Questura di Massa Carrara

  • Via del Patriota n.1 - 54100 MASSA ( Dove siamo)
  • telefono: 0585-4941
  • fax: 0585-494777
  • email: urp.quest.ms@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

CARRARA – sgominato traffico illegale di opere d'arte e d'antiquariato. La Polizia di Stato arresta ladri d'appartamento e sequestra 34 beni di pregio rubati.

CONDIVIDI
Traffico illegale di opere d'arte

La Polizia di Stato durante il pomeriggio della giornata di ieri ha proceduto all’arresto in flagranza di due cittadini di Carrara rispettivamente di 40 e 48 anni, per il delitto di furto in appartamento aggravato, vincolando a sequestro oltre 30 beni di antiquariato, fra cui molti quadri, vasi cinesi e mobilio d’epoca di particolare pregio economico.

L’operazione condotta dal Commissariato di Polizia di Carrara giunge a risultato grazie all’istinto investigativo ed all’intuito degli operatori della Squadra Volante in servizio di controllo del territorio, i quali transitando lungo il Viale XX Settembre notavano movimenti sospetti all’interno di uno dei vicoli antistanti a delle ville a schiera. Gli operatori della Polizia di Stato individuavano una coppia, un uomo e una donna, intenti a parlare con altre due persone nei pressi di un furgoncino ed avvicinandosi sul posto notavano che la coppia era intenta a maneggiare dei quadri, mentre molti altri pezzi di mobilio e vasi d’antiquariato si trovavano poggiati nei dintorni. Appena fermati dai poliziotti i presenti si dimostravano sin da subito in forte stato di agitazione, pertanto tutto il materiale sospetto veniva sequestrato e i protagonisti della vicenda condotti presso l’ufficio di polizia per ulteriori approfondimenti.

Nel frattempo venivano allertati gli investigatori della Squadra di Polizia Giudiziaria, ai quali i nominativi della coppia risultavano già noti in quanto gravati da svariati precedenti penali per gravi delitti commessi prevalentemente nel territorio cittadino (furto, ricettazione, rapina, traffico di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale), oltre ad essere da tempo sospettati di ricettare monili in oro ed altra merce rubata, reati per i quali erano già stati denunciati dallo stesso Commissariato di Carrara. Inoltre, l’uomo, solo pochi mesi prima era stato sottoposto alla misura di prevenzione personale dell’Avviso Orale, emesso con decreto del Questore di Massa-Carrara, proprio alla luce della valutata pericolosità sociale dello stesso.

Per tali ragioni la squadra investigativa unitamente al personale della polizia scientifica effettuavano un sopralluogo nell’area in cui erano appena stati trovati gli indagati ed a poche centinaia di metri veniva individuata una villa che presentava evidenti tracce di effrazione agli infissi.

Contattata la proprietaria, emergeva che la stessa si era trasferita da poco presso l’abitazione dei figli, lasciando disabitata la villa di famiglia che però aveva ancora all’interno tutto il mobilio d’antiquariato e i quadri di valore acquistati nel corso degli anni, rubati dai due indagati.

Ora per la coppia scattano le manette, entrambi sottoposti ad arresto per il delitto di furto in abitazione aggravato, mentre tutta la refurtiva recuperata veniva restituita alla legittima proprietaria.

 

 


13/11/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

19/04/2021 11:56:05