Questura di Massa Carrara

  • Via del Patriota n.1 - 54100 MASSA ( Dove siamo)
  • telefono: 0585-4941
  • fax: 0585-494777
  • email: urp.quest.ms@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Massa Carrara - piano "io resto a casa" - Primi risultati delle misure di controllo del territorio rafforzate

CONDIVIDI
Controlli Covid-19

Esce in cerca di compagnia femminile e viene multato. Lo ha ammesso ai poliziotti che lo hanno sottoposto a controllo. Identificato e denunciato un camperista proveniente dall’Emilia.

 L’urgenza ed i bisogni di prima necessità, salvo rare eccezioni, rispondono a criteri soggettivi. E lo si vedrà con l’andare dei giorni. Così la pensa evidentemente l’uomo che, al giorno 3 di isolamento casalingo, sul lungomare di marina di Massa ha risposto candidamente ai poliziotti che lo stavano controllando di essere alla ricerca della compagnia di una donna e tale ingenua confessione non se l’aspettavano nemmeno gli uomini delle Volanti, che in strada ne vedono di tutti colori. In vece dell’agognata compagnia, però, un albanese di 33 anni residente nel capoluogo apuano ha trovato le divise e, dunque, dietro front verso casa e denuncia penale per inosservanza del decreto del presidente del consiglio.

Controlli a tappeto in città da parte della Polizia di Stato e delle altre Forze dell’Ordine che stanno pattugliando tutto il territorio sia in centro città che lungo le aree di accesso e le arterie di lunga e media percorrenza. Cinque le denunce nelle ultime 24 ore. Non tutti infatti escono di casa in osservanza delle regole stabilite nei provvedimenti emanati dal governo: motivi di lavoro, salute o situazioni di necessità. Si continuano infatti a registrare arrivi di persone provenienti dalle regioni del nord e dalle regioni appartenenti alla ex zona rossa. Nonostante la parificazione dal punto di vista normativo, forse la volontà di uscire da territori più colpiti dal contagio rimane forte. E così un camper è stato fermato dalle volanti insieme agli uomini della DIGOS nella zona della Partaccia, sul lungomare di Marina di Massa. La targa Reggio Emilia ha insospettito i poliziotti che lo hanno fermato. L’occupante del Camper, residente a Sassuolo, non ha saputo dare spiegazioni in linea con le disposizioni restrittive attualmente in vigore circa la presenza in città e pertanto è stato denunciato e invitato a fare ritorno al domicilio emiliano.

Altre quattro sono state le persone complessivamente fermate nella giornata di ieri e denunciate per la violazione del decreto del Presidente del Consiglio. I poliziotti della Questura del Commissariato di P.S. di Carrara e della Sezione della Polizia Stradale hanno intensificato i controlli ai caselli di Massa, Carrara e Pontremoli e la Polizia Ferroviaria, il controllo alle stazioni. Sono in tutto 150 le autocertificazioni raccolte e controllate dagli agenti durante la giornata. La più parte per motivi di lavoro, a seguire esigenze di approvvigionamento alimentare, circa 18 per il domicilio e una piccola parte per motivi di salute.


13/03/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

07/08/2020 00:39:47