Questura di Massa Carrara

  • Via del Patriota n.1 - 54100 MASSA ( Dove siamo)
  • telefono: 0585-4941
  • fax: 0585-494777
  • email: urp.quest.ms@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Arresto di un noto pregiudicato per il delitto di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Colleghi Comm.to Carrara

La volitiva e perseguita finalità di implementare ogni attività preventiva di controllo del territorio, a fronte della ritenuta opportunità di promuovere più incisivi e puntuali percorsi di repressione delle fenomenologie delittuose connesse alle distorsive dinamiche estive della cd. “mala movida”, ha determinato il rafforzato impiego di dedicate pattuglie, il cui ambito applicativo territoriale è stato esteso ad ogni area residenziale cittadina.

 In tale ottica di consolidato controllo sociale formale, primario rilievo è stato attribuito alla verosimile recrudescenza del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, elemento di potenziale aggravio della sicurezza preventivamente fronteggiato con l’impiego di articolate attività di verifica a presidio territoriale, servizi attuativi che hanno consentito di conseguire l’ennesimo, brillante risultato operativo.

Specificatamente, nel corso dei disposti controlli l’attenzione degli operatori di Squadra Volante veniva catalizzata dall’osservazione, meticolosa, di un 37/enne, di nazionalità marocchina -già noto all’Ufficio - il quale, all’esito delle primarie attività di  riscontro investigativo, veniva sorpreso con due dosi di cocaina già confezionate e pronte allo smercio  sull’illecito mercato di piazza, nonché un porzionamento di hashish, detenuto con analoghe finalità.

Nel corso della perquisizione personale si rinveniva, altresì, un discreto quantitativo di banconote di piccolo taglio che per modalità di conservazione e valoriale suddivisione, inducevano a ritenerlo riconducibile al verosimile ricavato della illecita vendita di dosi di stupefacenti al dettaglio.

Questo primo riscontro originava una più accurata ricerca presso la stabile dimora dell’uomo, residente proprio in quell’ambito zonale oggetto di rafforzato controllo, ovvero la frazione di Pontecimato, la quale veniva eseguita anche con la supportata presenza di personale della Squadra di Polizia Giudiziaria, analogamente presente sul territorio in diversificati ambiti territoriali.

La menzionata attività permetteva dunque di rinvenire, abilmente occultate, altre 21 dosi di cocaina, 11 stecche di hashish, un quantitativo solido di cocaina di sette grammi ancora da “lavorare” per un successivo frazionamento e taglio, materiale per il confezionamento nonché un bilancino di precisione, per un totale di 18 grammi di cocaina e 13 grammi di hashish, complessivo di sostanza voluttuaria che avrebbero fruttato un significativo guadagno, qualora immesso sul mercato di strada.

In ragione di quanto sopra l’uomo veniva dichiarato in stato di arresto per il reato di detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio e l’integrale esecuzione restrittiva veniva puntualmente condivisa con l’Autorità Giudiziaria che procedeva a disporre il giudizio per direttissima, al quale l’arrestato veniva condotto “in vinculis” il giorno successivo, udienza celebrata presso il Tribunale di Massa.

L’autorità giudicante, oltre a convalidare l’eseguito arresto imponeva all’indagato l’allontanamento dalla provincia di Massa Carrara proprio in ragione della pervicacia e callidità delittuosa con cui lo stesso aveva nel corso degli anni palesato la propria attività illecita, applicando nei confronti dello stesso la misura cautelare coercitiva del divieto di dimora nella provincia di Massa Carrara.

La descritta attività preventiva, sfociata in esecuzioni di repressivo rilievo, ha nuovamente evidenziato l’assenza di zone franche sul territorio e la puntuale, capillare presenza del personale del Commissariato di P.S. di Carrara in quelle aree urbane ove parrebbe verosimile presumere potenziali insorgenze di criticità alla serena e ordinata convivenza civile, accresciuta presenza preventiva realizzata disponendo una implementazione delle attività di controllo delle aree urbane e residenziali ovvero ponendo prevalente attenzione ai luoghi di aggregazione giovanile, anche al fine di prevenire  e contrastare l’esecrabile fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

D’altro canto, pare quantomeno opportuno evidenziare i riflessi di spiccata valenza repressiva riconducibili alla descritta attività di contrasto delittuoso, i quali hanno condotto all’ennesimo arresto di un soggetto provvisto di diverse tipologie di sostanze ad azione psicotropa, tali da soddisfare “differenziate richieste di mercato”.

Il perseguimento di obiettivi finalizzati alla capillare presenza sul territorio, hanno dunque comportato la definizione di una incisiva e proficua strategia di contrapposizione alle attività di illecito rilievo, consentendo nelle ultime settimane, com’è noto, di trarre in arresto diversi spacciatori e corrieri anche in diversificate zone della città, nell’univoca ottica di garantita fruizione delle più ampie e lineari condizioni di sicurezza sociale in questo periodo estivo.


10/08/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/10/2019 18:47:24