Questura di Massa Carrara

  • Via del Patriota n.1 - 54100 MASSA ( Dove siamo)
  • telefono: 0585-4941
  • fax: 0585-494777
  • email: urp.quest.ms@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Rafforzati dal Questore i controlli lungo il litorale apuano durante la stagione estiva: sequestrato stupefacente, arrestato un pregiudicato straniero in “trasferta” e denunciato un massese per evasione e minacce.

Auto Polizia

A seguito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica indetto dal Prefetto il 21 giugno 2019, anche quest’anno il Questore ha avviato, dallo scorso fine settimana, specifici servizi di prevenzione lungo il litorale apuano, in relazione all’incremento delle presenze e la modifica dei punti di ritrovo, che caratterizzano nel periodo estivo la fascia costiera, soprattutto nei luoghi ove, nel corso delle passate stagioni, sono stati segnalati i maggiori fenomeni di criminalità diffusa, disturbi e molestie alle persone.

 I dispositivi si articoleranno fino al prossimo 15 settembre, allo scopo di perseguire le seguenti priorità:

-controlli mirati volti ad infrenare le fenomenologie delittuose riconducibili all’esercizio della prostituzione sul litorale, durante le ore serali;

-controllo dell’area urbana posta a ridosso della Via Ascoli e Piazza Betti a Marina di Massa, nonché di quella attigua alle ex colonie, (via Don Gnocchi, Parco Ricortola ecc.), quali punti di aggregazione giovanile, soprattutto durante le ore serali e notturne della stagione estiva, aree in cui sono state segnalate attività di spaccio di stupefacenti ed altre fenomenologie di disturbo ai residenti;

-controllo del territorio nella località Partaccia, finalizzata a prevenire reati contro il patrimonio e attività di spaccio di stupefacenti riconducibili al notevole incremento delle presenze che si registra nel periodo estivo nella vasta area camping di Marina di Massa. L’aumento delle presenze costituisce infatti fattore di attrazione per la commissione di reati contro il patrimonio ai danni delle persone e delle abitazioni private;

-prevenzione e contrasto a situazioni di abusivismo commerciale, alle quali spesso si accompagna la vendita di prodotti con marchi di fabbrica contraffatti;

--controllo lungo la fascia costiera di Cinquale, ove sono state rilevate, nelle ore serali e notturne, in particolare nei fine settimana, problematiche connesse a fenomenologie comportamentali di aggregazione giovanile, nei pressi di alcune discoteche e di locali pubblici, in relazione alle quali si sono verificati turbative e disturbo della quiete pubblica.

Come detto, i servizi hanno avuto inizio la sera di venerdì 21 giugno, quando le pattuglie della Squadra Volante della Polizia di Stato hanno assicurato maggiore presenza sul lungomare in prossimità delle discoteche e dei locali presenti a Cinquale che, nel fine settimana, risultano più frequentati dai giovani, effettuando controlli in sinergia con i militari della Guardia di Finanza e l’unità cinofila delle Fiamme Gialle.

Le numerose verifiche sulle persone e le autovetture hanno dato i loro frutti: i finanzieri hanno infatti segnalato alla Autorità Amministrativa un giovane, individuato all’esterno di una discoteca, per uso personale di stupefacente, sequestrando dello stupefacente, rinvenuto grazie al fiuto del cane antidroga, mentre i poliziotti hanno sanzionato una persona trovata alla guida della propria auto, sprovvisto della carta di circolazione.

I controlli sono poi proseguiti sabato sera a Marina di Massa, soprattutto da Piazza Betti alla Partaccia, nei pressi dei campeggi.

E proprio alla Partaccia la Polizia ha tratto in arresto un cittadino moldavo con numerosi precedenti penali, in “trasferta”, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere, emessa dalla Magistratura di Parma, per una serie di furti in abitazione ed altri reati contro il patrimonio. L’uomo, un trentatreenne, è stato accompagnato in Questura per gli accertamenti di rito. Lo stesso, dopo essere stato sottoposto a fotosegnalamento presso il Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica, è stato successivamente trasferito nel Carcere di Massa.

Sempre nella notte tra sabato e domenica, le Volanti sono intervenute in Via Pisa, ove era stata segnalata una persona sospetta che era stata vista aggirarsi per strada e minacciare una donna impugnando un piccone. Il pronto intervento degli agenti ha messo in fuga l’individuo, un massese di 36 anni, poi bloccato grazie alle descrizioni dei testimoni e successivamente denunciato, oltre che per il reato di minacce gravi, anche per evasione, poiché lo stesso avrebbe dovuto al momento trovarsi agli arresti domiciliari.

Anche domenica 23 giugno u.s. il lavoro della Polizia di Stato lungo il litorale ha dato dei riscontri postivi, soprattutto nella zona dei campeggi e nell’area attigua alle ex colonie.

Nei pressi della ex colonia Motta, la Polizia ha effettuato infatti mirati controlli con l’Unità Cinofila della Guardia di Finanza. Nel corso del servizio, un cittadino italiano di 29 anni, proveniente da Varese, è stato sottoposto a verifica poiché colto in atteggiamento sospetto. Al termine delle operazioni, il giovane è stato segnalato al Prefetto per uso personale di stupefacente poiché trovato in possesso di hashish.

I servizi sono proseguiti anche la sera e fino a tarda notte, soprattutto nella zona dei campeggi, con il controllo di persone e veicoli, per prevenire fenomeni connessi all’abuso di alcol e stupefacenti. Durante le operazioni, un cittadino italiano di 28 anni, con a carico numerosi precedenti specifici, è stato segnalato per uso personale di stupefacente, con successivo sequestro delle dosi di marjuana rinvenute.

Non sono mancati i controlli finalizzati alla prevenzione e al contrasto dei fenomeni delittuosi riconducibili alla prostituzione su strada. Nel fine settimana su viale Vespucci a Marina di Massa, la Polizia di Stato ha controllato 5 cittadine straniere di nazionalità rumena, tutte sanzionate ai sensi dell’art. 56 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Massa.

Complessivamente, nel week end, sono state identificate oltre 150 persone e controllate circa 50 autovetture.


26/06/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

16/09/2019 18:40:49