Questura di Macerata

  • Piazza della Libertà, 15 - 62100 MACERATA ( Dove siamo)
  • telefono: 073325411
  • email: dipps144.00f0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

12 APRILE 2023- 171° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO

CONDIVIDI
Festa Polizia Macerata 2023

Comunicato Stampa del 12.04.2023

La Polizia di Stato celebra oggi il 171° Anniversario della sua fondazione. Un’amministrazione longeva che ha accompagnato nel tempo i cambiamenti della società, trasformandosi essa stessa per soddisfare nuove esigenze nella continuità. Una polizia radicata nel presente e proiettata verso il futuro che torna a condividere con i cittadini i suoi più autentici valori ed i risultati conseguiti grazie al quotidiano operato delle sue donne e dei sui uomini.

Una giornata volta a sugellare l’orgoglio ed il senso di appartenenza che accumunano le donne e gli uomini della Polizia di Stato il cui lavoro quotidiano si proietta tra la gente. Un lungo percorso durante il quale la Polizia di Stato è cambiata, si è evoluta insieme alla società, è migliorata senza perdere mai di vista il suo obiettivo più profondo: essere al servizio delle istituzioni democratiche e dei cittadini, obiettivo riassunto nel motto “Esserci Sempre”.           

Questa mattina, in occasione del 171° Anniversario della fondazione della Polizia di Stato, presso la Caserma “Pasquale Paola”, con una cerimonia alla presenza del Questore Vincenzo Trombadore, del Prefetto Flavio Ferdani è stata deposta una corona di alloro al monumento dedicato ai caduti della Polizia di Stato. 

A seguire, il Questore di Macerata, ha espresso il suo saluto e ringraziamento a tutti gli appartenenti della Polizia di Stato della provincia di Macerata per i lavoro svolto e per i risultati conseguiti nel decorso anno. Infine sono stati consegnati  gli attestati di encomio e di lode al personale della Polizia di Stato che si è distinto in operazioni di particolare rilievo.

PERSONALE PREMIATO nel corso della cerimonia

ISPETTORE GIANLUCA ROMAGNOLI

VICE ISPETTORE ANDREA ELISEI

VICE ISPETTORE ENO SCAGNETTI

SOV.TE CAPO FAUSTO MINICHELLI

VICE SOV.TE EMANUELE BALZI

VICE SOV.TE FLAVIANO LUCIANI

VICE SOV.TE GIUSEPPINA PINNA

ASS.CAPO C. PIERLUIGI ZIPPILLI

ASS.CAPO C. PEZZOLA LORENZO

 

 

Durante i due eventi che hanno caratterizzato la giornata del 171° anniversario,  la cerimonia tenutasi presso la Caserma “P.Paola” e l’evento tenutosi presso la Caserma “Pasquale Paola”, sono stati inoltre premiati gli studenti delle classi degli Istituti Scolastici di Macerata, Matelica e San Severino Marche risultate vincitrici del concorso “PretenDiamo Legalità” indetto dal Ministero dell’Interno per l’anno scolastico 2022/23.

 

Le classi vincitrici:

 

SCUOLA PRIMARIA

1° CLASSIFICATO E VINCITORE

ISTITUTO COMPRENSIVO “ENRICO MATTEI“ DI MATELICA

SCUOLA PRIMARIA “MARIO LODI”

Classe 5° Sez. C e D

 

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

1° CLASSIFICATO E VINCITORE

ISTITUTO COMPRENSIVO “TACCHI VENTURI” – SAN SEVERINO MARCHE

Classe 1° C

 

SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

1° CLASSIFICATO E VINCITORE

LICEO ARTISTICO “CANTALAMESSA” – MACERATA

Classe 4° D

 

Il discorso del Questore Vincenzo TROMBADORE:

BUONGIORNO E BENVENUTI IN OCCASIONE DI QUESTA ODIERNA RICORRENZA.  UN SALUTO AL SIG. PREFETTO, AL SIGNOR VESCOVO DELLA DIOCESI DI MACERATA – TOLENTINO – RECANATI – CINGOLI – TREIA, AL RAPPRESENTANTE DELLA DIOCESI DI CAMERINO E SAN SEVERINO MARCHE, ALLA SENATRICE LEONARDI, ALL’ASSESSORE SALTAMARTINI, VICE PRESIDENTE DELLA REGIONE MARCHE, AI SIGG.RI CONSIGLIERI REGIONALI, AL SIG. PROCURATORE DELLA REPUBBLICA, AI SIGG.RI COMANDANTI PROVINCIALI DELL’ARMA DEI CARABINIERI, DELLA GUARDIA DI FINANZA, DEI VIGILI DEL FUOCO, ALLA SIG.RA COMANDANTE DELLA GUARDIA COSTIERA DI CIVITANOVA E AL SIG. COMANDANTE DELLA BASE DELL’AERONAUTICA MILITARE DI POTENZA PICENA, AI SIGG.RI SINDACI DI MACERATA E CIVITANOVA MARCHE, AL MAGNIFICO RETTORE DELL’UNIVERSITA’ DI MACERATA E AL RAPPRESENTANTE DELL’UNIVERSITA’ DI CAMERINO,  AL SIG. PRESIDENTE DELLA PROVINCIA ANCHE IN RAPPRESENTANZA DI TUTTI I SINDACI DELLA PROVINCIA, AL SIG. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE DI MACERATA, AI PRESENTI ASSESSORI DELLA GIUNTA DI MACERATA, AL SIG. DIRIGENTE DELL’ UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE , ALLE SIGNORE ED AI SIGG.RI DIRIGENTI SCOLASTICI QUI INTERVENUTI, AI RAPPRESENTANTI DELL’AZIENDA SANITARIA TERRITORIALE DI MACERATA, AI SIGG.RI DIRETTORI DELLE LOCALI SEDI DELL’INPS E DELL’AGENZIA DEL DEMANIO, AL PRESIDENTE DEL COMITATO D’INTESA ASSOCIAZIONI COMBATTENTISTICHE E D’ARMA DELLA PROVINCIA DI MACERATA, ALLA SIG.RA PRESIDENTE DELLA CROCE ROSSA DI MACERATA ED ALLA RAPPRESENTANZA DELLA CROCE ROSSA MILITARE, ALLA RAPPRESENTANZA DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE DELLA POLIZIA DI STATO SEZIONI DI MACERATA E CIVITANOVA, AI RAPPRESENTANTI DELLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI, AI RAPPRESENTANTI DEGLI ORGANI STAMPA E A TUTTI GLI ALTRI GENTILI OSPITI E AGLI APPARTENENTI IN PENSIONE DELLA POLIZIA DI STATO CHE OGGI HO IL PIACERE DI RIVEDERE.

RINGRAZIO PER ESSERE QUI CON NOI LA SIGNORA LAURA RUTOLO (PURTROPPO IL SIGNOR ARTURO ANGELOZZI SI TROVA FUORI MACERATA): I VOSTRI FIGLI LEONARDO E GIANLUCA SONO I NOSTRI ANGELI CHE CI SEGUONO QUOTIDIANAMENTE NEL NOSTRO LAVORO, FACENDOCI RICORDARE IL MOTTO DEL 171° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA ” ESSERCI SEMPRE”.

SALUTO IL SIGNOR GIOVANNI IDONE, FIGLIO DEL NOSTRO CARO MICHELE CADUTO IN SERVIZIO E  CHE ANCHE LUI CI SEGUE NEL NOSTRO OPERATO. PURE QUEST’ANNO ABBIAMO DEPOSITATO UNA CORONA AI CADUTI: IL RICORDO È NECESSARIO, NOI CI NUTRIAMO DEI RICORDI DEI NOSTRI CADUTI PER FAR SEMPRE MEGLIO IL NOSTRO LAVORO, CI SOSTENIAMO TUTTI QUANTI NEL RICORDO DI CHI SI È IMMOLATO PER IL BENE, DI CHI HA DATO L’ESEMPIO ESTREMO NELL’ASSOLVIMENTO DEI DOVERI. LE COMMEMORAZIONI, COME QUELLE RISERVATE AL NOSTRO GIOVANNI PALATUCCI, QUESTORE REGGENTE DI FIUME, “GIUSTO TRA LE NAZIONI”, CI IRROBUSTISCONO ED ALIMENTANO IN NOI OPERATORI DELLE ISTITUZIONI ANCOR PIÙ IL SENSO DEL DOVERE ED I SENTIMENTI ANCHE SPIRITUALI NELLA QUOTIDIANA ATTIVITÀ DI SERVIZIO.

GRAZIE ECCELLENZA VESCOVO, NEL SUO DARE IMPULSO CRISTIANO ED ECUMENICO ALLA NOSTRA ATTIVITÀ, CON LA SUA PRESENZA, CON IL SUO COINVOLGIMENTO IN INIZIATIVE DI PARTECIPAZIONE SOCIALE. I POLIZIOTTI LE DIMOSTRANO AFFETTO, STIMA E GRATITUDINE.

GRAZIE AL SIG. PREFETTO PER ESSERCI VICINO NELLE ATTIVITÀ DI PREVENZIONE E CONTROLLO DEL TERRITORIO, DI ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA, CURATE DALLE FORZE DI POLIZIA. ESSERCI VICINO NEI COMITATI PROVINCIALI DELL’ORDINE E DELLA SICUREZZA PUBBLICA DA LEI PRESIEDUTI IN PREFETTURA; IN TALI OCCASIONI LE FORZE DI POLIZIA SI CONFRONTANO E FORNISCONO L’ISTITUZIONALE PARERE PER LA MIGLIORE ATTUAZIONE DELLE POLITICHE DI SICUREZZA.

IO MI PREGIO DI QUESTO MOMENTO DI CONFRONTO, DELLA VALENZA DI TALE STRUMENTO, ORGANO TECNICO CHE PERMETTE DI RACCOGLIERE IN PREFETTURA INFORMAZIONI UTILI ED APPROFONDIMENTI ED I CUI EFFETTI PERMETTONO POI AL QUESTORE, QUALE AUTORITÀ PROVINCIALE DI PUBBLICA SICUREZZA TECNICO OPERATIVA, DI POTER ASSOLVERE ALLE PREROGATIVE DELLE PROPRIE FUNZIONI ANCHE CON L’ELABORAZIONE DELL’ORDINANZA CHE PREDISPONE I SERVIZI TENENDO CONTO DELLE TEMATICHE AFFRONTATE PRIMA IN PREFETTURA E POI NEI TAVOLI TECNICI IN QUESTURA.

QUESTO CONTINUO CONFRONTO NON PUÒ PORTARE ALTRO CHE BENE ALLA COLLETTIVITÀ, CHE VEDE LE ISTITUZIONI ATTENTE A SODDISFARE GLI INTERESSI ESPRESSI; E COSÌ PROCEDENDO VENGONO COINVOLTE LE AMMINISTRAZIONI COMUNALI E DIRETTAMENTE I SINDACI CHE DIMOSTRANO VISIBILE SENSIBILITÀ ISTITUZIONALE.

RISPETTO ED ATTENZIONE DA RISERVARE AGLI AMMINISTRATORI LOCALI, ANCHE PER LE LORO RICHIESTE  NELL’ ESSERE GUIDATI AL RAGGIUNGIMENTO DEI CORALI OBIETTIVI DI SICUREZZA, PROPRIO QUANDO ESSI SI TROVANO AD INTERLOQUIRE ANCHE COME AUTORITÀ LOCALI DI PUBBLICA SICUREZZA.

È COSÌ CHE IL DIALOGO TRA LE ISTITUZIONI, DUNQUE, VA SEMPRE PIÙ OTTIMIZZATO E QUALIFICATO, ANCHE NELLA RICERCA DELLA RENDICONTAZIONE DEGLI EFFETTI PREFISSATI.

IL CONFRONTO TRA LE ISTITUZIONI HA FATTO CONSEGUIRE LA NECESSITÀ PROSPETTATA AL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DI AVERE ASSEGNATE UNITÀ DI RINFORZO NELLO SCORSO PERIODO ESTIVO. TALE ALIQUOTA AGGIUNTIVA SI È RILEVATA UTILISSIMA NELLA QUOTIDIANA ATTIVITÀ DEL CONTROLLO DEL TERRITORIO E DI PREVENZIONE GENERALE.

ED APPUNTO, AL VERIFICARSI IN ESTATE, NEL GIRO DI POCHI GIORNI DI DUE EPISODI CRIMINOSI, VI È STATA LA PRONTISSIMA REAZIONE DELLE FORZE DELL’ORDINE CHE, IN MODO INTELLIGENTE E CON  RECIPROCA GENEROSITÀ, HANNO CONDIVISO INFORMAZIONI TALI DA PERMETTERE LA PRONTA E REATTIVA CATTURA DEI RESPONSABILI DEI CRUENTI FATTI DELITTUOSI.

UN GRAZIE AL COMANDANTE PROVINCIALE DELL’ARMA DEI CARABINIERI ED AL COMANDANTE PROVINCIALE DELLA GUARDIA DI FINANZA PER LA LORO PROFESSIONALITÀ EVIDENZIATA NEL GARANTIRE ANCHE AL QUESTORE IL RICHIESTO CONTRIBUTO NEI SERVIZI DI ISTITUTO; SERVIZI DI ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA CHE NON POSSONO NON COMPRENDERE LE PARTICOLARI ESIGENZE DI “SAFETY”, ESIGENZE A TUTELA DELLA COLLETTIVITÀ E CHE CI PROIETTANO A VERIFICARE ANTICIPATAMENTE CONDIZIONI TECNICHE DI SICUREZZA PER POTER CONCILIARE UN SICURO MOMENTO DELLA MANIFESTAZIONE DEL PENSIERO; E PERTANTO RINGRAZIO IL COMANDANTE PROVINCIALE DEI VIGILI DEL FUOCO CHE, IN RELAZIONE ALLE TEMATICHE AFFRONTATE NELLE APPOSITE RIUNIONI, CI GARANTISCE IL CONTRIBUTO TECNICO.

RINGRAZIO LA COMANDANTE DELLA GUARDIA COSTIERA PER ASSICURARE LA PARTICOLARE ATTIVITÀ DI COMPETENZA NEL CONTESTO DEI PREDISPOSTI SERVIZI DI ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA. 

RINGRAZIO L’AZIENDA SANITARIA TERRITORIALE, PRESENTE OGGI LA DOTT.SSA CORSI, PER LA PUNTUALE COLLABORAZIONE, IN OGNI INTERAZIONE ISTITUZIONALE: LA CORNICE DI SICUREZZA È INTEGRATA ANCHE CON IL SUPPORTO DI TALE SPECIFICA PROFESSIONALITÀ.

L’ATTUALE MOMENTO STORICO CI FA CONSIDERARE IL DISAGIO DELLA POPOLAZIONE UCRAINA E DI TUTTI GLI ALTRI RICHIEDENTI ASILO CHE ARRIVANO SULLE NOSTRE COSTE.

L'INTEGRAZIONE RAPPRESENTA UN PROCESSO DI CONFRONTO E DI SCAMBIO DI VALORI, DI STANDARD DI VITA E MODELLI DI COMPORTAMENTO TRA LA POPOLAZIONE IMMIGRATA E LA SOCIETÀ OSPITANTE.

L’ACCOGLIENZA COSTITUISCE IL PRIMO PASSO DA COMPIERE VERSO L’INTEGRAZIONE, GRAZIE ALL’OPERATO DEI CENTRI DI ACCOGLIENZA, FRA I QUALI VI È LA CARITAS, CHE SI ADOPERANO PER ACCOGLIERE COLORO CHE ARRIVANO NEL NOSTRO PAESE IN CERCA DI UN FUTURO MIGLIORE. LO SPIRITO DI ACCOGLIENZA NEGLI ULTIMI DUE ANNI HA ASSUNTO CARATTERE “EMERGENZIALE” CON L’ESODO DELLA POPOLAZIONE UCRAINA CONSEGUENTE AL CONFLITTO RUSSO-UCRAINO E CON L’AUMENTO DEGLI SBARCHI IN ITALIA. L’ATTIVITÀ SVOLTA DAI CENTRI DI ACCOGLIENZA NON RAPPRESENTA UN’ECCEZIONE, BENSÌ È INSERITA IN UNA RETE DI ISTITUZIONI ED AMMINISTRAZIONI, ENTI ED ASSOCIAZIONI LA CUI SINERGIA FAVORISCE L’INSERIMENTO SOCIALE DEGLI INDIVIDUI SIA COME SINGOLI, SIA COME PARTE DI UNA COMUNITÀ. INFATTI, SE DA UN LATO, LE ASSOCIAZIONI OFFRONO ACCOGLIENZA, DALL’ALTRO LA QUESTURA RAPPRESENTA IL TITOLARE NELLA PROVINCIA OVE VENGONO RICEVUTE LE DOMANDE DI PROTEZIONE TEMPORANEA E DEI RICHIEDENTI ASILO, IN MODO CHE LA REGOLARE POSIZIONE AMMINISTRATIVA SUL TERRITORIO NAZIONALE CONSENTA LORO DI POTER ACCEDERE AI SERVIZI ESSENZIALI E POTER COSÌ ESSERE TUTELATI.

NEI SERVIZI DI CONTROLLO DEL TERRITORIO SI VEDE SEMPRE PIÙ IL COINVOLGIMENTO DELLA SEZIONE POLIZIA STRADALE DI MACERATA E I DIPENDENTI DISTACCAMENTI DI CIVITANOVA MARCHE E CAMERINO; INOLTRE SI EVIDENZIA IL SUPPORTO CHE LA QUESTURA RICEVE DAL COMPARTIMENTO POLIZIA FERROVIARIA DI ANCONA NEI SERVIZI DI PREVENZIONE DEDICATI ALLE AREE FERROVIARIE: È DA RICHIAMARE ANCHE IL CONTRIBUTO DELLA SEZIONE OPERATIVA PER LA SICUREZZA CIBERNETICA DELLA POLIZIA POSTALE E DELLE TELECOMUNICAZIONI DI QUESTA PROVINCIA CHE, SECONDO DIRETTIVE MINISTERIALI, FORNISCE IL PROFICUO AUSILIO NELL’ATTIVITÀ INFORMATIVA RELATIVA ALLA PREDISPOSIZIONE DEI SERVIZI DI ORDINE E SICUREZZA PUBBLICA.

IN TALI SERVIZI È SIGNIFICATIVA LA PARTECIPAZIONE DELLA POLIZIA LOCALE ED IN MERITO VA SEMPRE PIÙ CONSOLIDATO IL NOSTRO RAPPORTO DIALETTICO CON LE COMPETENTI AMMINISTRAZIONI COMUNALI E CON I COMANDANTI, PER RENDERE SEMPRE PIU’ FLUIDA L’INTEROPERABILITÀ TRA I PROFESSIONISTI DELLA SICUREZZA, COME CI CONFRONTIAMO CON L’ASSESSORE SALTAMATINI ANCHE IN INCONTRI E CONVEGNI MIRATAMENTE DA LUI PROMOSSI

LE AMMINISTRAZIONI COMUNALI SI DIMOSTRANO SEMPRE PIÙ SENSIBILI ANCHE NELL’AVVIARE LE PROCEDURE DIRETTE ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA, COME CIÒ STIMOLATO DALLA PREFETTURA CONFORTATA DAI PARERI DELLE FORZE DELL’ORDINE, FINO ALLE OTTENUTE AUTORIZZAZIONI ED I FINANZIAMENTI DA PARTE DEL MINISTERO DELL’INTERNO PER L’INSTALLAZIONE DI TALI SUPPORTI TECNOLOGICI, CHE RISULTANO DI EFFICACIA INEQUIVOCABILE PER L’ATTIVITÀ DI PREVENZIONE E CONTROLLO DEL TERRITORIO E PER LE STESSE INVESTIGAZIONI. ED IN PROPOSITO RINGRAZIO LA ZONA TELECOMUNICAZIONI DELLA POLIZIA DI STATO DI ANCONA ED IL PERSONALE DELLA QUESTURA PER IL SUPPORTO SPECIALISTICO.

CON L’APPORTO TECNICO DELLE TELECAMERE SI AGEVOLANO LE ATTIVITÀ DI ISTITUTO, COME AD ESEMPIO A CIVITANOVA MARCHE NELLO SCORSO PERIODO ESTIVO, QUANDO SONO STATI INDIVIDUATI AUTORI DI RISSE GENERATE IN QUEL LITORALE E NELLE VIE DEL CENTRO.

ED ANALOGAMENTE NON MANCANO CONFORTANTI RISULTATI A MACERATA ED IN PROVINCIA.

LA PREVENZIONE CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE RIMANE UNO DEI NOSTRI PRIMI OBIETTIVI E PROPRIO IN QUESTA PROSPETTIVA SONO NUMEROSE LE ATTIVITÀ POSTE IN ESSERE AL FINE DI SENSIBILIZZARE SULLA TEMATICA: DAGLI STANDS DELLA CAMPAGNA NAZIONALE “QUESTO NON È AMORE”, COLLOCATI NEI LUOGHI OVE È MAGGIORE LA POSSIBILITÀ DI INCONTRARE LE DONNE DI OGNI ETÀ, AGLI INCONTRI NELLE SCUOLE PER EDUCARE I PIÙ GIOVANI, UOMINI E DONNE DI DOMANI, AL RISPETTO PUR NELLE DIFFERENZE DI GENERE, PROPRIO PER INVERTIRE LA ROTTA E CERCARE DI FAR COMPRENDERE QUANTO È IMPORTANTE SEGNALARE.

L’ASCOLTO,  CHE VIENE FATTO IN QUESTURA (DALLA DIVISIONE  POLIZIA ANTICRIMINE), ASCOLTO DELLE PERSONE CHE VIVONO IN SITUAZIONI DI PARTICOLARE VULNERABILITÀ -  SPESSO DONNE ACCOMPAGNATE DALLE OPERATRICI DEL CENTRO ANTIVIOLENZA, CON CUI SI LAVORA IN PERFETTA SINERGIA – QUESTO ASCOLTO CI DÀ LA RESPONSABILITÀ DI INDIVIDUARE LE STRATEGIE MIGLIORI DI INTERVENTO E DI ATTUARLE NELL’INTERESSE ESCLUSIVO DELLE VITTIME; QUESTE DEVONO SENTIRSI AL SICURO NON SOLO DALLA VIOLENZA MA ANCHE DAL PREGIUDIZIO PERCHÉ IL PERSONALE CHE INCONTRANO È FORMATO PER PROTEGGERLE E SUPPORTARLE.

COSÌ COME PER GARANTIRE ALLE VITTIME UNA TUTELA RAPIDA ED ANTICIPATA, SI PUNTA MOLTO A FAR CONOSCERE LA MISURA DI PREVENZIONE DEL QUESTORE, L’AMMONIMENTO, L’AVVERTIMENTO CHE L’AUTORE DI CERTI COMPORTAMENTI DOVRÀ ASTENERSI DAL COMMETTERE ULTERIORI ATTI DI MOLESTIA O DI VIOLENZA DOMESTICA.

MA VI È DI PIÙ: PROPRIO IN QUESTO STESSO AMBITO, IL 25 NOVEMBRE SCORSO, PER LA PRIMA VOLTA NELLE MARCHE, È STATO SOTTOSCRITTO IL PROTOCOLLO ZEUS; LA QUESTURA DI MACERATA E L’AMBITO SOCIALE N.15 HANNO FIRMATO UN PATTO CHE HA LO SCOPO DI INDICARE AI SOGGETTI AUTORI DI VIOLENZA LA VIA D’USCITA ATTRAVERSO LA PRESA DI COSCIENZA DEL PROPRIO VISSUTO E L’IMPEGNO A CAMBIARE. E COSÌ NELL’AMMONIMENTO DEL QUESTORE È INSERITA UN’INDICAZIONE IMPORTANTE PER L’AUTORE DI VIOLENZA, QUELLA DEL LUOGO OVE POTER CURARE LA PROPRIA RABBIA, AFFINCHÉ NON TORNI AD ESSERE AGGRESSIVO O PERSECUTORIO NEI CONFRONTI DI NESSUNA DONNA. IL PROTOCOLLO ZEUS  È STATO SOTTOSCRITTO IN TERRITORIO NAZIONALE DA QUASI LA METÀ DELLE QUESTURE ED ORA DA TUTTE QUELLE MARCHIGIANE, ANCHE GRAZIE AL LAVORO SINERGICO DELLA DIVISIONE POLIZIA ANTICRIMINE. ESSO RAPPRESENTA UNA SCOMMESSA: SUGGERIRE AL MALTRATTANTE UN PERCORSO GRATUITO E PREZIOSO, PER CERCARE DI CAPIRE QUALI SIANO STATI I PROPRI ERRORI E CORREGGERLI.

E NELL’AMBITO DELLE MISURE DI PREVENZIONE PATRIMONIALI, PER IL CONTRASTO ALL’ACCUMULAZIONE DEI PATRIMONI ILLECITI, VOGLIO RICORDARE IL LAVORO STRUTTURATO TRA LA QUESTURA ED IL  SERVIZIO CENTRALE ANTICRIMINE DEL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA, CHE HA CONSENTITO DI FAR CONSEGUIRE UN IMPORTANTE PROVVEDIMENTO ABLATORIO EMESSO DA TRIBUNALE DI ANCONA, IN ADESIONE ALLA RICHIESTA FORMULATA DALLA QUESTURA  CONGIUNTAMENTE ALLA PROCURA DI MACERATA.

RINGRAZIO IL SIG. PROCURATORE PER SEGUIRCI NELLE ATTIVITÀ INVESTIGATIVE, GRAZIE A TUTTA LA PROCURA CHE CI SUPPORTA NELL’ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA E NELL’ATTIVITÀ DEL QUESTORE NELLE COMPETENTI RICHIESTE DI MISURE DI PREVENZIONE PERSONALI E PATRIMONIALI, CHE OL QUESTORE FORMULA GRAZIE ANCHE ALLE PUNTUALI INFORMAZIONI RESE DALL’ARMA DEI CARABINIERI E DALLA GUARDIA DI FINANZA. ED IN PROPOSITO LA POLIZIA LOCALE PUÒ RENDERSI SEMPRE PIÙ CONSAPEVOLE DI POTER APPORTARE AL QUESTORE INFORMAZIONI DI SETTORE, PROPRIO IN LINEA CON QUANTO DETTO PRIMA, QUALE PARTECIPE DELLA SICUREZZA PUBBLICA.   

LE ATTIVITÀ GENERALI D’ISTITUTO NON POSSONO NON ESSERE SORRETTE DAL CONTINUO AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE ED OPERATIVO DEL PERSONALE DIPENDENTE. L’EFFICIENZA DEGLI OPERATORI VA MANTENUTA SEMPRE DI ALTO LIVELLO ED IN MERITO RINGRAZIO LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DI POLIZIA ANCHE PER LA CONDIVISIONE, NEI PREVISTI TAVOLI, DELLE METODICHE ADDESTRATIVE E DELLA RICERCA DI MIGLIORI STANDARD DI PRODUTTIVITÀ.

RINGRAZIO ANCHE LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DELL’AMMINISTRAZIONE CIVILE DELL’INTERNO, PER LE ATTENZIONI CHE RIVESTONO NEL FORMULARE PROPOSTE DI MIGLIORE RENDIMENTO QUALITATIVO.

E NELLE TECNICHE DI ADDESTRAMENTO AL TIRO, SEMPRE PRESENTE ED EFFICACE, È IL SERVIZIO DI ASSISTENZA SANITARIA GARANTITO DALLA SEZIONE DELLA CROCE ROSSA ITALIANA, SEZIONE DI MACERATA. GRAZIE PRESIDENTE, DOTT.SSA DEL BALZO RUITI PER ESSERCI (E QUANDO NON C’È CE NE ACCORGIAMO, PERCHÉ IN QUEL CASO MANCA LA SUA INTELLETTUALE PRESENZA, LA SUA SOCIEVOLE ED APPREZZATA VIVACITÀ).

PER FAR BENE IL NOSTRO LAVORO OCCORRE L’IMPRESCINDIBILE SUPPORTO, COLLEGAMENTO E DIALETTICA CON LA SOCIETÀ, CON LE UNIVERSITÀ, CON LE SCUOLE, CON LE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA, CON GLI ZELANTI COMMERCIANTI DI QUESTA PROVINCIA. È DA QUESTE AREE CHE SI RACCOLGONO LE RICHIESTE DI SICUREZZA, È DAL MONDO DELLA CULTURA CHE SI INTRAPRENDONO UTILI PERCORSI, PERCHÉ È NELLA CULTURA CHE SI POSSONO PIANTARE GLI ALBERI DELLA SICUREZZA, PER CUI OGNI CITTADINO SI SENTE COINVOLTO A CURARNE LA STESSA CRESCITA.

IN PROPOSITO RISULTANO VITALI IL CONTATTO ED IL CONFRONTO CON GLI STUDENTI PER L’AFFERMAZIONE CULTURALE DEL VALORE DELLA PREVENZIONE, TEMATICHE MOLTO SOLLECITATE DAL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA E CHE TROVANO OPPORTUNAMENTE MOMENTI DI CONDIVISIONE TRA LE FORZE DELL’ORDINE  ANCHE NEI TAVOLI TENUTI A CURA DELLA PREFETTURA; E TENGO A RICORDARE LA VALENZA TECNICA FORNITA DALLE SPECIALITÀ DELLA POLIZIA DI STATO (POLIZIA STRADALE, POLIZIA FERROVIARIA E DELLA SEZIONE OPERATIVA PER LA SICUREZZA CIBERNETICA DELLA POLIZIA POSTALE E DELLE TELECOMUNICAZIONI) IN OCCASIONE DEGLI INCONTRI CON GLI STUDENTI. SONO QUI PRESENTI I DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI ENRICO MATTEI DI MATELICA, TACCHI VENTURI DI SAN SEVERINO MARCHE RISPETTIVAMENTE CON GLI ALUNNI DELLE CLASSI QUINTE SEZIONE C E D  DELLA SCUOLA PRIMARIA DI MATELICA E DELLA CLASSE PRIMA SEZIONE C DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO; INOLTRE E’ PRESENTE IL DIRIGENTE SCOLASTICO DEL LICEO ARTISTICO CANTALAMESSA DI MACERATA CON GLI ALUNNI DELLA CLASSE  QUARTA SEZIONE D, CHE OGGI PREMIAMO AD ESITO DEL CONCORSO “PRETENDIAMO LEGALITÀ” EDIZIONE 2022-2023. SONO QUI PRESENTI I SINDACI DI SAN SEVERINO MARCHE E DI MATELICA ONORATI DI ACCOMPAGNARE LE LORO SCOLARESCHE. RINGRAZIO IL PROF. VESPASIANI, DIRIGENTE DELL’ UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI MACERATA, CHE È SEMPRE SENSIBILE NEL FAVORIRE I CONTATTI TRA LA QUESTURA ED I DIRIGENTI SCOLASTICI, SPOSANDO LE CONDIVISE INIZIATIVE. COLGO L’OCCASIONE PER RINGRAZIARE I COMPONENTI DELLA GIURIA CHE, CON COMPETENZA E SENSIBILITA’, HANNO ACCOLTO LA RICHIESTA DI VALUTARE I LAVORI DEI RAGAZZI.

DUNQUE CULTURA E SICUREZZA, RINGRAZIO I MAGNIFICI RETTORI DELLE UNIVERSITÀ DI MACERATA E DI CAMERINO PER I CONFRONTI CHE CONTINUIAMO A TENERE E CHE CI HANNO PORTATO A REALIZZARE NEI DUE ATENEI INTERESSANTI SEMINARI, NEL CUI CONTESTO I FUNZIONARI DELLA QUESTURA TESTIMONIANO E DECLINANO L’ATTIVITÀ DI PUBBLICA SICUREZZA NELL’ALVEO DEGLI ISTITUTI DI DIRITTO AMMINISTRATIVO E COSTITUZIONALE.

ED IN PREFETTURA SONO STATI ANCHE CONDIVISI GLI INCONTRI DELLE FORZE DELL’ORDINE CON COMUNITÀ DEGLI ANZIANI PER LA PREVENZIONE IN MATERIA DI TRUFFE. IN PROPOSITO RINGRAZIO LE DIOCESI DI COMPETENZA TERRITORIALE PER LA COLLABORAZIONE NEL CONSENTIRCI DI TENERE INCONTRI PRESSO AREE DI PERTINENZA PARROCCHIALE. E RINGRAZIO LA DIREZIONE PROVINCIALE ACLI (OGGI E’ PRESENTE LA PRESIDENTE PROVINCIALE) CHE HA COINVOLTO PIU’ SEDI NELL’ACCOGLIERCI.

COSÌ RINGRAZIO L’ASSOCIAZIONE NAZIONALE DELLA POLIZIA DI STATO, SEZIONE DI MACERATA E SEZIONE DI CIVITANOVA MARCHE, PER LA DISPONIBILITÀ A GARANTIRE MOMENTI DI APPROFONDIMENTO IN MATERIA DI SICUREZZA PUBBLICA; I LORO CONVEGNI ED I DIBATTITI ORGANIZZATI TESTIMONIANO CHE LA SICUREZZA E LA RICERCA DELLA SICUREZZA PUBBLICA DEBBANO ESSERE NECESSARIAMENTE COMPRESE “CULTURALMENTE” E BEN VENGANO, DUNQUE, LE INIZIATIVE PROMOSSE DALL’ANPS, ALLE QUALI VIENE ANCHE RICHIESTO IL CONTRIBUTO E LA TESTIMONIANZA DEI FUNZIONARI DI POLIZIA.

GRAZIE DR. GIORGIO IACOBONE, PRESIDENTE DELL’ANPS DI MACERATA, GIÀ DIRIGENTE GENERALE DI PUBBLICA SICUREZZA IN SEDE, GRAZIE PER LA TUA PREZIOSA AMICIZIA.

ED ANCORA RICERCA DI SICUREZZA NELLA PERCEZIONE DEI “SEGNALI” DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA, SEGNALI CHE VANNO RACCOLTI, ANALIZZATI, CONTESTUALIZZATI FINO A POTER CONDIVIDERE CON GLI STESSI STAKEHOLDERS LA NATURA DELL’EVENTUALE INDIVIDUATO ALLARME SOCIALE, ATTIVANDO COSÌ I MIGLIORI PROFILI DI SICUREZZA PARTECIPATA.

GRAZIE AL SINDACO, ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI MACERATA, AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE ED ASSESSORI, PER LA SENSIBILITA’ E VICINANZA ISTITUZIONALE, COME ESPRESSO NELLE INIZIATIVE DI CORNICE CULTURALE, SOCIALE E SPORTIVA, ALLORQUANDO TALI INIZIATIVE VENGONO ACCOMPAGNATE E NATURALMENTE INTEGRATE DALLE NOSTRE ATTIVITA’ IN MATERIA DI POLIZIA DI PREVENZIONE. SICUREZZA E’ CULTURA, CON INTEGRAZIONE SOCIALE SPORTIVA E CON LA RACCOLTA DEI VALORI PRECIPUI DA PROIETTARE, A CURA DI OGNI ISTITUZIONE, NELLA CONDIVISA EFFETTIVITA’, NELLA CONDIVISISA EFFICACIA DI UTILITA’ SOCIALE.

GRAZIE ANCORA ALLA LOCALE AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHE SI E’ RESA GARANTE DI UN DISEGNO CHE VEDREBBE LA SEDE DELLA NUOVA QUESTURA REALIZZATA IN UNA COLLOCAZIONE LOGISTICA, ANCORA PIU’ IDONEA A LIVELLO STRUTTURALE ED OPERATIVO, CON L’INDIRIZZO DI ASSICURARE IN MODO PIU’ AGEVOLE I GENERALI SERVIZI DI ATTIVITA’ AMMINISTRATIVA (COME IN MATERIA DI IMMIGRAZIONE, RILASCIO PASSAPORTI E LICENZE) E CON ACCRESCIUTA UTILITA’ LOGISTICA ANCHE PER GLI UTENTI DI TUTTA LA PROVINCIA.

UN GRAZIE AI MIEI COLLABORATORI, DIRIGENTI, FUNZIONARI E PERSONALE TUTTO: INSIEME PERCORRIAMO UNA STRADA DIRETTA A RAGGIUNGERE OBIETTIVI COMUNI, QUELLI DI SODDISFARE LA COLLETTIVITÀ NELLE GIUSTE ASPETTATIVE DEL VIVERE SEMPRE PIÙ IN TRANQUILLITÀ. UNA STRADA CHE NECESSITA DI CONTINUI AGGIORNAMENTI DI PERCORSO, SECONDO VARIABILI CHE VANNO PERCEPITE DA TUTTI GLI APPARTENENTI DELLE FORZE DELL’ORDINE CHE, PERTANTO, PER ESSERCI SEMPRE, ANCHE DA CITTADINI NON POSSONO DISTACCARSI DAI BISOGNI DEGLI ALTRI CITTADINI E NON DEVONO ALIENARSI DALLE PIÙ GENERALI DINAMICHE SOCIALI.

QUESTO È IL NOSTRO LAVORO QUOTIDIANO, IL LAVORO DELLE FORZE DI POLIZIA, IL LAVORO DELLE ISTITUZIONI.

 

Link video istituzionale:

https://www.poliziadistato.it/pressarea/Share/link/9f848bd2-d5e5-11ed-8b86-736d736f6674


12/04/2023
(modificato il 26/04/2023)

Gallerie

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

14/06/2024 02:29:50