Questura di Lodi

  • Piazza Castello n.30 - 26900 LODI ( Dove siamo)
  • telefono: 03714441
  • email: dipps199.00f0@pecps.poliziadistato.it

LA POLIZIA DI STATO STILA CONSIGLI UTILI PER CITTADINI E COMMERCIANTI

CONDIVIDI
carte di credito

MENO 30 GIORNI A NATALE…AUMENTANO GLI ACQUISTI E ANCHE LE CLONAZIONI DI BANCOMAT E CARTE DI CREDITO

Manca meno di un mese alle Feste Natalizie ed è tradizione, ormai, che i nostri acquisti aumentino, già dalla fine di novembre….Da anni viene segnalata l'anticipazione alla corsa del regalo giusto,la ricerca di doni "speciali" da far trovare sotto l'albero alle persone più care. E' anche consuetudine usare di più in questo periodo le carte di credito e i bancomat che ci forniscono in tempo reale tutto il denaro necessario senza dover riempire i portafogli di euro in contanti. Ma attenzione….in concomitanza con l'aumento di acquisti, aumentano anche le frodi messe in atto da malviventi per catturare tutti i dati necessari per prelevare euro direttamente dal nostro conto corrente. La Polizia di Stato ha stilato una serie di consigli ai cittadini e ai commercianti per cooperare tutti insieme contro questi i furti. Ecco alcuni consigli utili: Per i cittadini Con il bancomat
  • Allo sportello: osservare l'apparecchiatura alla ricerca di anomalie e modifiche. Sulla verticale o diagonale della tastiera può esserci per esempio una microtelecamera.
  • Blocco della fessura: controllare se la fessura dove si inserisce la tessera Bancomat è ben fissa. Se si muove o si stacca potrebbe significare che è stata coperta con uno "stimme".
  • Tastiera: verificare se anche la tastiera è ben fissa. Spesso i malfattori sovrappongono una loro tastiera per catturare il codice Pin. In questo caso c'è un gradino di un paio di millimetri.
  • Pin: digitare il codice nascondendo con il palmo dell'altra mano l'operazione.
  • Nel caso del dubbio: non introdurre la tessera e non inserire il Pin. Allontanarsi e chiamare le forze dell'ordine.
Con le carte di credito
  • La tessera: non perdetela mai di vista.
  • Estratto conto: controllarlo ogni mese poiché è l'unico modo per accorgersi di eventuali spese mai effettuate.
  • Addebiti impropri: se vi arriva un estratto conto con addebiti impropri è bene denunciare alle forze dell'ordine la clonazione della carta, disconoscendo le spese addebitate.
  • Internet: per ridurre i rischi di frode è consigliabile in primo luogo effettuare spese su rete utilizzando siti conosciuti o che abbiano un minimo di credibilità sia per quanto riguarda il prodotto venduto, che la solidità del marchio. Nel caso di acquisti sul web verificare se la pagina del sito è sicura cioè se è contrassegnata da un lucchetto posto sulla parte inferiore dello schermo. Se così non è si corre il rischio di vedersi rubare i propri dati.
  • E-mail: se vi arrivano messaggi di posta elettronica dove si chiedono dati sensibili relativi alla vostra carta di credito o al conto corrente non bisogna rispondere ad alcuna richiesta. E' necessario avvertire la banca o le forze dell'ordine avendo l'accortezza di non cancellare
l'e-mail. Per i commercianti Non sono rare notizie di cronaca che riportano frodi con bancomat e carte di credito all'interno di supermercati, negozi e ristoranti. E' importante, dunque che anche i gestori di esercizi commerciali stiano attenti a movimenti sospetti e che eventualmente li segnalino alla Polizia. E' sempre opportuno comunque:
  • In caso di sospetto di utilizzo fraudolento di carta di credito clonata, il commerciante dovrebbe confrontare il numero della carta di credito che compare sul supporto plastico con quello (15 o 16 cifre) stampato dal P.O.S. sullo scontrino subito sotto la data e l'ora della transazione. A volte è preceduto dalla lettera "C" ma se il dato è difforme significa che la carta è clonata.
  • Controllare frequentemente il macchinario P.O.S. per impedirne la manomissione e la modifica da parte di qualcuno che ha possibilità di accesso all'apparecchio.

30/11/2010

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

28/05/2024 19:43:12