Questura di Lodi

  • Piazza Castello n.30 - 26900 LODI ( Dove siamo)
  • telefono: 03714441
  • email: dipps199.00f0@pecps.poliziadistato.it

Misure cautelari per 4 individui

CONDIVIDI
Misure cautelari per 4 individui

 

In data 14.11.2023, nelle prime ore del mattino, poliziotti della locale Questura hanno dato esecuzione ad una ordinanza del g.i.p. di Lodi di applicazione di misure cautelari personali a carico di quattro cittadini albanesi di eta’ compresa tra i 23 ed i 46 anni, domiciliati in questo capoliogo, di cui uno irregolare sul territorio,  ritenuti responsabili di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attivita’ d’indagine condotta a partire da marzo 2022,  svolta dalla squadra mobile di questa questura, si è conclusa a novembre dello stesso anno ed ha portato, come detto, ad eseguire tre misure cautelari in carcere, ed una misura relativa all’obbligo di presentazione alla p.g..

Grazie a mirati servizi di osservazione, gli investigatori della Questura hanno individuato, in questo centro cittadino, i  soggetti coinvolti nella suddetta attivita’ delittuosa, i quali hanno utilizzato un appartamento di via Defendente come propria base operativa di spaccio, divenuto luogo di un insolito andirivieni di persone non residenti.

Proprio in tale appartamento, nei primi giorni di novembre sono stati arrestati in flagranza di reato due degli indagati, colti nel pieno dell’attività di cessione di dosi cocaina ad altri soggetti.

La successiva perquisizone dell’appartamento ha permesso di rinvenire e sequestrare:

- 37 grammi di hashish

- 17 grammi di marijuana,

- 22 grammi di cocaina

- due bilancini e la somma di euro 670 frutto dell’attivita’ illecita.

Dopo la convalida dell’arresto i due soggetti sono stati sottoposti alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla p.g.

Gli investigatori all’esito di ulteriori attività di indagine sono riusciti a delineare il modus operandi dei due arrestati e del soggetto sottoposto all’obbligo di presentazione alla p.g.: questi ultimi, tutti privi di occupazione stabile, solevano spacciare sostanze stupefacenti a decine di clienti tra i quali anche gestori di esercizi pubblici e ristoratori, fissando un incontro in zona borgo adda, presso l’appartamento monitorato o addirittura presso il luogo di lavoro dei clienti, previo appuntamento telefonico esclusivamente mediante servizi di messaggistica istantanea.

Inoltre, gli spacciatori si rifornivano con regolarità da un connazionale con precedenti per spaccio, il quale apparentemente conduceva una vita regolare con la propria numerosa famiglia (cinque figli), esercitando saltuariamente l’attivita’ in proprio di commercio di auto usate.

Nel corso dei numerosi servizi di osservazione sono stati effettuati diversi sequestri di sostanze stupefacenti nei confornti degli acquirenti poi segnalati quali consumatori all’autorità amministrativa ed inoltre è stato arrestato in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di grammi 240 di marijuana un italiano residente a Corte Palasio visto entrare ed uscire dell’appartamento insieme ad uno degli spacciatori, tenedo tranquillamente in mano una busta di plastica contenente lo stupefacente.

Gli arrestati sono stati associati presso la locale casa circondariale in attesa dell’interrogatorio da parte della locale a.g.

Gli elementi di prova a carico degli arrestati, per quanto ritenuti idonei all’esecuzione del provvedimento, dovranno essere successivamente vagliati dal giudice per il definitivo accertamento di responsabilita’, essendo la colpevolezza delle medesime persone allo stato solo presunta.


16/11/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

04/03/2024 04:27:40