Questura di Lodi

  • Piazza Castello n.30 - 26900 LODI ( Dove siamo)
  • telefono: 03714441
  • email: dipps199.00f0@pecps.poliziadistato.it

Deferita alla Procura per i Minorenni

CONDIVIDI
Deferita alla Procura per i  Minorenni

 

Nei giorni scorsi poliziotti della Questura di Lodi hanno proceduto a deferire in stato di libertà alla Procura per i Minorenni di Milano una minore di quattordici anni, residente in questa provincia poiché ritenuta responsabile di una rapina commessa in danno di una tredicenne, anche questa residente in provincia.

La vittima, presentatasi in Questura con i propri genitori, nel tardo pomeriggio del 26/07/2023, aveva raccontato di aver subito una rapina in strada, precisamente in viale Rimembranze, nel corso della quale le era stata sottratta con violenza una collana.

         Secondo la ricostruzione dei fatti, la minore stava passeggiando in compagnia di una sua conoscente anch’essa minorenne, quando improvvisamente veniva raggiunta da una ragazza a loro sconosciuta. Quest’ultima, senza apparente motivo, iniziava ad insultare le ragazze e, conseguentemente, spintonando con violenza la vittima contro un muro, la minacciava con un coltellino, sotto gli occhi dei passanti che correvano in ausilio alla minore. Negli attimi di paura e concitazione l’autrice del fatto, riusciva comunque a strappare la collana che la minore portava al collo, allontanandosi poi in bici assieme ad un ragazzo che nell’occorso sembrerebbe non aver partecipato in alcun modo all’evento criminoso.

        Acquisita la notizia, la Squadra Mobile di Lodi si attivava nell’immediatezza, acquisendo i vari filmati degli impianti di videosorveglianza presenti in zona nonché i filmati della stazione FS di Lodi, nell’ipotesi che l’autrice dei fatti potesse essere arrivata o tornata allo scalo ferroviario prima o dopo la commissione del fatto.

             Detti sistemi di videosorveglianza e la tempestiva denuncia della vittima si rivelavano, pertanto, decisivi per la ricostruzione dell’evento, permettendo l’identificazione dell’autrice della rapina, rivelatasi essere una quattordicenne residente in provincia, oltre che del ragazzo con il quale quest’ultima si accompagnava.

Sulla scorta dei riscontri acquisiti, la minore veniva rintracciata il giorno seguente presso l’abitazione della madre e nella circostanza veniva rinvenuto e posto sotto sequestro il coltello utilizzato nel corso della rapina.

         In considerazione di quanto sopra si è proceduto a deferire la quattordicenne alla Procura dei Minorenni di Milano per le ipotesi di reato di rapina e porto abusivo di arma da punta e da taglio.


12/08/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

24/06/2024 09:45:49