Questura di Lodi

  • Piazza Castello n.30 - 26900 LODI ( Dove siamo)
  • telefono: 03714441
  • email: dipps199.00f0@pecps.poliziadistato.it

Attività di prevenzione e tutela della sicurezza pubblica.

CONDIVIDI
foto articolo

Nei giorni scorsi due volanti della Questura di Lodi si sono recate presso un condominio del centro cittadino in quanto veniva segnalato un inquilino particolarmente aggressivo nei confronti di altri abitanti dello stesso stabile. 
Il soggetto, poi identificato per un quarantenne sudamericano, veniva effettivamente rintracciato dagli agenti nei pressi della sua abitazione, nascosto tra alcune auto in sosta.
L'uomo, che si presentava in evidente stato di ubriachezza, con la maglietta strappata e una mano ferita, alla vista degli operanti li minacciava ed inveiva contro di loro, tanto da costringerli ad immobilizzarlo: una volta ristabilite le condizioni di sicurezza lo stesso veniva medicato sul posto da personale sanitario, giunto nel frattempo in loco a bordo di una autoambulanza.
Tale lesione era riconducibile allo stato di alterazione dell’uomo, che aveva infranto una porta a vetri all'interno del suo appartamento.
Lo stesso, conosciuto alle FF OO, non è nuovo a questo genere di episodi di alterco con gli altri abitanti del suo stabile.
Lo straniero, visibilmente ubriaco, avrebbe inveito e minacciato i richiedenti fino ad introdursi nell'appartamento di uno di loro ma senza arrivare alle vie di fatto.
Al termine delle operazioni l'uomo veniva pertanto deferito alla Procura della Repubblica di Lodi per resistenza a Pubblico Ufficiale, violazione di domicilio e minacce.

Allo scopo di garantire il corretto svolgimento della cd. "Movida del fine settimana" il Questore di Lodi ha emesso su proposta della Stazione Carabinieri di Borghetto Lodigiano, due provvedimenti di DACUR (Cosiddetto Daspo Willy) nei confronti di un quarantaduenne e di un cinquantacinquenne, residenti in provincia, entrambi con a carico precedenti penali e di Polizia. 
I due si sono resi responsabili, all'interno di un bar di Graffignana, di una violenta lite passata alle vie di fatto, tanto che i due hanno dovuto ricorrere alle cure mediche per le lesioni riportate. 
I provvedimenti emessi vietano l'accesso per anni uno a tutti gli esercizi commerciali di somministrazione di alimenti e bevande siti in quel comune. 

L’Ufficio Immigrazione della Questura ha infine proceduto al rintraccio ed al successivo accompagnamento presso il Centro Rimpatri di Torino per l’espulsione, di due stranieri trentenni che nel recente passato, sono stati denunciati o condannati per gravi reati commessi in questo capoluogo (rissa, spaccio di stupefacenti, lesioni personali ecc.): si tratta di un ventinovenne di nazionalità gambiana e di un ventisettenne di origine nigeriana, ritenuti pericolosi per la sicurezza pubblica.
 


06/02/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

13/06/2024 05:45:39