Questura di Lodi

  • Piazza Castello n.30 - 26900 LODI ( Dove siamo)
  • telefono: 03714441
  • email: dipps199.00f0@pecps.poliziadistato.it

LA SQUADRA MOBILE DI LODI ARRESTA DUE SPACCIATORI A COMAZZO.

CONDIVIDI
LA SQUADRA MOBILE DI LODI ARRESTA DUE SPACCIATORI A COMAZZO.

Di seguito alla segnalazione effettuata dal Sindaco di Comazzo che riferiva della presenza, lungo l’argine del canale Muzza in località Lavagna, di soggetti dediti da tempo allo spaccio di sostanze stupefacenti, personale  della locale Squadra Mobile Sezione Antidroga ha effettuato fin dai primi giorni del corrente mese diversi servizi di appostamento constatando appunto la presenza di due soggetti magrebini che si nascondevano tra le piante e gli arbusti che costeggiano la riva del canale venendo poi raggiunti da diversi clienti, alcuni dei quali poi controllati e sanzionati amministrativamente per uso personale procedendo al sequestro di cocaina ed eroina. Gli stessi clienti riferivano che erano anni che si rifornivano di stupefacenti nel posto segnalato.

In data 16.03.u.s., il personale si appostava sulla riva opposta riuscendo a filmare e documentare l’attività illecita. Dopo aver effettuato altri due sequestri a carico di clienti il personale operante ha proceduto alla cattura dei due magrebini che in un ultimo disperato gesto tentavano la fuga gettandosi nel canale e attraversandolo a nuoto venendo poi bloccati dal personale appostato sulla riva opposta.

Con l’ausilio di unità cinofile antidroga della Polizia Locale di Milano è stata eseguita una accurata ricerca nella zona dove i due fermati erano stati visti spacciare rinvenendo, nascosti tra i cespugli, un marsupio contenente grammi 10 di eroina, grammi 6 di cocaina, un bilancino di precisione e la somma di euro 575 frutto dell’attività illecita. Poco distante in altro cespuglio veniva rinvenuto un sacchetto contenente altri 85 grammi di hashish.

Sul posto venivano inoltre rinvenuti e sequestrati un coltello da cucina, una spada ed una mannaia.

I due fermati venivano quindi arrestati in flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti e denunciati per il porto di armi ed oggetti atti ad offendere e, su disposizione della Procura della Repubblica di Lodi, associati presso la locale Casa Circondariale in attesa della convalida dell’arresto.

Gli elementi di prova a carico degli arrestati in flagranza, per quanto ritenuti idonei all’esecuzione del provvedimento, dovranno essere successivamente vagliati dal giudice per il definitivo accertamento di responsabilità.


24/03/2022

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/06/2024 02:23:34