Questura di Lodi

  • Piazza Castello n.30 - 26900 LODI ( Dove siamo)
  • telefono: 03714441
  • fax: 0371444777
  • email: urp.quest.lo@pecps.poliziadistato.it

VASTO SERVIZIO ANTICRIMINE SUL TERRITORIO.

CONDIVIDI
VASTO SERVIZIO ANTICRIMINE SUL TERRITORIO.

Visti i recenti e sempre crescenti episodi analizzati anche in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto circa l’abuso di alcool da parte di minorenni, ed accertati ricoveri di giovani soggetti presso il locale presidio ospedaliero, quest’Ufficio ha svolto accertamenti di polizia giudiziaria che hanno portato, prima all’identificazione dei minori assuntori delle bevande alcoliche e successivamente, anche mediante individuazione fotografica, dei venditori coinvolti.

I minori, in numero di quattro, sono stati sottoposti a cure presso il locale nosocomio per “intossicamento etilico con perdita di coscienza”. Infatti si giungeva all’identificazione di una donna, titolare di un esercizio commerciale sito in questo capoluogo che veniva deferita in stato di libertà alla locale autorità giudiziaria, poiché resasi responsabile di aver venduto alcoolici a minori di anni 16.

Nell’ambito di tale attività investigativa è emerso inoltre un altro esercizio commerciale che ha venduto alcolici a minori di età compresa tra ai 16 e i 18 anni. Sono al vaglio della Questura eventuali provvedimenti amministrativi da adottare nei confronti dei titolari degli esercizi commerciali trasgressori.

 

Nell’ambito degli stessi servizi, Il Questore di Lodi ha emesso un provvedimento di foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Lodi per anni tre nei confronti di un pregiudicato residente in altro comune della provincia di circa 20 anni.

Lo stesso si è reso responsabile dapprima di un’ingiustificata aggressione nei confronti di un anziano passante avvenuta nel centro cittadino, poi di condotte violente, accompagnate da calci, sputi e insulti nei confronti degli agenti intervenuti, oltre ad averne danneggiato l’autovettura di servizio. Motivi per i quali lo stesso era stato tratto in arresto dal personale operante.

 

Infine una volante della Polizia di Stato, impegnata nei controlli volti alla repressione dei reati, notava, nel piazzale della stazione FS di Lodi un giovane, in atteggiamenti sospetti. Gli agenti, lo identificavano per K.A. ventiduenne egiziano, non residente sul territorio, clandestino e gravato da numerosi precedenti penali per danneggiamento, cessione di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Lo stesso era stato da poco scarcerato dal penitenziario di Cremona per lesioni e rapina aggravata, e risultava già destinatario di un ordine di espulsione. Il soggetto veniva condotto presso la struttura CPR di Gradisca di Isonzo per il rimpatrio.


15/01/2022

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

09/08/2022 19:20:17