Questura di Livorno

  • Via Fiume, 40 - 57123 LIVORNO ( Dove siamo)
  • telefono: 0586235111
  • email: gab.quest.li@pecps.poliziadistato.it

Le volanti lo inseguono, lo fermano e lo trovano con 3 coltelli

tunisino trovato con coltelli

Servizi di controllo del territorio: un tunisino , a bordo di motociclo, tenta di scappare alle volanti, bloccato e trovato in possessao di 3 coltelli.

Polizia di Stato: tunisino inseguito dalla polizia, fermato ed arrestato per resistenza viene  trovato in possesso di 3 coltelli.

Nel pomeriggio di ieri, a seguito dei controlli predisposti dal Questore della Provincia di Livorno, personale della Squadra Volante, del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze, Ufficio Immigrazione, Polizia Scientifica e Unità Cinofile della Guardia di Finanza, effettuavano dei mirati servizi di  controlli nella zona del centro, in particolar modo Piazza Attias, Piazza Garibaldi e Repubblica  dove venivano controllate alcune persone tutte con precedenti di polizia.

Nello specifico, alle ore 16.55 ,  personale del reparto prevenzione crimine in questo viale Ippolito Nievo, angolo piazza barriera Garibaldi, intimava l'alt al conducente di un ciclomotore Aprilia scarabeo, il quale non arrestava la sua corsa e si dava a precipitosa fuga commettendo numerose manovre di guida irregolari  e mettendo in serio pericolo l’incolumita’ degli operatori e degli altri utenti della strada.

Alla fine in questa via zola, il ciclomotore  andava a collidere con il veicolo di servizio della “toscana 7” che si era messo al suo inseguimento ; una volta  sceso dal mezzo, il  conducente  ingaggiava una colluttazione con  uno degli operatori che subito dopo si è trovato costretto a ricorrere alle cure sanitarie del pronto soccorso riportando  5 gg di prognosi. Seguiva comunque l’identificazione del conducente del motociclo e la sua perquisizione che dava esito positivo in quanto  venivano sequestrati nr.3 coltelli.

 A seguito dell'urto con il veicolo di servizio, anche il predetto cittadino straniero, identificato poi per t. s. b. f, tunisino  del 1963, veniva soccorso da personale medico del “118” intervenuto sul posto e trasportato al locale pronto soccorso e successivamente dimesso con prognosi di 30 gg punto.: veniva cosi tratto in arresto per resistenza a P.U. e su disposizione  dall' A.G. ristretto presso il domicilio in regime di arresti domiciliari in vista dell'udienza di convalida.


02/08/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/11/2019 21:38:42