Questura di Livorno

  • Via Fiume, 40 - 57123 LIVORNO ( Dove siamo)
  • telefono: 0586235111
  • email: gab.quest.li@pecps.poliziadistato.it

CommissariatoP.S. di Cecina: operazione "scuole sicure" un arresto per detenzione e spaccio ed un denunciato

Operazione "scuole sicure", un arresto ed un denunciato nei pressi dei plessi scolastici controllati dal personale del Commissariato di P.S. Cecina

POLIZIA DI STATO: operazione “scuole sicure” , personale del Commissariato di P.S. di Cecina arresta un italiano per detenzione e  spaccio di sostanza stupefacente e denuncia un minorenne.

                     

In data odierna - nell’ambito di un’operazione di rafforzamento dell’azione preventiva e di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti in prossimità di plessi scolastici di Cecina denominata “Scuole sicure”, disposta dalla Questura di Livorno, coordinata dal Commissariato di P.S. di Cecina con la collaborazione del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze e dell’Unità cinofila della Guardia di Finanza – sono stati identificati due giovani, un maggiorenne ed un minorenne, studenti  di un istituto superiore della circoscrizione, per reati connessi alle sostanze stupefacenti.

Nello specifico, è stato tratto in arresto O.H. un cittadino italiano di origine marocchine di anni 19, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, mentre il minorenne, anch’esso italiano, è stato segnalato amministrativamente per il possesso di un piccolo quantitativo di hashish.

Quanto al maggiorenne, questi è stato identificato per uno studente dell’Istituto superiore ed aveva con sé non solo lo zainetto per la scuola contenente i libri, ma anche un coltellino di 2.5 cm con tracce di hashish e verosimilmente usato per il frazionamento della sostanza, banconote di vario taglio per un valore di euro 120,00, nonché un quantitativo di stupefacente - pari a 15,4 gr lordi di hashish suddiviso in 6 diverse dosi, pronte per essere cedute ad altri compagni di scuola – del quale ha tentato di sbarazzarsi, gettandolo sotto una macchina, credendo di riuscire ad ingannare gli agenti.

All’altezza della fermata degli autobus dai quali stavano scendendo numerosi studenti che si apprestavano ad effettuare l’ingresso a scuola, l’attenzione degli agenti è stata catturata dal comportamento del giovane, che alla vista della Polizia e dell’unità cinofila, ha cercato di allontanarsi repentinamente dal luogo del controllo.

Al termine degli adempimenti di rito, il giovane è stato tratto in arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, con l’aggravante della cessione in prossimità di scuole, e successivamente posto agli arresti domiciliari, come disposto dalla competente Procura della Repubblica presso il Tribunale di Livorno.

 


04/04/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

18/11/2019 17:59:21