Questura di Lecco

  • Corso Promessi Sposi, 40 - Via Leonardo da Vinci nr. 2 - 23900 LECCO ( Dove siamo)
  • telefono: 0341279111
  • fax: //
  • email: gab.quest.lc@pecps.poliziadistato.it (Ufficio di Gabinetto) urp.quest.lc@pecps.poliziadistato.it (Ufficio Relazioni con il Pubblico)

Si chiude nel bagno in fiamme del Bar ed inveisce contro i poliziotti: denunciato.

CONDIVIDI
Volanti

Lecco

Nella mattinata odierna personale della Polizia di Stato – Squadra Volanti si portava presso un Bar-Tabacchi di Corso Bergamo a Lecco per la segnalazione di un soggetto particolarmente molesto che disturbava gli avventori del locale.

Giunti sul posto i poliziotti entravano nel bar chiedendo delucidazioni alla titolare, la quale segnalava che il soggetto si era chiuso in bagno.

Pochi istanti dopo la porta dei servizi igienici si apriva parzialmente lasciando intravedere il volto dell’uomo che, alla vista degli agenti, si richiudeva dentro intimando loro di andarsene. Poco dopo la porta della toilette improvvisamente si spalancava facendo fuoriuscire delle fiamme che stavano divampando nei servizi igienici.

Il soggetto, completamente nudo e avvolto dal fuoco, avventandosi sugli agenti che si erano avvicinati per estrarlo dal rogo, afferrava il calcio della pistola di un poliziotto tentando di estrarla con una forza tale da divellere la fondina. Gli agenti, con non poca fatica, riuscivano comunque a tirare fuori il soggetto dal bagno in fiamme, nonostante lo stesso opponesse una strenua resistenza. Nel frangente un agente riusciva a domare l’incendio con l’estintore presente nel locale.

Una volta bloccato, il soggetto veniva accompagnato negli Uffici della Questura. Lo stesso, dopo aver sferrato un calcio al parafango della volante provocandone l’introflessione, appena entrato in auto, si stendeva sui sedili posteriori inveendo contro i poliziotti e continuando a sferrare calci, colpendo violentemente sul volto e sul ginocchio un poliziotto, infrangendo anche il vetro della portiera. A seguito della colluttazione l’agente riportava contusioni con prognosi di 10 gg. s.c.

         Visto lo stato di alterazione del soggetto, veniva allertato personale del 118 che successivamente provvedeva al trasporto dell’uomo presso l’ospedale “A. Manzoni” di Lecco, dove veniva attivata la procedura di TSO da personale del Reparto di Psichiatria, che provvedeva alla sedazione e al contenimento dello stesso.

Alla luce di quanto sopra il soggetto, identificato per S.F., 37enne italiano, è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento seguito da incendio, atti osceni, danneggiamento e lesioni personali.


13/05/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

22/09/2020 22:03:09