Questura di Lecco

  • Corso Promessi Sposi, 40 - Via Leonardo da Vinci nr. 2 - 23900 LECCO ( Dove siamo)
  • telefono: 0341279111
  • fax: //
  • email: gab.quest.lc@pecps.poliziadistato.it (Ufficio di Gabinetto) urp.quest.lc@pecps.poliziadistato.it (Ufficio Relazioni con il Pubblico)

Operazione “Striscia 2018”.

CONDIVIDI
Operazione

Nella mattinata odierna ha avuto luogo in Questura una conferenza stampa tenuta dal Dirigente della locale Squadra Mobile dott. Danilo Di Laura per illustrare le attività di prevenzione e contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nei boschi di questa provincia.

Una risposta più incisiva al fenomeno è stata attivata a seguito del tentato omicidio avvenuto in un bosco sulle alture di Lecco il 28 settembre u.s.

In particolare, un gruppo di spacciatori albanesi e italiani si introducevano nel bosco lecchese per depredare gli spacciatori marocchini e assicurarsi il controllo “del bosco dello spaccio”. Durante l’aggressione, un cittadino macedone, H. M., classe 1997, con precedenti per reati contro la persona e rapina, aveva sparato dei colpi di pistola contro uno spacciatore marocchino. Il macedone veniva rintracciato e arrestato; attualmente è in custodia cautelare nel carcere di Lecco.

Nell’ultimo mese sono stati effettuati numerosi controlli, anche con l’ausilio di personale del Reparto Prevenzione Crimine di Milano, durante i quali sono state identificate complessivamente quasi 200 persone e controllati oltre 120 veicoli, ai quali vanno aggiunti i quasi 400 veicoli verificati mediante il Sistema Mercurio in dotazione alle pattuglie del suddetto RPC.

Nel contempo è stata anche intensificata ulteriormente l’attività di polizia giudiziaria, che ha portato all’arresto di un soggetto marocchino, dedito allo spaccio di stupefacenti presso un’area industriale dismessa del comune di Civate, trovato in possesso di oltre 40 dosi di cocaina per un totale di 24 grammi che, immesse sul mercato, avrebbero prodotto un guadagno di quasi 2500 euro.

Parallelamente, ad esito dell’operazione “Striscia 2018”, che ha avuto origine da un servizio del noto programma televisivo “Striscia la Notizia” ed ha portato al deferimento all’A.G. di 20 soggetti dediti allo spaccio di stupefacenti nelle zone boschive dei comuni di Civate, Bosisio Parini e Molteno, il G.I.P. ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per quattro spacciatori, resisi irreperibili. Due di loro è stato possibile individuarli e condurli al carcere, grazie alle ricerche del personale della Squadra Mobile nei giorni scorsi. In particolare G. N., classe 1956, è stato rintracciato nei pressi della Stazione Ferroviaria di Lecco il 21 settembre scorso.

Mentre, nella giornata martedì 29 ottobre u.s., impiegando un totale di 26 operatori fra personale della Squadra Mobile, della Polizia Scientifica e del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, si è proceduto ad un accurato controllo della zona boschiva di Bosisio Parini (LC), durante il quale è stato possibile catturare E. K. S., marocchino classe 1986, destinatario della custodia cautelare in carcere il quale è stato trovato in possesso di oltre 2500 euro in banconote di vario taglio e di oltre 340 grammi di hashish, quasi 85 grammi di cocaina e circa 70 grammi di eroina: questi stupefacenti, una volta immessi sul mercato, avrebbero prodotto un illecito guadagno di oltre 7.500 euro.

Nel corso del controllo si è verificata la presenza di almeno tre distinte “postazioni di spaccio” nascoste all’interno dell’area boschiva in posizioni tali da permettere agli spacciatori di spostarsi continuamente e controllare la zona per sottrarsi ai controlli da parte delle Forze di Polizia.

Si deve sottolineare l’ormai radicata collaborazione che questi spacciatori trovano in alcuni clienti tossicodipendenti che, in cambio di una o due dosi di droga gratis, li agevolano nell’attività di spaccio fungendo da vere e proprie vedette che gravitano ai margini della zona boschiva per avvisarli immediatamente in caso di arrivo delle Forze dell’Ordine, arrivando anche a fare da autisti per gli spostamenti degli stessi spacciatori. Proseguono le indagini per l’accertamento di ulteriori fatti delittuosi.


31/10/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

31/03/2020 09:19:25