Questura della Spezia

  • Viale Italia n.497 - 19100 LA SPEZIA ( Dove siamo)
  • telefono: 0187/5671
  • fax: ==
  • email: gab.quest.sp@pecps.poliziadistato.it

La Spezia - Aspirante suicida salvato in extremis dalla Polizia.

CONDIVIDI

Un equipaggio della Squadra Volante della Questura salva un giovane che ha tentato di togliersi la vita a bordo della propria automobile.

Intorno alle 20.30 del 2 novembre 2010 una Volante della Questura della Spezia è intervenuta nell'area di stoccaggio container del comune di Santo Stefano di Magra dopo che la Sala Operativa aveva ricevuto la segnalazione della madre di un giovane spezzino di venticinque anni preoccupata perché il figlio, dopo aver manifestato intenzioni suicide, si era allontanato da casa a bordo della sua automobile. Questa segnalazione, supportata da una serie di significativi dettagli, ha fatto subito scattare il dispositivo di emergenza. E così, dopo aver allertato le altre forze di polizia, è stato dapprima perlustrato il luogo indicato dalla donna, senza trovar traccia né del giovane né della sua automobile. Sono stati quindi effettuati accertamenti sul cellulare in uso al ragazzo; tramite questi riscontri è stato possibile risalire all'ultima cella attivata dall'apparecchio, posta nelle vicinanze della zona industriale di Arcola. Indirizzate le ricerche in quell'area, gli Agenti della Volante hanno notato, ferma in un campo incolto ed al buio, un'autovettura col motore acceso ed i fari spenti. L'occupante, che appariva disteso su di un fianco e ormai privo di sensi, aveva collegato il tubo di scappamento con l'interno dell'abitacolo, si era chiuso dentro ed aveva acceso il motore. I poliziotti, sfilato il tubo che collegava lo scappamento con l'interno della vettura, sono riusciti con difficoltà ad entrare e quindi, spento il motore ed estratto il giovane dall'auto ormai invasa dai gas di scarico, hanno effettuato le prime manovre di rianimazione. Poco dopo è intervenuto sul posto personale del "118". Sul pavimento dell'automobile è stata ritrovata una scatola di sonnifero completamente vuota; il ragazzo ne aveva ingerito l'intero contenuto. Dopo i primi soccorsi il venticinquenne è stato trasportato all'ospedale della Spezia, rianimato e sottoposto a lavanda gastrica. Durante le manovre di rianimazione l'aspirante suicida ha anche trovato la forza di colpire con un pugno uno degli infermieri che si stavano prodigando per salvargli la vita. E' probabile che il gesto inconsulto sia stato causato da una delusione sentimentale.
03/11/2010

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

16/10/2021 01:23:36