Questura della Spezia

  • Viale Italia n.497 - 19100 LA SPEZIA ( Dove siamo)
  • telefono: 0187/5671
  • fax: ==
  • email: gab.quest.sp@pecps.poliziadistato.it

POLIZIA DI STATO – AGGREDISCE LA COMPAGNA E FERISCE I POLIZIOTTI INTERVENUTI IN SOCCORSO: ARRESTATO

CONDIVIDI
POLIZIA DI STATO – AGGREDISCE LA COMPAGNA E FERISCE I POLIZIOTTI INTERVENUTI IN SOCCORSO: ARRESTATO

POLIZIA DI STATO – AGGREDISCE LA COMPAGNA E FERISCE I POLIZIOTTI INTERVENUTI IN SOCCORSO: ARRESTATO

POLIZIA DI STATO – AGGREDISCE LA COMPAGNA E FERISCE I POLIZIOTTI INTERVENUTI IN SOCCORSO: ARRESTATO

   

 

Verso le ore 21.00 di domenica 8 novembre, giungeva una richiesta di intervento al 112 NUE da parte di una donna che riferiva di essere vittima di violenze da parte del compagno. Vista la gravità del fatto, venivano inviati sul posto tre equipaggi della locale Squadra Volante che, dopo aver allontanato dall’uomo il figlio minore di 4 anni che aveva assistito ai fatti e la di lui madre, procedevano per ricostruire la dinamica e riportare la situazione alla calma.

La donna italiana riferiva di essere stata inizialmente insultata dal suo compagno e poi presa a schiaffi in presenza del bimbo; l’uomo, un cittadino tunisino di 38 anni regolarmente soggiornante e con vari precedenti di polizia per pregresse violazioni delle norme sull’immigrazione, spaccio di sostanze stupefacente e reati contro il patrimonio, si dimostrava inizialmente collaborativo con gli agenti e saliva sulla Volante per essere accompagnato negli uffici della Questura per gli accertamenti di rito. Ma una volta in auto, alla vista della sua compagna, dava nuovamente in escandescenze colpendo a calci la portiera dell’autovettura di servizio, danneggiandola, ed iniziando una violenta aggressione contro gli stessi poliziotti, che hanno dovuto ricorrere allo spray urticante per  contenerlo.

Proprio quando l’azione coercitiva sembrava conclusa, l’uomo tentava repentinamente la fuga. Inseguito e subito bloccato, procurava delle lesioni ad un agente prima di essere accompagnato in Questura in stato di arresto.

Mentre una volante accompagnava l’agente ferito presso il locale pronto soccorso, le altre autovetture rientravano in sede con lo straniero, ma questi, giunto in Questura, dapprima cercava di ingoiare un oggetto di piccole dimensioni che aveva occultato nelle parti intime e poi cercava di autolesionarsi colpendo più volte le pareti del corridoio con la testa. Nel tentativo di bloccare tali azioni, lo straniero riusciva a mordere un operatore di Polizia alla mano. Il fermato rifiutava invece le cure dei sanitari che nel frattempo erano stati fatti intervenire negli uffici della Questura dagli agenti procedenti.

Gli agenti, terminata la stesura dei previsti atti di polizia giudiziaria, sono stati refertati per  lesioni giudicate guaribili in 8 e 5 giorni.

L’arresto dello straniero, operato in flagranza per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato, è stato convalidato da parte dell’Autorità Giudiziaria in mattinata odierna, mentre la sua posizione è al vaglio della Divisione Anticrimine della Questura per l’adozione delle  misure di prevenzione del caso anche a tutela della compagna e del minore.

La Spezia, 09 novembre 2020


10/11/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

02/12/2020 14:32:56