Questura di Isernia

  • Via Palatucci - 86170 ISERNIA ( Dove siamo)
  • telefono: 0865.4451
  • email: dipps139.00f0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Il Questore di Isernia ringrazia gli alunni di una scuola media per la loro sensibilità al tema della legalità.

CONDIVIDI

Durante la Festa della Repubblica gli alunni della scuola media con una lettera ringraziano le Istituzioni per il loro impegno quotidiano.

Ieri, 5 giugno, il Questore di Isernia, Dott. Vincenzo Vuono, ha incontrato gli alunni della Scuola Secondaria di I grado "Andrea d'Isernia", accolto dal corpo docente e dalla Dott.ssa Mariella Di Sanza, Dirigente Scolastico dell'Istituto Comprensivo "San Giovanni Bosco di Isernia". Il Questore, ha voluto incontrare gli allievi per ringraziarli personalmente della loro partecipazione alla celebrazione della Festa della Repubblica tenutasi lo scorso 2 giugno presso il Monumento ai Caduti di Isernia. In tale circostanza si è data lettura di un elaborato, letto in occasione della predetta Festa della Repubblica, i cui contenuti hanno colpito e interessato il Dottor Vuono, tanto da chiedere di conoscere gli alunni. Essi, partendo dal concetto di libertà, si sono soffermati su tematiche importanti, quali: i diritti umani, civili, politici ed economici, che sono a fondamento della democrazia e sono tutelati dalla nostra Costituzione; il principio, la cultura della legalità che la Scuola promuove, supportata dall'imprescindibile collaborazione delle Forze dell'Ordine che, cercando il contatto diretto con i giovani, ne conquistano la fiducia. Come sottolineato dalla Dirigente, "La scuola è chiamata a svolgere consapevolmente e responsabilmente la sua funzione, non solo come agenzia che garantisce l'apprendimento, ma anche e soprattutto come "spazio vitale" che insegna "il saper stare al mondo". Nell'assolvimento di tale impegno "Essa ha però bisogno di condividere comuni interventi educativi con famiglie, territorio, istituzioni". Il Questore, nel ringraziare per l'accoglienza ricevuta, e complimentandosi con gli alunni della piccola orchestra che ha fatto da cornice all'incontro, ha esortato i ragazzi ad operare sempre nel rispetto delle regole e della legalità e a fidarsi delle Forze dell'Ordine, punto di riferimento per loro fondamentale in questa fase della loro vita molto delicata che è l'adolescenza. Ha sottolineato, inoltre, l'importanza della famiglia e della scuola nel preparare i giovani alla vita da adulti, assicurando alla scuola una collaborazione sempre più attiva e proficua delle istituzioni per il conseguimento di tale obiettivo. Al termine dell'incontro gli alunni hanno salutato il Questore e la Dirigente, nel ringraziarlo, ha evidenziato come la sua presenza sia stata una "forte testimonianza di condivisione di intenti e di grande sensibilità per il mondo della scuola e dei giovani".
06/06/2015

15/07/2024 14:10:21