Questura di Imperia

  • Piazza del Duomo, 14 - 18100 IMPERIA ( Dove siamo)
  • telefono: 01837951

Sanremo. La Polizia di Stato del Commissariato di Sanremo arresta in flagranza un soggetto resosi autore di una truffa ai danni di una novantenne. L’uomo aveva addosso ancora tutta la refurtiva

CONDIVIDI
truffa 16 dicembre 2023

Nella mattina del 14 dicembre u.s. giungevano al centralino del Commissariato di Sanremo diverse telefonate di anziani che segnalavano tentativi di truffe telefoniche non andate a buon fine.

Al fine di scongiurare la messa a segno di altre truffe a soggetti vulnerabili, negli ultimi periodi presi di mira e diventati preda di numerose truffe, messe in atto da abili telefonisti venivano allertati tutti gli equipaggi presenti sul territorio.

Le modalità della truffa, che inizia con una conversazione telefonica durante la quale chi contatta la vittima descrive una situazione di pericolo di un familiare e chiede in cambio somme di denaro, si conclude con l’arrivo in casa di un complice del telefonista, già annunciato, il quale ha il compito di  ritirare quanto pattuito.

Dopo pochi minuti dalle telefonate ricevute in sala operativa  gli uomini della Sezione Investigativa notavano un giovane che, in modo frettoloso, si allontanava verso la stazione ferroviaria cittadina a bordo di un monopattino: il giovane di origini campane si mostrava da subito nervoso, così veniva identificato compiutamente e perquisito. All’esito della perquisizione venivano trovati in un borsone, portato  a tracolla, diversi monili in oro, denaro contante (circa mille euro) e 1 orologio del valore stimato di  ventimila euro.

Della refurtiva il giovane non riusciva a fornire spiegazioni plausibili, né era in grado di giustificare la sua presenza in città data la sua provenienza geografica.

Dopo pochi minuti la vittima, un’anziana signora di 90 anni, chiedeva l’intervento tramite 112 NUE per avere subito una truffa in casa.   

Verificata la corrispondenza di quanto rinvenuto al giovane con quanto denunciato della vittima, il prevenuto accompagnato negli uffici del Commissariato di Sanremo, dopo gli atti di rito, informata la  Procura della Repubblica del Tribunale di Imperia, era tratto in arresto e messo a disposizione dell’A.G. per il rito direttissimo. Dopo la celebrazione dell’udienza il G.I.P. presso il Tribunale disponeva il trasferimento in carcere in stato di custodia cautelare.

 Si evidenzia che i provvedimenti adottati in questa fase non implicano la responsabilità dell'indagato sino al definitivo accertamento di colpevolezza che avverrà con sentenza irrevocabile.

 


16/12/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

15/04/2024 16:38:20