Questura di Imperia

  • Piazza del Duomo, 14 - 18100 IMPERIA ( Dove siamo)
  • telefono: 01837951

Intercettato passeur con 21 migranti nel furgone

CONDIVIDI
Passeur Ventimiglia

Trasportava 21 migranti infilati come sardine in un furgone Mercedes

Si deve ai controlli disposti al confine dal Questore Giuseppe Felice Peritore ed all'intuito di una pattuglia della polizia di frontiera la scoperta di un altro agghiaccinate episodio legato al traffico di vite umane. In un furgone posteggiato nei pressi del supermercato Lidl di corso Limone Piemonte, a Ventimiglia, sono stati scoperti 21 immigrati irregolari ammassati nel retro di un furgone. Tutti stranieri provenienti da Bangladesh, Egitto, Irak, Iran e Siria, in fuga dalla guerra e dalla fame, con lo scopo di raggiungere la Francia.

Tra questi addirittura alcuni bambini in braccio alle madri.

Gli agenti sono stati coadiuvati da un'altra pattuglia della volante e da personale del Battaglione Carabinieri Liguria dislocati nei punti critici della città intemelia.

L'autista del furgone, un Mercedes ammaccato con targa francese noleggiato oltralpe, é stato bloccato mentre stava per scappare. Si tratta di Abdelkader Hebri, 38 anni, francese di origini magrebine con precedenti di polizia, già accusato anche di una rapina avvenuta a Bordighera nel 2008. L'uomo é stato arrestato ed associato al carcere di Sanremo ed il Gip del tribunale di Imperia, su proposta del pm Barbara Bresci, ne ha convalidato l'arresto sussistendo il pericolo di fuga.

L'interrogatorio di convalida, durante il quale l'Hebri si é trincerato dietro un ostinato silenzio, é stato condotto alla presenza dell'avvocato difensore, Sandro Lombardi, del Foro di Imperia.

I 21 profughi, affamati e spauriti, sono stati caricati sul furgone dopo aver corrisposto un compenso di trecento euro ciascuno. Il passeur, che si presume appartenga ad un'organizzazione criminale dedita a questo tipo di traffici, ha praticato uno sconto per i bambini, per i quali i genitori hanno dovuto corrispondere solo duecento euro.

Dai cellulari sequestrati si cercherà di risalire all'identità dei complici al fine di ricostruire, eventualmente, la catena di comando dell'organizzazione.

Le condizioni nelle quali viaggiavano gli stranieri, oltre che disumane, rappresentavano anche un grave pericolo per gli stessi; infatti, sul mezzo era presente un forte odore di benzina dato dalla presenza, sul pianale, di una tanica contenente la sostanza infiammabile e sarebbe bastata una scintilla per provocare un incendio ed una verosimile, conseguente, strage.

Ciò, a dimostrazione del fatto che, molto spesso, questi viaggi della speranza si trasformano in viaggi della morte.

 

(tratto da La Stampa)


09/10/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

25/05/2024 10:13:32