Questura di Imperia

  • Piazza del Duomo, 14 - 18100 IMPERIA ( Dove siamo)
  • telefono: 01837951
  • fax: 0183795592
  • email: urp.quest.im@pecps.poliziadistato.it

Ventimiglia: sgominata dalla Polizia banda rumena specializzata in furti

CONDIVIDI

Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Ventimiglia e del Settore di Frontiera, hanno arrestato tre giovani cittadini rumeni, di età compresa tra 38 e i 24 anni, ritenuti responsabili di numerosi furti in abitazioni ed esercizi pubblici.

Il fatto:

Nel pomeriggio di ieri gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Ventimiglia in collaborazione con il Settore di Polizia di Frontiera, hanno arrestato tre giovani cittadini rumeni, di età compresa tra 38 e i 24 anni, ritenuti responsabili di numerosi furti in abitazioni ed esercizi pubblici.


La banda di stranieri aveva cominciato ad agire in questo comprensorio nei primi giorni del mese di agosto scorso e aveva messo a segno almeno una ventina di "colpi", quasi tutti caratterizzati dalle stesse modalità esecutive.

Dopo una prima analisi delle varie denunce sporte in Commissariato e dall'esame dei fumati della videosorveglianza presente in quasi tutti i luoghi dei furti commessi, è stato definito un comune denominatore tra almeno sei dei vari episodi: tre uomini giovani ed atletici, con andatura e gestualità caratteristiche, con indosso passamontagna e guanti che prediligevano le abitazioni isolate e le attività commerciali in zone periferiche (bocciofile e tiro a volo).

I primi sospetti si sono appuntati sulla banda di rumeni giunti di recente dall'Europa Balcanica e notati appunto come "nuovi arrivi" a Ventimiglia nel corso dell'ordinaria attività di controllo del territorio sui movimenti in entrata ed in uscita dei cittadini stranieri; dopo appostamenti e pedinamenti si è potuto stabilire che avevano cambiato circa tremila euro in monete presso una sala slot di Ventimiglia, denaro proveniente da un furto commesso pochi giorni prima ai danni di una
bocciofila dove erano state scassinati gli apparecchi per il videopoker.

Una volta ottenuta la conferma dei sospetti gli agenti del Commissariato con la collaborazione della Polizia di Frontiera hanno rintracciato i tre presso una stazione di servizio mentre, con i bagagli e parte della refurtiva a bordo, si stavano preparando per lasciare il territorio nazionale.
All'interno dell'auto è stato trovato, nascosto sotto il sedile di guida, un sacchetto contenente circa un migliaio di euro in monetine, indizio che ha condotto la Polizia di Stato presso l'abitazione di due donne -anch'esse rumene - che avevano offerto loro ospitalità e appoggio per l'attività criminosa e che, per questo motivo, sono state denunciate a piede libero per favoreggiamento. Nella casa è stato trovato il resto della refurtiva per un valore di circa quarantamila euro oltre ai passamontagna ed i guanti utilizzati per commettere i furti.

Si precisa che il capo della banda ovvero il 26 enne, era stato già arrestato dal Commissariato di Ventimiglia nel 2011 in esecuzione di un mandato di cattura europeo, in quanto responsabile di numerosi furti in abitazione in territorio austriaco.
Sono in corso ulteriori indagini al fine di stabilire eventuali collegamenti della banda con altri fatti delittuosi o con personaggi malavitosi.


09/10/2013
(modificato il 16/10/2013)

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

25/05/2020 10:06:32