Questura di Grosseto

  • Piazza Giovanni Palatucci 2 - 58100 GROSSETO ( Dove siamo)
  • telefono: 0564-433111/399111
  • fax: 0564-433777
  • email: gab.quest.gr@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Controlli amministrativi nel centro storico di Grosseto

CONDIVIDI

Nella serata di ieri 23 luglio, personale della Polizia Amministrativa della Questura e della Polizia locale di Grosseto, impegnati nei servizi di monitoraggio della movida in questo centro storico, hanno accertato che il titolare di bar stava vendendo bevande alcoliche a tre minorenni degli anni 18.

A seguito del controllo diretto e immediato degli operatori venivano sequestrate le bottiglie contenenti l’alcol e tutte le operazioni venivano riprese e documentate adottando le cautele più opportune per garantire la riservatezza dei minori, i cui genitori venivano immediatamente informati.

Appare necessario ricordare che, per limitare il fenomeno del consumo di alcol tra le categorie più a rischio e quindi tra i minori, la legge prevede che somministrare bevande alcoliche a minori degli anni 16 è un reato punito con l'arresto fino a 1 anno ai sensi dell'art. 689 del Codice Penale.

Si tratta invece di illecito amministrativo la somministrazione di bevande alcoliche a soggetti di età compresa tra 16 e 18 anni, punito con sanzione pecuniaria che può variare tra i 250 ed i 1000 euro.

Se il fatto è commesso più di una volta è previsto l'automatico provvedimento di sospensione dell’attività dell'esercizio commerciale per 3 mesi, nonché sanzione da 500,00 a 2.000,00 Euro.

Inoltre non è sanzionata solo la somministrazione, ossia la vendita di alcolici per il consumo, ma anche solo la vendita.

È obbligo del titolare dell'esercizio commerciale che vende alcolici, o di chi si trovi al reparto vendita, chiedere un documento d'identità al ragazzo e accertarsi che abbia compiuto i 18 anni prima di vendere le bevande alcoliche poiché il fatto che il ragazzo dimostri più anni o che non abbia con sé un documento non giustifica il titolare.

Nella stessa serata è stata infine appurato che l’organizzatore di un evento in piazza non aveva adottato le misure necessarie a garantire il distanziamento interpersonale tra il pubblico presente ed intervenuto numeroso ad assistere allo spettacolo su strada. Il responsabile sarà sanzionato secondo la normativa emergenziale contro la diffusione del Covid.

 


24/07/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

25/01/2021 08:58:00