Questura di Grosseto

  • Piazza Giovanni Palatucci 2 - 58100 GROSSETO ( Dove siamo)
  • telefono: 0564433111
  • fax: 0564433666 / 0564399505
  • email: Uff. di Gabinetto: dipps137.00F0@pecps.poliziadistato.it - Div. Anticrimine: dipps137.00R0@pecps.poliziadistato.it - Div. PAS (Passaporti - Licenze - Armi): dipps137.00N0@pecps.poliziadistato.it - Uff. Immigrazione: dipps137.00P0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Denunciato perché sorpreso a guidare sotto gli effetti di stupefacenti.

CONDIVIDI

Le Volanti della Questura, impegnate quotidianamente in attività di prevenzione e controllo su strada, denunciano due persone per reati attinenti gli stupefacenti.

Alle ore 1.15 di questa notte personale della Squadra Volante, transitando in Viale Sonnino in direzione Sud, notava una autovettura Volkswagen Polo di colore bianco transitare con i fari spenti e con una andatura incerta. Per tale motivo gli operanti procedevano al controllo dei due occupanti. Durante le fasi del controllo entrambi i giovani, evidenziavano un atteggiamento nervoso ed insofferente verso gli agenti tale da far sorgere il sospetto che gli stessi si trovassero in possesso di sostanze stupefacenti o psicotrope. Per tale motivo si riteneva necessario sottoporre entrambi a perquisizione personale. Le ricerche davano esito positivo. Infatti, all'interno della sua borsa, il passeggero risultava in possesso di un involucro in plastica, di forma ovale, di colore rosa, contenente sostanza solida di colore marrone, di natura stupefacente del tipo hashish del peso netto di gr. 0.110, detenuta per uso personale. Il conducente altresì, veniva trovato in possesso di un involucro in cellophane di colore bianco, contenente della sostanza in polvere bianca, di natura stupefacente del tipo eroina che occultava all'interno degli slip del peso complessivo di gr 0.384 lordi. Anche le ricerche sul veicolo si concludevano con esito positivo. Infatti all'interno dell'abitacolo, nascosta sotto la cuffia del cambio, si rinveniva della sostanza solida di colore marrone, di natura stupefacente del tipo hashish avvolta da un cellophane trasparente, del peso complessivo, di gr. 37.17 lordi.-

Alla luce di quanto emerso dall'attività d'indagine, ed avendo fondato motivo di ritenere che gli stessi potessero trovarsi in possesso di altra sostanza stupefacente presso i rispettivi domicili si riteneva necessario procedere ad una perquisizione locale presso le attuali dimore dei due giovani.

Quest'ultime operazioni si concludevano entrambe con esito negativo.

L'esame indicativo narcotest confermava la natura stupefacente di tutte le sostanze rinvenute al termine delle perquisizioni.

Il conducente infine veniva sottoposto ad accertamenti sanitari presso il locale nosocomio al fine di accertare l'eventuale presenza di sostanze stupefacenti nell'organismo. L'esame delle urine forniva esito positivo in riferimento alla presenza di principi riguardanti oppiacei, cannabinoidi e metadone. Il giovane inoltre dichiarava al medico di turno al locale Pronto Soccorso di aver assunto hashish ammettendo di aver fumato uno spinello. Tenuto conto della condotta di guida consistente in una andatura incerta ed a fari spenti, nonostante la scarsa illuminazione pubblica in quel tratto di strada, alla sostanza stupefacente trovata in suo possesso e alle dichiarazioni fatte al medico del 118 nonché delle analisi con esito positivo, il conducente T.M. nato a Livorno nel 1985 veniva denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e per il reato di guida sotto l'influenza di stupefacenti. Il veicolo, a lui intestato, veniva sottoposto a sequestro e la patente di guida veniva contestualmente ritirata

I due giovani invitati in questi Uffici venivano sottoposti ai rilievi fotodattiloscopici presso la Polizia Scientifica.

Al passeggero del veicolo, nato a Firenze nel 1981, veniva contestata la violazione amministrativa per aver detenuto per uso personale sostanza stupefacente e quindi segnalato alla Prefettura di Grosseto.


27/05/2010

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

27/02/2024 17:33:48