Questura di Gorizia

  • Piazza Cavour n.8 - 34170 GORIZIA ( Dove siamo)
  • telefono: 0481595111
  • email: gab.quest.go@pecps.poliziadistato.it

Ufficio Immigrazione - Emergenza Ucraina

CONDIVIDI
Emergenza Ucraina

I profughi ucraini giunti in provincia saranno considerati regolari per 3 (tre) mesi mediante presentazione della “dichiarazione di presenza”. Per chi vorrà soggiornare in Italia oltre i 3 mesi sarà necessario chiedere un permesso di soggiorno alla Questura - Ufficio Immigrazione secondo la normativa vigente (D.Lgs.286/98 - Testo Unico sull’Immigrazione).

Entro 8 giorni dall'ingresso in Italia i cittadini ucraini dovranno dichiarare la propria presenza (tramite il modulo allegato) presso l'Ufficio Immigrazione o presso il Commissariato di P.S. di Monfalcone. La dichiarazione di presenza dovrà essere debitamente  compilata in ogni parte e presentata personalmente all'Ufficio Immigrazione per la consegna della ricevuta in copia e apposizione del timbro dell'Ufficio.

Si raccomanda di presentarsi all'Ufficio Immigrazione già con il modulo di dichiarazione di presenza compilato unitamente a copia del passaporto. 

La copia del modulo con cui lo straniero ha dichiarato la propria presenza è rilasciata all’interessato, in modo che possa attestare l’adempimento dell’obbligo di legge; tale copia deve essere esibita ad ogni richiesta da parte di ufficiali e agenti di pubblica sicurezza.

Le dichiarazioni di presenza dovranno essere compilate per ogni singolo cittadino ucraino.

Se i cittadini ucraini sono ospiti di strutture alberghiere, non sarà necessario presentare la dichiarazione all’Ufficio Immigrazione poiché tale onere sarà assolto dalla dichiarazione resa dall’albergatore, il quale ha l’obbligo di segnalare all’Autorità di P.S. le generalità delle persone alloggiate entro le 24 ore successive al loro arrivo.

Per gli stranieri che, invece, provengono da Paesi che non applicano l’Accordo di Schengen (Ucraina), la dichiarazione di presenza si intende assolta al momento dell’ingresso in frontiera, ove è apposto il timbro uniforme Schengen sul documento di viaggio di colui che entra in Italia. In assenza di timbro sul passaporto da parte della Polizia di Frontiera si deve presentare la dichiarazione di presenza.

Inoltre coloro che ospitano cittadini ucraini dovranno, entro le 48 ore dall’arrivo, inviare apposita “dichiarazione di ospitalità”, inoltrando copia dei documenti di identità di ospitante e ospitato.

Se il cittadino ucraino viene ospitato nel Comune di Gorizia la dichiarazione andrà inviata all’indirizzo immig.quest.go@pecps.poliziadistato.it.

Se viene ospitato nel Comune di Monfalcone la dichiarazione andrà inviata all’indirizzo comm.monfalcone.go@pecps.poliziadistato.it  .

In tutti gli altri casi l'Autorità locale di P.S. competente è il Sindaco e le dichiarazioni di ospitalità andranno presentate al Comune dove è ubicata l'abitazione che ospita lo straniero.

Per ulteriori informazioni e qualsiasi tipo di orientamento i cittadini ucraini possono presentarsi allo sportello dell’Ufficio Immigrazione, dal lunedì al sabato dalle ore 08:00 alle ore 14.00 o inoltrare una mail per richiesta di informazioni sempre all’indirizzo immig.quest.go@pecps.poliziadistato.it.

La modulistica:

Ulteriori informazioni sono disponibili sulla pagina “Benvenuto in Italia


08/03/2022
(modificato il 21/03/2022)

30/11/2022 08:54:08