Questura di Gorizia

  • Piazza Cavour n.8 - 34170 GORIZIA ( Dove siamo)
  • telefono: 0481595111
  • email: gab.quest.go@pecps.poliziadistato.it

Cittadino sloveno arrestato dalla Polizia di Stato per rapina e lesioni

Questura di Gorizia - Arresto Gorkic Kristijan

E’ stato arrestato nei giorni scorsi dalla Squadra Mobile e condotto alla Casa Circondariale di Gorizia Gorkic Kristijan, trentatreenne sloveno, autore di una rapina commessa nel settembre del 2014 in Corso Italia a Gorizia.

All’epoca il giovane, viaggiando in sella ad un ciclomotore “ciao” di vistosa colorazione rosa, rallentò la marcia, si avvicinò ad una donna a passeggio col marito e le strappò di dosso la collana in oro che portava al collo. La vittima subì gravi conseguenze; le escoriazioni provocatele dall’azione repentina quanto violenta causarono, a causa dell’evento particolarmente traumatico, uno stato di agitazione che si protrasse per lungo tempo.

Le indagini si giovarono nell’immediatezza di alcune immagini estratte dagli impianti di videoripresa installati sul percorso del rapinatore in fuga, che evidenziarono soprattutto la sua caratteristica corporatura imponente che gravava sul piccolo ciclomotore. Fondamentale, tuttavia, fu la testimonianza di un poliziotto della Squadra Mobile isontina che, recandosi al lavoro con la propria automobile, lungo la via Vittorio Veneto incrociò per un istante quel giovane sul ciclomotore, prima che commettesse la rapina, lo riconobbe e lo segnalò subito alle “Volanti” perché lo intercettassero.

Il Gorkic, peraltro noto agli investigatori per averlo arrestato più volte, da ultimo nell’estate del 2015 quando, in esecuzione di sentenza definitiva, fu condotto in carcere per il reato di resistenza a pubblico ufficiale commesso il 14 luglio 2011, essendosi violentemente opposto agli agenti che lo volevano controllare mentre sul “ciao”, al tempo di colore rosso, sfrecciava per il centro tentando di sfuggir loro in contromano.

Rintracciato a Gorizia nei giorni scorsi, il predetto dovrà permanere ristretto in carcere per quattro anni, corrispondenti alla pena inflittagli al termine del dibattimento conclusosi con la sentenza definitiva il 26 novembre 2017.


04/03/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

19/09/2019 10:40:35