Questura di Genova

BIBLIOTECA PALATUCCI

Un polo culturale all’interno del VI Reparto Mobile della Polizia di Stato

La biblioteca "Giovanni Palatucci", sita all'interno del VI Reparto Mobile della Polizia di Stato in via Sardorella 57, è stata inaugurata nel 2004 durante le celebrazioni provinciali per il "Giorno della Memoria", con il fine di:

- favorire la lettura tra i dipendenti e l'esercizio del diritto allo studio dei dipendenti;

- promuovere percorsi di educazione alla legalità per le scuole;

- coltivare la memoria della Shoah, delle Foibe e dell'esodo delle popolazioni istriano giuliano dalmate;

- coltivare la memoria della resistenza opposta da alcuni reparti italiani all'esercito tedesco presso la caserma, sede del Reparto, il 9 settembre 1943.

Con questo spirito la biblioteca è stata intitolata a Giovanni Palatucci, ultimo Questore di Fiume e Medaglia d'Oro al Valor Civile, che contribuì al salvataggio di oltre tremila ebrei dalla deportazione pagando questo sacrificio con la vita nel campo di concentramento di Dachau.

La biblioteca fa parte del Centro Sistema Bibliotecario della Provincia di Genova e conta un patrimonio librario di oltre 6.000 libri di cui 4.800 catalogati.

Ospita al suo interno un "Centro Memorie del Novecento", che raccoglie un'ampia collezione di volumi dedicati alla storia del secolo scorso, con particolare attenzione per le vicende del secondo conflitto mondiale, la dittatura e la Resistenza in Italia, la Shoah, i grandi genocidi, la storia repubblicana.

La parte più cospicua di questa raccolta è quella dedicata alla Shoah con un numero attuale di 320 volumi, di cui 50 specificatamente destinati ai ragazzi; è inoltre presente tutta la bibliografia riguardante la figura e la vicenda di Giovanni Palatucci che consta di circa 20 volumi.

Nel 2005, nella sala Pietro da Cortona in Campidoglio, la biblioteca ha ricevuto il Premio "Gifuni" per l'impegno profuso nella diffusione del libro e della lettura.

A partire dalla sua nascita la biblioteca ha ospitato eventi culturali fra cui la presentazione della "Storia della Shoah" delle edizioni UTET, il monologo teatrale "Un uomo chiamato Giobbe" curato dalla compagnia GardArt, la presentazione del libro "Capuozzo, accontenta questo ragazzo - La vita di Giovanni Palatucci" del giornalista di Avvenire Angelo Picariello.

In biblioteca è stato presentato anche il best seller di Gianni Palagonia "Nelle mani di nessuno" (PIEMME) libro tradotto in diversi paesi d'Europa ed è stato organizzato il convegno "Palatucci, un poliziotto nella Shoah" in sinergia con la Presidenza del Consiglio della Regione Liguria.

Accanto alla raccolta e catalogazione volumi, la biblioteca ha sostenuto anche un percorso di educazione alla legalità ospitando, a partire dalla fondazione, la visita di oltre un migliaio di studenti elementari e medi.

In questo senso la struttura ha aderito alle tre edizioni della "Notte dei libri insonni", iniziativa organizzata dall'Assessorato alla Cultura della Provincia di Genova e premiata nel 2008 come "miglior progetto nazionale di promozione alla lettura" in occasione della manifestazione "Più libri più liberi". Nell'ambito di questa manifestazione la biblioteca "Palatucci", con la collaborazione della biblioteca comunale di Casella, ha ospitato bambini delle scuole elementari per una nottata in caserma a base di letture, animazioni e dimostrazioni operative di alcune specialità della Polizia di Stato.

Nel 2011 la biblioteca ha ospitato anche la visita di scolaresche superiori della regione Val d'Aosta.

Tra il 2011 e il 2012 la sede della biblioteca è stata interessata da una serie di lavori di realizzati grazie ai fondi stanziati dalla Fondazione Compagnia di San Paolo, che hanno consentito il recupero di un nuovo e più ampio locale, destinato esclusivamente al "Centro Memorie del '900"; è stato possibile, inoltre, realizzare una rampa per l'accesso dei disabili e due nuove uscite di sicurezza.

Nel 2012 la biblioteca "Palatucci ha partecipato alle manifestazioni legate al "Giorno delle Memoria" con parte della propria collezione libraria.

Sempre nel 2012 la biblioteca si è fatta promotrice all'interno del Centro Sistema Bibliotecario di una raccolta di volumi da destinare ai comuni di Borghetto e Rocchetta Vara le cui biblioteche sono furono distrutte dall'alluvione dell'Ottobre 2011, raccogliendo oltre duemila testi destinati alla donazione.

Cliccando in alto a destra su questa pagina, alla voce "Galleria fotografica", è possibile visualizzare alcuni scatti effettuati in biblioteca.

Biblioteca "Giovanni Palatucci" - Dati tecnici e recapiti

Telefoni: 010/7239 (centralino) e 010/7239206 (diretto).

Mail: bibliotecapalatucci@libero.it

Volumi censiti: 4.800 al Settembre 2012.

Catalogo telematico: http://liguria.on-line.it/SebinaOpac/Opac

Il catalogo comprende tutti i testi del sistema provinciale di Genova, compresi quelli della biblioteca "Palatucci".

E' possibile verificare in tempo reale l'effettiva disponibilità dei volumi in biblioteca e richiedere in prestito testi di altre biblioteche del sistema con un tempo di attesa massimo di 14 giorni.

Disponibilità di accesso a Internet: con rete fissa o wi-fi (mediante scheda).

Orari di apertura: dal Lunedì al Sabato ore 08.30 - 13.00 con ulteriori apertura pomeridiane concordate settimanalmente.

Si consiglia comunque di verificare a mezzo telefono l'apertura della biblioteca, che potrebbe venir meno per emergenze di servizio.

Visite scolaresche: E' possibile fissare visite guidate di scolaresche alla struttura del VI Reparto Mobile e alla biblioteca "Palatucci" contattando il numero telefonico 010/7239292.


15/10/2012
(modificato il 25/10/2012)

Gallerie

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

25/01/2020 13:44:04