Questura di Foggia

  • Via Antonio Gramsci n. 1 - 71122 FOGGIA ( Dove siamo)
  • telefono: 0881 668111
  • email: gab.quest.fg@pecps.poliziadistato.it

Provvedimento Daspo ad un calciatore del “Civilis Atletico” di Manfredonia

CONDIVIDI

Nell’Aprile dello scorso anno, il Ministro dell’Interno Maroni parlando del Daspo.....(continua

Nell'Aprile dello scorso anno, il Ministro dell'Interno Maroni parlando del Daspo, il provvedimento che impedisce l'accesso alle strutture sportive, diceva: "dovrebbe essere comminato anche a certi giocatori e a certi genitori" perché "Non si può parlare di lotta alla violenza e vedere in mondovisione un giocatore che esulta e un altro che gli dà un calcio" - riferito al derby Roma-Lazio.-

Sul DASPO ai calciatori si è favorevolmente pronunciata anche la Corte di Cassazione in merito ad un'ordinanza del Questore di Caserta che aveva disposto il divieto di accesso agli stadi per rissa nei confronti di un dirigente e un calciatore tesserati dalla Federcalcio.

Il Questore di Foggia Maria Rosaria MAIORINO, vista la relazione redatta da personale del Commissariato di Polizia di Manfredonia, ha emesso un provvedimento DASPO nei confronti di un giocatore della Squadra di Calcio di 2° Categoria "Civilis Atletico" della cittadina dauna, resosi responsabile, lo scorso 3 aprile, di una violenta aggressione nei confronti dell'arbitro nel corso dell'incontro calcistico tra le compagini "Civilis Atletico" e "Sporting Daunia". Il calciatore, per la durata complessiva di anni 2, non potrà accedere all'interno degli stadi ove si disputino competizioni calcistiche di qualsiasi società sportiva e di ogni livello agonistico nell'ambito del territorio nazionale. A causa di quanto accaduto l'incontro di calcio è stato sospeso.

In particolare, nel pomeriggio del 3 aprile u.s., la Volante del locale Commissariato interveniva presso il centro sportivo "SALVEMINI" di Manfredonia, ove si disputava la citata gara di calcio, al fine di sedare una turbativa di Ordine e Sicurezza Pubblica, generata per la sospensione dell'incontro sportivo operata dall'arbitro. Vicino agli spogliatoi vi era ancora un centinaio di tifosi a discutere animatamente le decisioni intraprese dall'arbitro, il quale riferiva di un'aggressione, successiva ad un suo ammonimento del giocatore, a causa di una scorrettezza di gioco, che per tutta risposta lo colpiva al volto con una testata, episodio confermato dal dirigente accompagnatore dell'arbitro.

Sedati gli animi e circoscritta la turbativa di O.P. , l'arbitro, che presentava un vistoso gonfiore sullo zigomo sx, per motivi di incolumità, veniva scortato all'uscita del campo sportivo.


18/04/2011

Gallerie

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

26/11/2020 03:01:50