Questura di Firenze

Furti in serie in due bar e un ristorante del centro storico: la Polizia di Stato rintraccia e ferma i presunti responsabili

CONDIVIDI
Dr. Antonino De Santis

Nei giorni scorsi la Polizia di Stato ha rintracciato e fermato i presunti autori di una serie di furti messi a segno in due bar e in un ristorante del centro storico fiorentino.

Si tratta di 3 cittadini marocchini di età compresa tra i 20 e i 33 anni, tutti già noti alle forze di polizia.

Proprio la loro conoscenza da parte degli investigatori della Squadra Mobile di Firenze, diretta da Antonino De Santis (in foto), ha permesso agli stessi di rintracciarli in 24 ore, riuscendo così a dare un volto ai soggetti immortalati dalle telecamere di videosorveglianza dei locali vittime di furto.

I furti con effrazione, tutti messi a segno con le stesse modalità, sono avvenuti nella notte tra martedì e mercoledì scorso.

Gli agenti della Sezione Reati contro il Patrimonio hanno subito passato al setaccio le immagini delle videocamere di sorveglianza degli esercizi dalle quali è subito emerso come gli autori fossero sempre le stesse persone: tre giovani, uno dei quali con un tatuaggio su una mano.

Il primo esercizio ad essere stato razziato è un bar in piazza Duomo dove intorno alle 2.30 sono entrate due persone mentre una è rimasta fuori a fare verosimilmente da palo.

All’interno, dopo aver infranto il vetro antisfondamento della porta d’ingresso, uno dei ladri si è accanito addirittura su un palmare per le ordinazioni contro il quale ha scagliato una bottiglia di vino.

Dal locale sono stati poi asportati 500 euro dal fondo cassa, un pc portatile, una cassa acustica e alcune bottiglie alcoliche.

Verso le 3.20 tre uomini sono stati successivamente immortalati dalle telecamere di videosorveglianza di un bar in piazza San Marco. Le immagini hanno permesso di evidenziare sia i loro movimenti che l’abbigliamento indossato.

Dopo aver forzato la saracinesca i soggetti sono entrati nel locale; uno si è fatto luce con la torcia del telefonino ed è partito alla ricerca di eventuali valori. Nell’occasione sono stati portati via un tablet, tre torte due bottiglie di superalcolici, stecche di cioccolato, caramelle e dolciumi in esposizione.

Intorno alle 4.15, si è consumato l’ultimo colpo della nottata in un ristorante di via Farini; i malviventi hanno rotto a calci la porta, sfondando il montante in legno d’ingresso e sono entrati in due. Poco dopo si sono allontanati, avvisati dal terzo uomo (il palo) di essere stati probabilmente visti da qualcuno. Hanno preso 50 euro dal fondo cassa.

La Squadra Mobile è riuscita ad evidenziare una serie di elementi che hanno portato a fermare i tre soggetti ritenuti responsabili dei furti continuati ed in concorso. Tra le altre cose, nella dimora fiorentina di uno dei 20enni fermati, la polizia ha sequestrato barre di cioccolato, una bottiglia di alcolici e caramelle compatibili con il bottino del furto nel bar in piazza San Marco.

Mercoledì sera a Piazzale di Porta a Prato gli agenti hanno rintracciato il 33enne, mentre giovedì pomeriggio in via del Romito i due 20enni. Uno di questi è finito in un istituto di detenzione minorile poiché già gravato da una pregressa ordinanza di custodia cautelare in carcere nell’ambito di un altro procedimento, questa volta per rapina, emessa a suo tempo dalla Corte d’Appello di Milano, Sezione penale per i minorenni.


27/01/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

13/07/2020 17:32:15