Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: dipps130.00F0@pecps.poliziadistato.it

“Mamma ho perso il telefono...” LA NUOVA TRUFFA CHE MIRA ALLA BUONA FEDE DEGLI ANZIANI SFRUTTANDO I LORO AFFETTI PIU’ CARI I CONSIGLI DELLA POLIZIA DI STATO

CONDIVIDI
.

“Mamma ho perso il telefono...” LA NUOVA TRUFFA CHE MIRA ALLA BUONA FEDE DEGLI ANZIANI SFRUTTANDO I LORO AFFETTI PIU’ CARI I CONSIGLI DELLA POLIZIA DI STATO

Le tecniche utilizzate dai truffatori per raggirare gli utenti sono in continua e costante evoluzione e sempre più complesse ed insidiose.
Tra queste, si registra da qualche mese una modalità nuova e particolarmente odiosa, che facendo leva sugli affetti familiari e sfruttando l’apprensione e l’istintiva propensione ad aiutare i propri cari, sta facendo perdere somme di danaro in particolare alle persone anziane.
Anche nella Provincia di Ferrara sono numerose le segnalazioni e le denunce di truffa raccolte dalla S.O.S.C. (Sezione Operativa Sicurezza Cibernetica) Polizia Postale di Ferrara, che spiega:
“l’inganno inizia con l’invio alla vittima di un SMS, nel quale quello che si presenta come un parente prossimo, di solito un nipote o un figlio, scrive un messaggio contenente frasi del tipo:
“Ciao, mamma, ho perso il telefono e questo è il mio nuovo numero: ********** Avrei bisogno urgente di soldi perché non riesco più ad accedere al mio conto corrente ed ho urgente bisogno di effettuare dei pagamenti... “
“Ciao papà, ho perso il telefono e sono rimasto in panne con l’auto, ho questo nuovo numero: ********** Ho bisogno che tu mi faccia avere dei soldi perché devo pagare subito il soccorso stradale...”
“Ciao nonna, mi hanno rubato il cellulare e questo è il mio nuovo numero di telefono. La polizia mi ha fermato perché c’è stata una rissa ed io ho bisogno di soldi per l’avvocato...”
Una volta innescata 1’“emergenza emotiva” e convinta la vittima che il suo aiuto è essenziale, i truffatori la inducono ad effettuare versamenti di denaro attraverso bonifici istantanei (non stimabili), ricariche su carte prepagate o pagamenti immediati attraverso noti servizi di money transfer (Mooney, Sisal Pay, etc...) attivi presso tabaccherie o negozi convenzionati.”

COSA FARE ? E COSA NON FARE...
-    Verifica l’effettiva identità di chi invia l’SMS: prima di inviare denaro o condividere informazioni personali, contatta sempre direttamente il tuo familiare sul suo “vecchio” numero di telefono che già conosci.
-    Ricorda che i truffatori possono falsificare i numeri, cambiando facilmente l’identità del mittente. Non fidarti dei numeri di telefono contenuti negli SMS, non utilizzarli!.
-    Segnala la truffa: se ricevi un messaggio sospetto, segnalalo immediatamente alle Autorità locali.
-    Condividi queste informazioni. Parlane con i tuoi amici e familiari, anche anziani, in modo che siano informati e si trovino pronti.
-    Non cliccare su eventuali link indicati nel messaggio.

La Polizia di Stato consiglia di consultare il portale online della Polizia Postale, raggiungibile all’url https://commissariatodipsonline.it, dove è possibile non solo consultare le sezioni dedicate ad approfondimenti e consigli sui principali fenomeni del momento sul web, ma anche richiedere informazioni ed inviare segnalazioni.
 


10/10/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

04/03/2024 05:05:04