Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: urp.quest.fe@pecps.poliziadistato.it

POLIZIA DI STATO: VERIFICHE SULLE SALE GIOCHI

CONDIVIDI
.

POLIZIA DI STATO: VERIFICHE SULLE SALE GIOCHI

La ludopatia, ovvero la dipendenza da gioco, è una condizione di notevole gravità, che può arrivare a compromettere in modo molto serio la qualità di vita di una persona e quella dei suoi familiari, e che, secondo le ultime statistiche nazionale, colpisce anche i minori.

La Polizia di Stato, da sempre attenta ai fenomeni sociali, è impegnata in una campagna per il contrasto e la prevenzione della ludopatia, specie tra i giovanissimi.

In quest’ottica, il Questore dottor Cesare Capocasa, ha disposto l’effettuazione, nelle scorse settimane, nell’intero territorio provinciale, di capillari servizi di controllo contro il gioco illegale, anche e soprattutto a tutela dei minori.

Per rendere meglio l’idea della diffusione del fenomeno, si precisa che negli esercizi pubblici autorizzati alla somministrazione di alimenti e bevande, quali bar, alberghi, ristoranti,  è, infatti, consentita l’installazione di apparecchi da gioco (detti awp, o new slot) ossia apparecchi elettronici che erogano vincite in denaro.

In sale appositamente dedicate, oltre che nelle sale bingo, nelle sale giochi e nelle agenzie di scommesse sportive, possono essere installati apparecchi da gioco, denominati vlt, che rappresentano l’evoluzione delle tradizionali slot, in quanto  veri e propri terminali connessi ad un sistema di gioco centrale, e che consentono vincite di importo superiore.

Per tutti gli apparecchi da gioco che erogano vincite in denaro è vietato il gioco ai minori di anni 18.

Oltre alla verifica del possesso delle autorizzazioni necessarie,   sono stati effettuati scrupolosi controlli in merito al  rispetto della normativa che vieta il gioco ai minori, ed in particolare:

- del divieto di consentire la partecipazione ai giochi pubblici con vincita in denaro ai minori degli anni 18;

- del divieto, per i minori di anni diciotto, di ingresso nelle aree destinate al gioco con vincite in denaro interne alle sale bingo, nonché nelle aree ovvero nelle sale in cui sono installati i videoterminali denominati vlt, e nelle sale scommesse.

Anche se i risultati delle verifiche sono stati rassicuranti non essendo stata riscontrata, in alcun esercizio, la presenza di minori anche in virtù del periodo di emergenza epidemiologia, resta alta l’attenzione della Questura nei confronti di un fenomeno, connotato da pericolosità sociale, a protezione delle fasce più deboli della collettività.

 

Nell’ambito di tali controlli il Questore ha emesso un provvedimento di revoca ex art 88 TULPS nei confronti della titolare di una licenza CTD, sospendendo ogni attività di raccolta scommessa in quanto il locale era vicino ai c.dd. obiettivi sensibili (ad es. istituti scolastici di ogni ordine e grado, luoghi di culto,  strutture destinate a servizi, luoghi di aggregazione giovanile ecc..) previsti dalla legge regionale nr. 5 del 2013 e successive modifiche, emanata per il contrasto al fenomeno della ludopatia.

Nel corso del 2020 la Divisione P.A.S. ha proceduto a:

7 Dinieghi o Revoche di licenze Giochi ex art. 88 TULPS

2 Dinieghi o Revoche di licenze Oggetti Preziosi (cd. Compro Oro”) ex art. 127 TULPS

25.054,61 € Sanzioni amministrative in materia di: COVID – regolamento comunale – alcol a minori – fumo – dichiarazioni di ospitalità -  varie TULPS


22/12/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

07/05/2021 10:10:49