Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: urp.quest.fe@pecps.poliziadistato.it

POLIZIA DI PROSSIMITA’

CONDIVIDI
.

POLIZIA DI PROSSIMITA’

 

La Polizia di prossimità nasce per essere più vicini alla gente, per conoscere meglio i bisogni della cittadinanza, per aumentare la fiducia e insieme migliorare la qualità della sicurezza e della convivenza civile. 

 

Una Polizia più legata al territorio, responsabilizzata, in grado di assicurare una presenza sul territorio sempre più visibile e capillare e, al tempo stesso, di rispondere in modo appropriato e concreto alla domanda di sicurezza dei cittadini.

 

Nella giornata di ieri transitando in Via Bersaglieri Del Po angolo via Adelardi a Ferrara, il Poliziotto di Prossimità, veniva contattato da un passante che indicava una coppia che discuteva animatamente in via Bersaglieri del Po fronte civ. 37. Le due persone venivano identificate per B.H.D. tunisino del 2002, e S. F. del 2001, entrambi con precedenti di Polizia e condanne per reati contro il Patrimonio, i quali dichiaravano di essere venuti a diverbio per futili motivi.

Dal momento che il cittadino tunisino era sprovvisto di documenti veniva accompagnato in Questura per esperire gli accertamenti sull’identità, al termine dei emergeva che era regolarmente soggiornate sul T.N., ma a suo carico doveva essere redatto verbale di elezione domicilio per il reato di danneggiamento aggravato.  

Grazie all’attività svolta dal poliziotto di prossimità è stato possibile emettere, da parte del Questore, nei confronti di una persona considerata socialmente pericolosa per la sicurezza pubblica la misura di prevenzione dell’avviso orale.

L’avviso orale è stato emesso nei confronti di un uomo 43enne, residente nella provincia di Ferrara, senza attività lavorativa, con numerosi precedenti  penali e di polizia, in particolare per reati di furto, possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli, molestia o disturbo alle persone, invasione di terreni o edifici, deturpamento o imbrattamento di cose altrui.

 

Con l’AVVISO ORALE gli interessati sono stati invitati  a tenere un comportamento conforme alla legge e  fatto  divieto di frequentare determinati luoghi e persone, con l’avvertimento che, in caso di inottemperanza, saranno proposti per l’applicazione di una misura più grave quale la sorveglianza speciale che prevede una serie di prescrizioni più afflittive che incidono sulla libertà di circolazione, con revoca del passaporto e patente di guida ed altro ancora, qualora  il soggetto non accolga  l’invito da parte  del Questore a cambiare la propria condotta o stile di vita.


19/09/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

23/11/2020 18:24:42