Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: urp.quest.fe@pecps.poliziadistato.it

LA POLIZIA DI STATO IN ZONA GAD

CONDIVIDI
FOTO GAD

LA POLIZIA DI STATO IN ZONA GAD

Proseguono i servizi di ordine e sicurezza pubblica disposti dal Sig. Prefetto e pianificati dal Signor Questore, nell’area cittadina “GAD” comprensiva delle vie limitrofe, da via Oroboni a via Porta Catena,  in collaborazione con la  Polizia Municipale.

 

171 persone identificate risultate regolari.

47 veicoli controllati.

25 esercizi commerciali controllati.

 

 

Nel mattinata di ieri, personale della Polizia di Stato in servizio dinamico nella zona GAD  ha fermato e controllato due cittadini extracomunitari, un algerino 35enne e un marocchino 55 enne.

Dai primi accertamenti sono risultati  privi di permesso di soggiorno oltre ad annoverare pregiudizi di polizia e penali per rapina, furto e violenza a P.U..

Accompagnati in Questura per la completa identificazione è emerso che entrambi  erano inottemperanti a  precedenti provvedimenti di espulsione  emessi e notificati nel giugno del 2019. Al termine sono stati  deferiti all’A.G.  per violazione all'ordine di allontanamento e muniti di un nuovo ordine di allontanamento dal territorio nazionale.

 

 

Nel corso del pomeriggio di ieri,  personale della Polizia di Stato durante il controllo  nell’area  dell’autostazione, ritrovo di spacciatori  e persone senza fissa dimora,  fermava due  cittadini extracomunitari, un marocchino di anni 36 e un  nigeriano di anni 23 anni sprovvisti di documenti di identificazione .

Entrambi  venivano accompagnati  presso la locale Questura  per acclarare la loro esatta identità.

Il cittadino marocchino risultava  privo  del regolare permesso di soggiorno in quanto non rinnovato da più di 60 giorni dalla scadenza (gennaio 2018)  e quindi veniva emesso e notificato il provvedimento di espulsione e ordine del Questore di allontanarsi dal territorio nazionale, mentre l’altro risultava titolare di permesso di soggiorno,   oltre ad annoverare pregiudizi di polizia per detenzione di sostanze stupefacenti. Veniva sanzionato per non aver al seguito i documenti attestanti la regolare presenza nel territorio.

 

L’unità cinofila della Polizia Locale, unitamente a personale dell’E.I. impegnato in questo capoluogo nell’operazione “Strade Sicure”, rinveniva nei pressi del sottomura di Via Ticchioni gr. 107 di marijuana.


04/07/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

02/12/2020 14:02:04