Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: urp.quest.fe@pecps.poliziadistato.it

POLIZIA DI STATO: CONTROLLI STRAORDINARI DEL TERRITORIO NELLE ZONE SENSIBILI DELLA CITTA’

CONDIVIDI

POLIZIA DI STATO: CONTROLLI STRAORDINARI DEL TERRITORIO NELLE ZONE SENSIBILI DELLA CITTA’

Continuano i servizi straordinari  e quotidiani di controllo del territorio disposti dal Questore con l’obiettivo di continuare ad assicurare e mantenere, attraverso una costante attività di prevenzione e presenza sul territorio,   le condizioni per un’autentica tranquillità pubblica, riducendo la percezione di insicurezza dei cittadini.

L’attività viene svolta nelle zone più sensibili della città, dal Reparto Prevenzione Crimine di Bologna (unità operative specializzate nel controllo del territorio che rappresentano una task force di pronto intervento della Polizia di Stato, una risorsa strategica per servizi di alto impatto) e da aliquote territoriali.

Il  personale della Polizia di Stato, unitamente all’unità cinofila della Polizia Municipale, effettua quotidianamente controlli all’interno delle torri del grattacielo, compresi gli scantinati, nonché lungo tutta l’area verde circostante  e nell’attiguo Piazzale della Stazione.

Nel corso dell’attività veniva fermato un cittadino  extracomunitario che, in sella  ad un velocipede, alla vista degli Agenti cercava di allontanarsi.L’uomo veniva raggiunto e alla richiesta di esibire i documenti riferiva di non averli e  quinidi veniva accompagnato in Questura dove dagli accertamenti emergeva che lo straniero, un nigeriano di anni 26, era gravato da diversi precedenti penali ed era inottemperante al provvedimento di espulsione. Veniva pertanto deferito alla locale A.G. e a suo carico veniva emesso un nuovo provvedimento di espulsione e contestuale ordine di allontanamento dal territorio nazionale.

Una donna di nazionalità marocchina  di anni 30,  controllata a bordo di una vettura proveniente dalla provincia di Modena, riferiva di trovarsi nel capoluogo  per incontrare la sorella.Al termine degli accertamenti, veniva sanzionata per aver violato le vigenti disposizioni in materia di contrasto all’emergenza epidemiologica covid-19 in quanto non sussisteva un giustificato motivo per la presenza nella città estense.

A un  cittadino tunisino di 27 anni veniva notificato il rigetto della richiesta di Protezione Internazionale emessa dalla competente Commissione Territoriale, a seguito di ciò nei confronti dello straniero veniva emesso il provvedimento di espulsione e contestuale ordine del Questore di allontanarsi dal territorio nazionale.

Un ragazzo, risultato gravato da numerosi precedenti di polizia, residente in altro comune e che giustificava la propria presenza in città per incontrare un amico, veniva deferito all’A.G. in quanto inottemperante al F.V.O. emesso dal Questore con divieto di ritorno nel capoluogo per tre anni. L’uomo veniva altresì sanzionato per aver violato le norme antiCovid non avendo un giustificato motivo per trovarsi in città.

RISULTATI

02 persone denunciate a p.l.

169 persone identificate di cui 21 con precedenti di polizia.

81 veicoli controllati.

06 posti controlli.

06 esercizi commerciali controllati.

02 provvedimenti di espulsione dal T.N..

02 sanzioni Covid.

 

 


09/03/2021

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

16/05/2021 04:19:42