Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: urp.quest.fe@pecps.poliziadistato.it

POLIZIA DI STATO:CONTROLLI STRAORDINARI DEL TERRITORIO NELLE ZONE SENSIBILI DELLA CITTA’

CONDIVIDI
.

POLIZIA DI STATO:CONTROLLI STRAORDINARI DEL TERRITORIO NELLE ZONE SENSIBILI DELLA CITTA’

Continuano i servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Questore con l’obiettivo di creare e mantenere le condizioni di un’autentica tranquillità pubblica, riducendo la percezione di insicurezza dei cittadini.

L’attività viene svolta nelle zone più sensibili della città, dal Reparto Prevenzione Crimine di Bologna (unità operative specializzate nel controllo del territorio che rappresentano una task force di pronto intervento della Polizia di Stato, una risorsa strategica per servizi di alto impatto) e aliquote territoriali.

 

E’ stato fermato un cittadino nigeriano di 22 anni che  risultava aver fatto richiesta di Protezione Internazionale rigettata dalla Commissione competente, così come pure il successivo ricorso. Quindi veniva emesso e notificato il provvedimento di espulsione e ordine del Questore di allontanarsi dal territorio nazionale.

 

Personale della Polizia Ferroviaria fermava una persona di anni 42 priva del D.P.I. (mascherina), ed in evidente stato di ubriachezza . Durante il controllo l’uomo si  mostrava irriguardoso e palesemente infastidito verso gli Agenti per averlo fermato. Invitato a raggiungere l’Ufficio Polfer per accertamenti, il soggetto iniziava  a minacciare gli operatori affinchè si astenessero dal sanzionarlo con frasi “ tu non mi fai la multa perché io vi rovino “  “ ve la faccio pagare cara, non sapete con chi avete a che fare “ e ancora  “ vi rovino faccio fare una figura di merda alla Polizia …  sono amico del Vescovo , vi faccio licenziare “  .  Stante l’atteggiamento posto in essere  teso a costringere gli Agenti a fare un atto contrario ai propri doveri, al termine delle formalità di rito veniva deferito all’A.G. per minaccia a P.U. e sanzionato amministrativamente per ubriachezza  e violazione della norma antiCovid.

 

Gli Agenti della polizia di Stato con il concorso della Polizia Municipale, con una unità cinofile,  hanno effettuato vari controlli residenziali in via Cassoli, per accertare la regolarità delle persone che dimorano o domiciliano  nelle varie unità abitative e il possesso dei titoli per occupare un immobile, nonché verificare la presenza di cittadini irregolari.

Durante il controllo sono state verificate  08 unità abitative e identificate 10 cittadini residenti di cui  8 extracomunitari tutti regolari sul territorio nazionale.

Dai primi riscontri i locatori erano  muniti di contratti di affitto regolarmente registrati, e non sono state rilevate omesse comunicazioni di ospitalità all’Autorità di P.S.  .

 

 

 

A due  cittadini nigeriani domiciliati a Ferrara, accompagnati in Questura per accertamenti, venivano notificati gli atti di rigetto della richiesta di conversione del permesso di soggiorno per  motivi di lavoro, ma nella circostanza, previo parere positivo della competente commissione territoriale gli venivano rilasciati due permessi di soggiorno per motivi umanitari.

 

Sono stati controllati due cittadini extracomunitari che alla richiesta di esibire i documenti dichiaravano di averli dimenticati a casa.  Dai primi accertamenti uno risultava irregolare sul territorio nazionale con vari precedenti di Polizia e condanne nonché gravato da  un rintraccio. Accompagnato in Questura per ulteriori accertamenti, emergeva che il cittadino nigeriano di anni 45 oltre a essere clandestino risultava a suo carico un ordine di esecuzione per la carcerazione e decreto di sospensione. Al termine delle formalità di rito, non potendo essere espulso  per un procedimento penale in atto, gli veniva notificato e consegnato l’atto di notifica del provvedimento di carcerazione.  

 

Gli agenti della Polstrada durante l’attività di controllo viario hanno fermato un veicolo  risultato rubato. Dalle prime verifiche e dalle dichiarazioni del conducente risulta essere stato acquistato da un rivenditore di auto in buona fede. Sono in corso ulteriori accertamenti sulla provenienza dell’auto e se utilizzata per eventi delittuosi.

 

Sono state elevate ulteriori due sanzioni amministrative di 400 euro ciascuna nei confronti di due giovani per aver violato le vigenti disposizioni in materia di contrasto all’emergenza epidemiologica covid-19, poiché privi dei D.P.I. .

 

 

RISULTATI

  • 01 persona denunciata a p.l.
  • 181 persone identificate di cui 30 con precedenti di polizia.
  • 80 veicoli controllati.
  • 06 posti controlli.
  • 10  esercizi commerciali controllati
  • 01 rinvenimento auto rubata
  • 01 sanzione amministrativa 688 C.P.
  • 03 sanzioni Covid_19

05/02/2021

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

21/10/2021 02:06:48