Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: urp.quest.fe@pecps.poliziadistato.it

POLIZIA DI STATO CONTROLLI DEMOGRAFICI

CONDIVIDI
.

POLIZIA DI STATO CONTROLLI DEMOGRAFICI

Nella mattinata odierna,  sono iniziati i controlli della Polizia di Stato con il concorso del Reparto Prevenzione Crimine, del nucleo accertatori residenze della Polizia Municipale e di una unità cinofile  nel complesso  delle due torri del grattacielo, per accertare la regolarità delle persone che dimorano o domiciliano  nelle unità abitative e il possesso dei titoli per occupare un immobile.

 

I successivi riscontri, sono tesi a verificare illeciti sia amministrativi che di natura penale e tutelare la sicurezza dei cittadini sia connazionali che extracomunitari, e verificare eventuali omissioni di registrazione dei contratti di locazione all’Agenzia delle Entrate e dell’obbligo di comunicazione all’Autorità di P.S. della cessione di un immobile ad extracomunitari nonchè la presenza di cittadini irregolari.

 

Per ottenere la residenza  è necessario stipulare un contratto di affitto oppure di comodato registrato.

 

In particolare la legge tutela i cittadini stranieri   da chi, concede loro in locazione degli appartamenti o alloggi, al solo fine di trarne un profitto. E’ infatti un reato dare  alloggio ovvero cedere, anche in locazione, un immobile ad uno straniero che sia privo di titolo di soggiorno al momento della stipula o del rinnovo del contratto di locazione, ed e’ punito con la reclusione da sei mesi a tre anni.

Allo stesso tempo chi a qualsiasi titolo da alloggio ovvero ospita uno straniero o apolide, anche se parente o affine, ovvero cede allo stesso la proprietà o il godimento di beni immobili posti nel territorio dello Stato, è tenuto a darne comunicazione scritta, entro quarantotto ore, all’Autorità locale di Pubblica Sicurezza.  La comunicazione  deve comprende, oltre alle generalità del denunciante, quelle dello straniero, gli estremi del passaporto o del documento di identificazione che lo riguardano, l’esatta ubicazione dell’immobile ceduto o in cui la persona è alloggiata, ospitata o presta servizio ed il titolo per il quale la comunicazione è dovuta.. 

 

Durante il controllo sono state verificate 8 unità abitative nella torre A .

All’interno venivano identificati 18 cittadini nigeriani, un cittadino camerunense e un cittadino italiano.

Di questi un cittadino nigeriano è risultato irregolare ed è stato munito di un provvedimento di espulsione ed ordine allontanarsi dal T.N.  entro sette giorni, mentre un altro cittadino nigeriano è risultato inottemperante all’ordine di espulsione e pertanto è stato deferito all’A.G..

Dai primi riscontri gli otto  locatari erano muniti di contratti di affitto regolarmente registrati, mentre sono al vaglio da parte del nucleo accertatore della Polizia Municipale  la omessa comunicazione di ospitalità all’Autorità di P.S.  dei cittadini presenti all’interno degli appartamenti.

Una ulteriore attività di verifica è rivolta a un locatore che ha concesso in affitto l’immobile  a un cittadino extracomunitario privo del permesso di soggiorno e rischia una denuncia penale con pena da sei mesi a tre anni di reclusione..

Una ragazza nigeriana proveniente dalla provincia di Verona , ospite in un appartamento, è stata contravvenzionata per la violazione  del divieto di spostamenti tra regioni  previsto dal DPCM.

 

Le verifiche continueranno e saranno rivolte anche ad altre strutture abitative.

 


02/12/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

13/05/2021 16:54:04