Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: urp.quest.fe@pecps.poliziadistato.it

POLIZIA DI STATO ARRESTO PER TENTATO FURTO IN ABITAZIONE E RICETTAZIONE

CONDIVIDI
.

POLIZIA DI STATO ARRESTO PER TENTATO FURTO IN ABITAZIONE E RICETTAZIONE

Nella nottata, poco dopo la mezzanotte , con una telefonata al 113  alcune ragazze segnalavano alla Sala Operativa della Questura la presenza di una persona che, in questa via Vignatagliata, stava forzando la finestra di un appartamento attiguo al loro.

Sul posto, le giovani riferivano agli agenti di  aver notato dal loro balcone la presenza sospetta di un uomo che, dopo aver rotto la zanzariera, cercava di aprire la finestra per introdursi all’interno dell’appartamento .

I rumori e il vociare provocato dalle testimoni,  attiravano l’attenzione del ladro che, vistosi scoperto, desisteva dal suo proposito e si allontanava frettolosamente dalla via a bordo di uno scooter.

Le descrizioni fornite permettevano agli agenti  di realizzare che mentre si portavano sul luogo dell’intervento avevano incrociato  uno ciclomotore a luci spente il cui conducente, privo di casco indossava un cappellino grigio.

Gli operatori, si dirigevano verso l’area di largo Castello, per provare ad intercettare il motociclo e poco dopo, in Piazzetta Tasso,  bloccavano l’uomo, con indosso ancora un berretto grigio, perfettamente coincidente con quello precedentemente descritto e riconosciuto dagli agenti come la persona incrociata pochi minuti prima, che camminava a piedi .

Accompagnato in Questura è emerso che l’uomo, un cittadino tunisino di anni 31, con vari  “alias” S.F.D., irregolare sul territorio nazionale  e  con una pluralità di precedenti di Polizia e condanne per reati contro il patrimonio, contro la persona e  in materia d’immigrazione, da qualche mese era stato scarcerato dopo aver scontato 5 anni di reclusione per rapina.

Contestualmente gli agenti recuperavano lo scooter utilizzato, il cui contrassegno identificativo risultava rubato, ed altresì   accertavano che l’arnese deformato  trovato indosso all’uomo era perfettamente compatibile con i segni di scalfittura ed effrazione rilevate sul telaio della finestra.  

Al termine delle formalità di rito il ladro veniva arrestato e tradotto presso la Casa Circondariale di Ferrara su disposizione del Pubblico Ministero in attesa dell’udienza di convalida e del rito per direttissimo.

 


24/11/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

21/10/2021 01:15:39