Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: urp.quest.fe@pecps.poliziadistato.it

IL QUESTORE EMETTE PROVVEDIMENTO DI SOSPENSIONE ART. 100 TULPS

CONDIVIDI
.

IL QUESTORE EMETTE PROVVEDIMENTO DI SOSPENSIONE ART. 100 TULPS

Il Questore di Ferrara in data odierna ha disposto la chiusura e sospensione della licenza per la somministrazione di alimenti e bevande dell’esercizio commerciale denominato “MINIMARKET MORIA” con sede in Ferrara Via Nazario Sauro, 6 per motivi di ordine pubblico e sicurezza dei cittadini, anche con la finalità di impedire, attraverso la temporanea chiusura del locale, il protrarsi di una situazione di pericolosità sociale.

 

Il provvedimento, che prevede la chiusura del locale per 30 (trenta) giorni, è stato notificato alla titolare dell'esercizio commerciale nel corso della mattinata dal personale  della Divisione Polizia Amministrativa e di Sicurezza.

 

Già in passato il negozio di vicinato  era stato  attenzionato per il verificarsi numerosi episodi di disturbo della quiete e della sicurezza pubblica che hanno richiesto molteplici interventi delle FF.OO.,  per  liti, aggressioni e danneggiamenti commessi all’interno e nelle immediate vicinanze dell’esercizio nonché per la continua  presenza di soggetti gravati da precedenti di polizia fra cui alcuni arrestati per reati contro la persona ed in materia di stupefacenti, che hanno determinato  l’applicazione di due distinti  provvedimenti di sospensione dell’attività per 30 e 15 giorni.

 

Le recenti verifiche effettuate presso il negozio, svolte anche in collaborazione con la Polizia Municipale e Asl  hanno portato alla contestazione di alcune violazioni a carico del titolare dell’esercizio per mancato rispetto delle disposizioni anticovid-19, per inosservanza della somministrazione di bevande alcoliche, per violazioni igieniche sanitarie, e per la presenza di un preposto  sine titulo.  

In particolare  si evidenzia la scoperta da parte della Guardia di Finanza di una attività creditizia clandestina con il rinvenimento di circa 69.000,00  euro celati tra gli scaffale del minimarket.

 

Pertanto, il Questore Capocasa, valutate le suindicate e pregresse circostanze e rilevata l’evidente fonte di concreto pericolo  per l’ordine e la sicurezza dei cittadini, ha decretato la sospensione dell’attività de qua, e l’eventuale valutazione da parte dell’ufficio comunale competente della revoca della licenza visti i reiterati e pregressi comportamenti assunti dal gerente.   

 

Sono 10 i locali che sono stati fino ad oggi destinatari dell’articolo 100 T.U.L.P.S. in Zona G.A.D., per motivi di ordine e sicurezza pubblica.

 

L'articolo 100 del TULPS stabilisce che il Questore può sospendere la licenza di un esercizio nel quale siano avvenuti tumulti o gravi disordini, o che sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose o che, comunque, costituisca un pericolo per l'ordine pubblico, per la moralità pubblica e il buon costume o per la sicurezza dei cittadini.

Qualora si ripetano i fatti che hanno determinato la sospensione, la licenza può essere revocata.

Si tratta di un potere discrezionale oggettivo che valuta non solo la pericolosità effettivamente riscontrata, bensì anche elementi solo potenzialmente idonei a far concludere la pericolosità per la collettività, per l'ordine pubblico ed il buon costume assumendo, quindi, una funzione preventiva finalizzata ad evitare situazioni di pericolo. Pertanto, non è necessario che i disordini si siano effettivamente verificati, basta una situazione di pericolo potenziale ed oggettivo per legittimare l'adozione di simili provvedimenti, sempre suffragati da specifica attività di polizia giudiziaria.


03/10/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

23/11/2020 18:26:02