Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: urp.quest.fe@pecps.poliziadistato.it

STALKING NEI CONFRONTI DI UN SOCIO D’AFFARI L’AMMONIMENTO DEL QUESTORE

CONDIVIDI
.

STALKING NEI CONFRONTI DI UN SOCIO D’AFFARI L’AMMONIMENTO DEL QUESTORE

Il provvedimento dell’Ammonimento, come misura di prevenzione, pone ancora una volta un qualificato freno agli atti persecutori.

 

Un uomo di 55 anni  socio fondatore, con altri due soci,  di una s.r.l. , con sede a Bologna, presenta una istanza  in cui riferisce che dopo alcuni anni dalla costituzione della società, si incrinano i rapporti con uno dei soci in merito alla gestione aziendale, tanto da essere costretti ad allontanarlo.  Per circa 4 mesi nessun contatto personale, ma a dicembre dell’anno scorso l’istante  iniziava a subire una serie di reiterate condotte concretizzatesi in atti persecutori quali il  recarsi più volte presso la sua abitazione e sul suo posto di lavoro screditandolo con la comunicazione a terzi soggetti di false notizie sul suo conto, nonché reiterate minacce di denunce.

 

Cominciava per la vittima un difficile periodo di perdurante e grave stato di ansia, paura e timore per la propria incolumità e per la sua famiglia.

La Divisione Polizia Anticrimine della Questura, Ufficio specializzato nella trattazione di casi di stalking e violenza di genere ,  iniziava gli accertamenti finalizzati a riscontrare oggettivamente le dichiarazioni della parte offesa. 

Al termine dell’attività istruttoria , il Questore emetteva il provvedimento dell’ “ Ammonimento” , intimando allo stalker di interrompere ogni tipo di contatto e condotta lesiva.

 

La misura di prevenzione dell’ ”Ammonimento del Questore”, nata a tutela della vittima proprio per questo genere di reati, è un intimazione  dell’Autorità di Pubblica Sicurezza nei confronti del soggetto nei cui confronti è stato richiesto il provvedimento, invitandolo a tenere un comportamento conforme alla legge e ad astenersi dal compiere ulteriori atti persecutori ai danni della vittima o di terzi ad essa in qualche modo legati.

 

Nel caso di inottemperanza all’intimazione del Questore, i reati persecutori diventano perseguibili d’ufficio e le pene previste sono aumentate di un terzo.

 

Il Questore: “ La misura costituisce un deterrente per incidere in via preventiva, bloccando l’escalation di condotte che possono portare a conseguenze particolarmente gravi

 


25/07/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

23/11/2020 17:09:58