Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: urp.quest.fe@pecps.poliziadistato.it

QUESTURA: YOUPOL UN’APP PER LE VIOLENZE DOMESTICHE

CONDIVIDI
Applicazione YOUPOL

QUESTURA: YOUPOL UN’APP PER LE VIOLENZE DOMESTICHE

YouPol è un’applicazione per cellulari e tablet in funzione da circa tre anni, ideata con l’intento di fornire ai cittadini uno strumento telematico rapido e semplice per segnalare alle Autorità alcuni reati diffusi fra i giovani e adolescenti, come bullismo o spaccio di droga vicino alle scuole.

Ora l’App è stata tempestivamente aggiornata, prevedendo la possibilità  di segnalare i reati violenti che si consumano tra le mura domestiche, con le stesse modalità e caratteristiche delle altre tipologie di segnalazione.

Nel periodo di emergenza legato alla diffusione del Covid-19, la maggior parte dei cittadini resta a casa in ottemperanza alle indicazioni governative. E in alcuni contesti o situazioni può accadere che convivenze forzose, eccesso di nervosismo o problemi personali facciano da innesco, alimentando tensioni e creando un humus fertile per gesti di violenza.  Proprio per consentire a chi dovesse essere vittima di prepotenze o abusi di segnalarli tempestivamente senza doversi recare direttamente in Questura o in un Commissariato, la Polizia ha aggiornato YouPol.

Come funziona? L’APP nata dalla “ ferma convinzione che ogni cittadino sia parte responsabile e attiva nella vita democratica del Paese “ , è facilmente installabile su tutti  gli smartphone e tablet, accedendo alle piattaforme per i sistemi operativi IOS e Android.

Una volta installata, offre la possibilità di trasmettere in tempo reale messaggi ed immagini agli operatori della Polizia di Stato.

Le segnalazioni,  sono automaticamente georeferenziate  (ossia indicano il luogo da dove provengono), ma è anche possibile per l’utente modificare il luogo dove sono avvenuti i fatti;  Inoltre, è possibile dall’App chiamare il 113 della sala operativa della Questura.

Per chi non voglia registrarsi fornendo i propri dati, magari per timore di ritorsioni da parte del patner violento, è prevista la possibilità di segnalare in forma anonima.    In più, pure chi è stato testimone diretto o indiretto , per esempio i vicini di casa, può ovviamente denunciare il fatto alle Autorità di Polizia, inviando un messaggio anche con foto e video.   L’auspicio è che, in questa fase di emergenza e tensioni, i nuovi strumenti di segnalazione  possano servire a scongiurare o quantomeno a contenere eventuali picchi di reati tra le mura domestiche.

 

Il Questore Capocasa:- L’essenza del servizio che ogni giorno migliaia di donne e uomini rendono ai cittadini, attraverso un’ incessante opera di accoglienza e ascolto dei bisogni delle esigenze delle vittime di violenza di genere, è rappresentata dalla testimonianza di una vittima di violenza domestica  “ un pianto liberatorio, un abbraccio sincero da parte di  chi aldilà  di una divisa sa infondere coraggio; la mia vita riparte da una Questura”.

 

La denuncia è uno strumento alla tutela, uscite dal silenzio. –Aiutateci ad aiutarvi


30/03/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

01/12/2020 16:59:53