Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: urp.quest.fe@pecps.poliziadistato.it

ZONA GAD: BLOCCATO ED ESPULSO CITTADINO PAKISTANO CLANDESTINO

CONDIVIDI
SARZANA: PROSEGUONO  CON I RINFROZI I SERVIZI DI CONTROLLO PER L’EMERGENZA CORONAVIRUS

ZONA GAD: BLOCCATO ED ESPULSO CITTADINO PAKISTANO CLANDESTINO

Il controllo della regolarità della presenza degli stranieri  che si trovano sul territorio è compito primario delle Forze di Polizia e in primo luogo della Polizia di Stato, attraverso l’operato degli Uffici Immigrazione.

Tale azioni consegue la piena efficacia anche mediante una successiva ed effettiva attività di accompagnamento ai C.P.R. (Centri di permanenza per i rimpatri) e di rimpatri o di coloro che non hanno titolo d’ingresso o a permanere nel nostro Paese.  Spesso si tratta di soggetti “ destabilizzanti” per l’ordine e la sicurezza pubblica che commettono reati predatori o spacciano sostanze stupefacenti. 

 

Personale dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Ferrara, durante quotidiani e serrati controlli nella zona G.A.D. rintracciava  uno straniero extracomunitario, di nazionalità pakistana, di anni 50, inottemperante dal 2018 all’obbligo di lasciare il territorio nazionale a seguito di un provvedimento di espulsione.

LA STORIA

Lo straniero clandestino, entrato illegalmente in Italia,  la sera del 28 maggio 2004 nell’androne di casa sua, in pieno centro a Portomaggiore ,  unitamente a suo fratello, colpiva a morte con due coltellate, una vicina al fegato e l'altra sotto lo sterno, un connazionale dopo un litigio per   “problemi condominiali".

Arrestato, per omicidio volontario in concorso, aggravato dalla premeditazione e per futili motivi, veniva dapprima  assolto in  primo grado, con formula piena, «per non aver commesso il fatto», quindi in Appello la sentenza  veniva  ribaltata con la condanna, confermata in Cassazione.

Scontata la pena inflitta, usciva dal carcere  il 05.01.2018  con l’obbligo di allontanarsi dal territorio nazionale a seguito  di un provvedimento prefettizio e ordine del Questore, mai ottemperati.

Nella giornata di ieri  nella zona  “ GAD”, veniva fermato per un controllo  e dopo le debite verifiche sulla sua identità veniva accompagnato in Questura per gli accertamenti di rito.

Quindi,  veniva emesso un decreto di espulsione, con notifica immediata e accompagnamento,  presso  il CPR ( centro di permanenza per il rimpatrio) di Torino, da dove verrà successivamente imbarcato su un volo charter per Islamabad.

 


25/03/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

01/12/2020 19:52:58