Questura di Ferrara

  • Corso Ercole I d'Este n.26 - 44121 FERRARA ( Dove siamo)
  • telefono: 0532-294311
  • fax: 0532-294777
  • email: urp.quest.fe@pecps.poliziadistato.it

DETENTORI ARMI

CONDIVIDI
.

DETENTORI ARMI

Nell'ambito del monitoraggio delle persone che risultano detentrici di armi e munizioni nella provincia di Ferrara la Questura sta verificando i fascicoli di archivio delle persone che non hanno i titoli di polizia idonei alla detenzione di armi o sono mancanti del "certificato medico" obbligatorio per chi non è titolare di porto d'armi.

La normativa di riferimento, aggiornata con il D. Lvo 10.08.2018 n. 104 infatti, modifica l'art. 38 del T.U.L.P.S. dove al quarto comma recita:

"Chiunque detiene armi comuni da sparo senza essere in possesso di alcuna licenza di porto d'armi, ad eccezione di coloro che sono autorizzati dalla legge a portare armi senza licenza e dei collezionisti di armi antiche, e' tenuto a presentare ogni cinque anni la certificazione medica prevista dall'articolo 35, comma 7, secondo le modalità disciplinate con il decreto di cui all'articolo 6, comma 2, del decreto legislativo 26 ottobre 2010, n. 204".

Per chi non rinnova la licenza di porto l'obbligo di presentazione del predetto certificato medico decorre dalla scadenza della stessa attestante che il detentore non è affetto da malattie mentali oppure da vizi che ne diminuiscono, anche temporaneamente, la capacità di intendere e di volere.-

II Certificato deve essere rilasciato dal settore medico legale delle Aziende sanitarie locali, o da un medico militare, della Polizia di Stato o del Corpo nazionale dei vigili del fuoco (non dal medico curante o medico di base)

In questo ambito dall'inizio dell'anno la Polizia Amministrativa della Questura di Ferrara ha denunciato sette detentori richiedendo alla Prefettura di Ferrara il provvedimento di divieto detentori armi sequestrando 8 pistole, 14 fucili e 307 munizioni.

La Prefettura di Ferrara ha emesso 5 provvedimenti che di fatto vietano alle persone segnalate dalla Questura la detenzione di armi. Tra le motivazioni vi sono comportamenti violenti o aggressivi che fanno venire meno i requisiti di affidabilità dei soggetti detentori stabiliti dagli artt. 11 e 43 del TULPS, la mancata ripetizione di denuncia detentiva qualora il detentore cambi la residenza anche se nello stesso comune e la non idoneità psico fisica accertata dalla Commissione Medico Legale dell'ASL.

In due casi la Prefettura, sempre su proposta dalla Questura, ha revocato il porto di pistola per difesa personale ad altrettanti soggetti deferiti alla locale Procura della Repubblica.-

II Questore sensibilizza tutti i detentori, le associazioni di categoria e i poligoni di tiro a segno nazionale in regola sulle disposizioni di legge in quanto ogni comportamento illecito sarà perseguito sia a carattere amministrativo sia a carattere penale con inevitabili conseguenze che nella maggior parte dei casi vede la "confisca" e la "distruzione" delle armi sequestrate o ritirate cautelarmente.-

 


27/02/2020

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

13/07/2020 17:53:58