Questura di Fermo

  • Via Italia, 12 - 63900 FERMO ( Dove siamo)
  • telefono: 073425441
  • email: dipps19E.00F0@pecps.poliziadistato.it

TENTATA RAPINA IN PIZZERIA: TRATTI IN ARRESTO DALLA SQUADRA MOBILE

CONDIVIDI
eq2eq

La Squadra Mobile di Fermo, nella giornata di ieri ha dato esecuzione ad una ordinanza di misure cautelari, emessa dal Tribunale di Fermo su richiesta della locale Procura, nei confronti di tre italiani, due uomini e una donna, resisi responsabili del reato di tentata rapina aggravata in concorso. La vicenda trae origine dall’episodio accaduto nella giornata di sabato pomeriggio allorquando, sulla linea di emergenza, giungeva segnalazione di un tentativo di rapina, compiuto da tre giovani italiani, ai danni del proprietario di una pizzeria di Fermo. Nello specifico uno dei tre soggetti, con volto travisato ed armato di coltello, aveva fatto accesso all’interno dell’attività commerciale con l’intento di compiere una rapina, proposito che non veniva realizzato grazie anche alla prontezza della titolare della pizzeria che riusciva a mettere in fuga il rapinatore, il quale si allontanava a bordo di un utilitaria con targa coperta da un telo ove ad attenderlo c’erano gli altri due complici. 

Raccolta la segnalazione, la Centrale Operativa della locale Questura immediatamente diramava la nota agli equipaggi di Polizia presenti sul territorio, due pattuglie dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e due pattuglie della Squadra Mobile che immediatamente si ponevano alla ricerca del veicolo, individuandolo poco dopo, all’interno di un parcheggio di un centro commerciale senza alcuno a bordo. Fondamentale all’individuazione del veicolo è stato anche il contributo di due testimoni. Veniva dunque posta in essere un’attività di appostamento ad opera di personale in borghese, in attesa che gli occupanti del veicolo facessero ritorno, evento che effettivamente avveniva poco dopo, allorquando i tre, mentre ritornavano verso il mezzo, venivano fermati e sottoposti a perquisizione personale e veicolare che permetteva di rinvenire il coltello utilizzato per compiere l’azione criminosa e i capi di abbigliamento utilizzati dalla persona che, materialmente, aveva fatto ingresso alla pizzeria, tentando la rapina, il quale, nel tentativo di assicurarsi l’impunità, si era cambiato d’abbigliamento.

L’indagine lampo permetteva dunque di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dei tre soggetti, che venivano denunciati all’Autorità giudiziaria.

Nella giornata di ieri l’Autorità giudiziaria ha emesso nei loro confronti un’ordinanza di misura cautelare, nello specifico uno dei due uomini, un cittadino fermano di 25 anni, già noto alle forze dell’ordine, veniva tratto in arresto e condotto in carcere. Nei confronti degli altri due componenti della banda, un giovane fermano di 22 anni, già gravato da precedenti di polizia e una ragazza residente nel maceratese di 18 anni, incensurata, veniva disposta la misura degli arresti domiciliari e la misura dell’obbligo di dimora nel comune di residenza. Nei confronti di questi ultimi il Questore di Fermo emetteva anche la misura di prevenzione del foglio di via e divieto di ritorno nel comune di Fermo per la durata di un anno.


09/08/2023
(modificato il 14/08/2023)

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

13/06/2024 05:28:19