Questura di Enna

  • Via San Giuseppe n. 2 - 94100 ENNA ( Dove siamo)
  • telefono: 0935/522111
  • email: gab.quest.en@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Leonforte, viaggia in pullman con il trolley “carico” di marjuana: giovane arrestato dalla Polizia di Stato.

CONDIVIDI
immagine

Nel pomeriggio di ieri,  la Polizia di Stato, in particolare gli uomini della Squadra Mobile di Enna e del Commissariato di Leonforte  hanno arrestato Corrado Conti, leonfortese, classe 1988, immune da altri pregiudizi, per il reato di detenzione ai fini spaccio di cui all’art. 73, c. 1, D.P.R. nr. 309/1990, giacchè trovato in possesso di un chilo e mezzo di sostanza stupefacente, del tipo marijuana, trasportata all’interno del trolley insieme al quale viaggiava a bordo di un pullman proveniente da Catania.

Nell'ambito di un servizio volto a monitorare in Leonforte i luoghi interessati dal transito e dalla fermata dei pullman provenienti dalle altre località della Sicilia, allo scopo di effettuare controlli sui passeggeri degli autobuse, si osservavano i movimenti dei passeggeri di un pullman proveniente dal capoluogo etneo; in quel contesto, gli investigatori  prestavano attenzione ai movimenti di un giovane, il quale, immediatamente sceso dalla vettura alla fermata del bus, recuperava frettolosamente un trolley, e si allontanava dal veicolo, guardandosi intorno come se temesse di potere essere notato e controllato da qualcuno.

Pertanto, i poliziotti d decidevano di bloccare il giovane - rivelatosi essere un leonfortese - e controllarlo.  Iniziata l’attività di perquisizione, all’interno del trolley venivano rinvenute tre buste di plastica, contenenti all’interno della infiorescenza di marijuana essiccata, risultata poi essere complessivamente del peso di 1,5 chilogrammi.

Visti gli esiti dell'attività, gli agenti proseguivano l’attività di perquisizione presso l’abitazione del giovane,ove accertavano la presenza di un bilancino di precisione elettronico, di carta stagnola e di barattoli con residui di marijuana, tutto materiale pertinente all’attività di confezionamento dello stupefacente in dosi e che, pertanto, veniva sequestrato.

Alla luce dell’attività di indagine, il giovane veniva arrestato in flagranza di reato, e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna, che coordina le indagini,  posto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.


12/05/2016

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

17/08/2022 00:46:15