Questura di Enna

  • Via San Giuseppe n. 2 - 94100 ENNA ( Dove siamo)
  • telefono: 0935/522111
  • email: gab.quest.en@pecps.poliziadistato.it

INTENSIFICATI I SERVIZI STRAORDINARI DI CONTROLLO DEL TERRITORIO NELLE AREE URBANE E RURALI.

CONDIVIDI

Positivo il bilancio dell’attività della Questura di Enna negli ultimi giorni

Voluti e disposti dal Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza - Antonio Manganelli, i servizi di prevenzione e controllo del territorio svolti in prevalenza nelle contrade e nelle aree a vocazione agricola della provincia ennese, hanno consentito di implementare i già esistenti dispositivi di vigilanza, monitorando ulteriormente la situazione di quelle zone.

Le direttive impartite dal Questore di Enna, Salvo Patanè, alle forze di polizia territoriali, che per l'occasione si sono avvalse della collaborazione del Repearto Prevenzione Crimine di Catania e Palermo, sono state orientate prevalentemente alla capillare penetrazione in zone dalla morfologia territoriale di difficile accesso e distanti dagli agglomerati urbani.

Questo indirizzo tecnico/strategico e' stato pensato per incidere a fondo in aree molto vaste, onde tentare di arginare gli incendi e prevenire la delinquenza comune nelle aree rurali.

I servizi straordinari, hanno permesso di:

- trarre in arresto 02 persone per coltivazione, ai fini spaccio, di sostanze stupefacenti ed in esecuzione di ordine di carcerazione per fine pena per il reato di lesioni aggravate gravissime;

- denunciare in stato di libertà 02 persone;

- identificare 708 persone;

- controllare 02 esercizi pubblici;

- effettuare 86 posti di controllo;

- ritirare 06 carte di circolazione;

- elevare 19 contravvenzioni;

- controllare 483 veicoli;

- sequestrare sostanze stupefacenti.

ancora:

- effettuare 10 perquisizioni durante le quali è stato sequestrato un coltello e sostanze stupefacenti;

inoltre, personale della locale Squadra Mobile, allo scopo di frenare l'escalation di reati nell'area del capoluogo, ha controllato oltre cinquanta persone ed identificato alcuni writers che hanno imbrattato diverse aree, non solo cittadine ma anche extraurbane, sottoponendo a numerosi controlli di polizia gruppi di soggetti che di fatto avevano reso inaccessibili alla popolazione del capoluogo alcune aree urbane dove si riunivano in gruppi con la presenza di numerosi cani e dandosi al consumo di alcool.


03/08/2009

06/04/2020 01:47:36