Questura di Enna

  • Via San Giuseppe n. 2 - 94100 ENNA ( Dove siamo)
  • telefono: 0935/522111
  • email: gab.quest.en@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

Nascondevano hascisc: arrestato consigliere comunale ed operaio

CONDIVIDI

Nascondevano avvolti in un quotidiano, due panetti di hascisc e cocaina: arrestato in flagranza di reato consigliere comunale ed operaio, in possesso di un consistente quantitativo di droga

Nel corso di mirati servizi antidroga, gli uomini della Squadra Mobile di Enna hanno proceduto all'arresto di due individui, un impiegato della locale Prefettura - già consigliere comunale in carica e candidato alle prossime elezioni amministrative - e un operaio, colti nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di droga, e nello specifico, trovati in possesso di circa 100 grammi di hascisc, suddivisa in due involucri, e di circa 4 grammi di cocaina.

In particolare, il personale della 4^ sezione - antidroga-criminalità diffusa - della Squadra Mobile di Enna procedeva ad un ordinario controllo nei confronti di un'autovettura, in transito ad Enna Bassa.

Alla guida, il conducente - il sopracitato operaio - si mostrava nervoso dinanzi gli agenti, che insospettiti, decidevano di approfondire il controllo con una mirata perquisizione all'interno dell'autovettura scoprendo, nascosti nel vano porta oggetti dell'autovettura, due panetti di hascisc, avvolti in un quotidiano.

Vistisi scoperti, i due cercavano di distogliere l'attenzione degli agenti per consentire al consigliere comunale, di potersi disfare dell'involucro contenente i 4 grammi circa di cocaina, che l'impiegato della prefettura, nascondeva in una tasca della giacca, non riuscendovi però, perché prontamente bloccato dagli operatori.

Proseguendo nell'attività, gli investigatori procedevano alla perquisizione dell'ufficio della Prefettura - ove l'impiegato espleta la propria attività di servizio - rinvenendo circa 0,050 grammi di hascisc, del tutto simile a quella rinvenuta all'interno dell'autovettura, nonché delle abitazioni dei due arrestati, rinvenendo, due bilancini di precisione.

Ultimati gli atti, pertanto, gli investigatori arrestavano, l'operaio ed il consigliere comunale, per l'indicato reato di detenzione ai fini di spaccio in concorso, provvedendo a sequestrare il quantitativo di droga - per le successive analisi - e sottoponendo - nel contempo - a sequestro preventivo, l'autovettura utilizzata.

Inoltre, l'operaio sorpreso alla guida, veniva, altresì, denunciato per guida in stato di alterazione psicofisica derivante dall'assunzione di sostanze stupefacenti, perché risultato positivo al relativo controllo.


18/05/2010

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

30/06/2022 06:35:40