Questura di Cuneo

  • Piazzetta Raimondo USMIANI 5 - 12100 CUNEO ( Dove siamo)
  • telefono: 0171-443411
  • fax: -------
  • email: dipps123.00F0@pecps.poliziadistato.it

Sportello virtuale

CONDIVIDI

Modulistica in materia di armi

QUESTURA DI CUNEO

Divisione Polizia Amministrativa e di Sicuerezza

Ufficio Porto d'armi-Esplosivi- Gas Tossici

Piazzetta Raimondo Usmani, 1 12100 Cuneo

e-mail dipps123.00N0@pecps.poliziadistato.it

 



SONO RIPORTATI, QUI DI SEGUITO, GLI ELENCHI DEI DOCUMENTI NECESSARI PER OTTENERE LE PRINCIPALI AUTORIZZAZIONI IN MATERIA DI ARMI, COMPRENSIVI DELLA MODULISTICA 



-PER IL RILASCIO O RINNOVO DELLA LICENZA DI PORTO DI FUCILE PER USO CACCIA

1. domanda in marca da bollo da 16,00€ indirizzata al Questore di Cuneo, secondo le indicazioni del modello allegato (vedi allegato);

2. seconda marca da bollo da 16,00€ che verrà applicata sul porto d'armi (oltre a quella applicata sulla domanda);

3. due fototessere, con larghezza 35mm ed altezza minima 45mm, uguali e recenti, di cui una autenticata dal Sindaco o dall'Ufficio competente al rilascio del documento;

4. attestazione del bonifico di 1.27€ (costo del libretto) sul c/c nr. IT60M0100003245112010238300, effettuato a favore di "Capo X - Capitolo 2383 – Articolo 00", indicando come causale "Costo libretto porto d'arma corta o lunga";

5. certificato di idoneità rilasciato dall'Azienda Sanitaria Locale - Servizio di Medicina Legale, ovvero da un medico della Polizia di Stato, dell’Esercito o Vigili del Fuoco (in bollo da 16,00€);

6. autocertificazione del servizio militare svolto, attestante il corpo di appartenenza e il grado ricoperto, il luogo e il periodo. Se il servizio militare è stato volto nei dieci anni precedenti la presentazione di questa istanza, occorre sempre il certificato di idoneità al maneggio delle armi lunghe e corte, rilasciato da una sezione del tiro a segno nazionale (anche questo prodotto in AUTOCERTIFICAZIONE);

7. autocertificazione in carta libera del richiedente attestante: nome, cognome, luogo e data di nascita di tutti i conviventi (vedi allegato);

8. restituzione del libretto e della licenza scaduti (in caso di rinnovo).

9. certificato di abilitazione all'esercizio venatorio ai sensi dell'art. 1 della Legge 2.8.1967 nr. 799 (rilasciato dall'Amministrazione Prov.le - Ufficio Caccia);

10. attestazione del versamento della tassa di cc.gg. sul c.c. postale nr. 8003 Agenzia delle Entrate - Centro Operativo di Pescara - di 173,16€ specificando se trattasi di licenza a due o più colpi.

N.B.: in caso di rinnovo non occorrono i punti 6 e 9



-PER IL RILASCIO /RINNOVO DELLA LICENZA DI PORTO DI FUCILE PER L'ESERCIZIO DEL TIRO A VOLO:

1. domanda in bollo da euro 16,00€ indirizzata al Questore di Cuneo, secondo le indicazioni del modello allegato (vedi allegato);

2. seconda marca da bollo da 16,00€ che verrà applicata sul porto d'armi (oltre a quella apposta sulla domanda);

3. due fototessere, con larghezza 35mm ed altezza minima 45mm, uguali e recenti, di cui una autenticata dal Sindaco o dall'Ufficio competente al rilascio del documento;

4. attestazione del bonifico di 1,27€ (costo del libretto) sul c/c nr. IT60M0100003245112010238300, effettuato a favore di "Capo X - Capitolo 2383 – Articolo 00", indicando come causale "Costo libretto porto d'arma corta o lunga";

5. certificato di idoneità rilasciato dall'Azienda Sanitaria Locale - Servizio di Medicina Legale, ovvero da un medico della Polizia di Stato, dell’Esercito o Vigili del Fuoco (in bollo da 16,00€);

6. autocertificazione del servizio militare svolto, attestante il corpo di appartenenza e il grado ricoperto, il luogo e il periodo. Se il servizio militare è stato volto nei dieci anni precedenti la presentazione di questa istanza, occorre sempre il certificato di idoneità al maneggio delle armi lunghe e corte, rilasciato da una sezione del tiro a segno nazionale, (anche questa prodotta in AUTOCERTIFICAZIONE);

7. autocertificazione in carta libera del richiedente attestante : nome, cognome, luogo e data di nascita di tutti i conviventi (vedi allegato);

8. restituzione del libretto e della licenza scaduti (in caso di rinnovo).

N.B.: in caso di rinnovo del titolo, non occorrerà presentare il documento di cui ai punti 6



-PER IL RILASCIO /RINNOVO DELLA CARTA EUROPEA D'ARMA DA FUOCO

1. domanda in marca da bollo da 16,00€ indirizzata al Questore di Cuneo, secondo le indicazioni del modello allegato (vedi allegato);

2. una marca da bollo da 16,00€ (oltre a quella apposta sulla domanda);

3. due fototessere, con larghezza 35mm ed altezza minima 45mm, uguali e recenti di cui una autenticata dal Sindaco o dall'Ufficio competente al rilascio del documento;

4. ricevuta comprovante il bonificodi 0,83€ (costo del libretto) sul c/c nr. IT60M0100003245112010238300, effettuato a favore di "Capo X - Capitolo 2383 – Articolo 00", indicando come causale "Costo libretto carta europea";

5. fotocopia del porto di fucile in corso di validità (se è per uso sportivo, allegare l’affiliazione al C.O.N.I. ovvero  documentazione rilasciata dall’associazione sportiva del paese di destinazione tradotta);

6. fotocopia della denuncia di detenzione delle armi che si intendono inserire nella carta europea e che si vanno ad elencare.

N.B.: in caso di rinnovo del titolo, occorrerà presentare unicamente i documenti di cui ai punti 1,5 e 6.



-PER IL RILASCIO DEL NULLA OSTA FINI DELL’ACQUISIZIONE DELLA TITOLARITÀ ED EVENTUALE TRASPORTO FINO AL DOMICILIO DI ARMI DA FUOCO E MUNIZIONI (sia ai fini dell'acquisto che a seguito di eredità, quando non si è in possesso di altro titolo abilitativo):

1. domanda in carta semplice, indirizzata al Questore di Cuneo, secondo le indicazioni del modello allegato (vedi allegato);

2. autocertificazione in carta libera del richiedente attestante: nome, cognome , luogo e data di nascita di tutti i conviventi;

3. certificato di idoneità rilasciato dall'Azienda Sanitaria Locale - Servizio di Medicina Legale, ovvero da un medico della Polizia di Stato, dell’Esercito o Vigili del Fuoco (in bollo da 16,00€);

4. C.I.M.A (Certificato Idoneità Maneggio Armi lunghe e corte) conseguito presso una Sezione di Tiro a Segno Nazionale (se si è prestato servizio nell’Esercito Italiano negli ultimi dieci anni, il CIMA è sostituibile dalla fotocopia del congedo militare). Il C.I.M.A. è obbligatorio solo nel caso in cui si debbano detenere delle munizioni o del materiale esplodente. La mancanza della certificazione assolve l’accettazione delle disposizioni sul divieto assoluto del possesso di materiale esplodente idoneo al funzionamento delle armi da fuoco;

N.B.: la denuncia di detenzione deve essere effettuata da chi acquista un'arma in seguito all'ottenimento di porto d'armi o di nulla osta all'acquisto di arma (es. in caso di eredità).



-PER IL RILASCIO DELL'AUTORIZZAZIONE AL TRASPORTO DI ARMA DA SPARO

1. domanda in carta semplice, in duplice copia, indirizzata al Questore di Cuneo secondo le indicazioni del modello allegato (vedi allegato);

2. fotocopia della denuncia di detenzione delle armi che si intendono trasportare.



-PER LA DENUNCIA DI DETENZIONE D'ARMA DA SPARO:

1. domanda in carta semplice,in duplice copia, indirizzata alla Questura di Cuneo, ovvero alla Stazione dei Carabinieri, secondo le indicazioni dell'allegato modello (vedi allegato);

2. dichiarazione di acquisto dell'arma;

3. originale della precedente denuncia di detenzione.



-PER IL RILASCIO DELLA LICENZA DI COLLEZIONE ARMI COMUNI DA SPARO:

1. domanda in marca da bollo da 16,00€ indirizzata al Questore di Cuneo, secondo le indicazioni del modello allegato (vedi allegato);

2. marca da bollo per la licenza da 16,00€;

3. dichiarazione di vendita dell'armeria o dichiarazione di cessione da parte del privato dell'arma/i che si intende/ono inserire in collezione;

4. copia della denuncia di detenzione nel caso in cui sia un privato a cedere l'arma o sia già in possesso del richiedente;

5. elenco delle misure adottate per la sicurezza (cassaforte, allarmi, videosorveglianza ecc..)



-PER IL RILASCIO DELLA LICENZA DI COLLEZIONE ARMI ANTICHE, ARTISTICHE O RARE DA SPARO:

1. domanda in marca da bollo da 16,00€ indirizzata al Questore di Cuneo, secondo le indicazioni del modello allegato (vedi allegato);

2. marca da bollo per la licenza da 16,00€;

3. dichiarazione di vendita dell'armeria o dichiarazione di cessione da parte del privato dell'arma/i che si intende/ono inserire

in collezione;

4. copia della denuncia di detenzione nel caso in cui sia un privato a cedere l'arma o sia già in possesso del richiedente;

5. elenco delle misure adottate per la sicurezza (cassaforte, allarmi, videosorveglianza ecc..).



-PER L'INTEGRAZIONE IN LICENZA DI COLLEZIONE ARMI:

- domanda in carta semplice. indirizzata al Questore di Cuneo, per la valutazione preventiva (vedi allegato);

successivamente, dopo l'avvenuta validazione,

- domanda in marca da bollo da 16,00€ indirizzata al Questore di Cuneo, secondo le indicazioni del modello allegato (vedi allegato).



-PER IL RILASCIO DELL'ACCORDO PREVENTIVO ALL'INGRESSO DI ARMA DA FUOCO IN ITALIA DA PAESE UE:

1. domanda in marca da bollo da 16,00€ indirizzata al Questore di Cuneo, secondo le indicazioni del modello allegato (vedi allegato);

2. una marca da bollo da 16,00€ (oltre a quella apposta sulla domanda);

3. copia di documento d'identità del cedente e del detentore;

4. copia del titolo di porto d'armi dell'acquirente italiano;

5. copia di documento attestante la provenienza /denuncia dell'arma nel Paese, con indicazione di tutte le caratteristiche identificative dell'arma da portare in Italia ;



-PER IL RILASCIO DELL'AUTORIZZAZIONE AL TRASFERIMENTO DEFINITIVO DI ARMA DALL' ITALIA VERSO PAESE UE:

1. domanda in marca da bollo da 16,00€ indirizzata al Questore di Cuneo, secondo le indicazioni del modello allegato (vedi allegato);

2. una marca da bollo da 16,00€ (oltre a quella apposta sulla domanda);

3. copia di documento d'identità dell'acquirente e del detentore;

4. copia del titolo di porto d'armi del cedente italiano (se posseduto);

5. copia di documento attestante la denuncia dell'arma in Italia;

6. accordo preventivo dello Stato membro UE all'ingresso dell'arma italiana in quel territorio.



-PER LA LICENZA DI ESPORTAZIONE DEFINITIVA VERSO PAESI NON UE:

Per la nuova procedura, adottata dal 30 settembre 2013, occorre compilare un modello unico per tutti gli stati membri europei rintracciabile sul sito della Polizia di Stato - alla voce armi - modulo di autorizzazione all'esportazione definitiva -

Oppure può essere ritirato presso l'ufficio porto d'armi ed in questo caso è opportuno presentarsi allo Sportello dell'Ufficio Porto d'Armi.



-PER IL RILASCIO DELLA LICENZA DI ESPORTAZIONE TEMPORANEA DI ARMI:

1. domanda in marca da bollo da 16,00€ indirizzata al Questore di Cuneo, secondo le indicazioni del modello allegato (vedi allegato);

2. una marca da bollo da 16,00€ (oltre a quella apposta sulla domanda);

3. fotocopia del porto d'armi in corso di validità;

4. fotocopia della denuncia di detenzione delle armi che si intendono inserire;

5. fotocopia di documento di riconoscimento.



-PER IL RILASCIO DEL NULLA OSTA ALL'ACQUISTO DI ESPLOSIVO:

1. domanda in bollo da 16 euro, indirizzata al Questore di Cuneo, con le seguenti indicazioni:

  - dati anagrafici completi del richiedente l'autorizzazione;

  - indicazione della quantità complessiva e giornaliera di esplosivo per cui si chiede l'autorizzazione;

  - indicazione completa dell'ubicazione della cava ove verrà utilizzato l'esplosivo;

  - indicazione delle generalità complete di tutti i fochini.

2. certificato di idoneità psicofisica rilasciato dall' A.S.L. competente per territorio attestante l'idoneità al maneggio degli esplosivi ex art. 35 T.U.L.P.S ;

3. autocertificazione in carta libera del richiedente e di tutti i fochini attestante: nome, cognome , luogo e data di nascita di tutti i conviventi;

4. copia della licenza di fochino rilasciata dal Comune di residenza;

5. determinazione rilasciata dalla Regione Piemonete - settore di polizia mineraria - attestante la necessità dell'uso degli esplosivi;

6. seconda marca da bollo da euro 16,00 che verrà applicata sulla licenza (oltre a quella applicata sulla domanda).


TUTTE LE INFORMAZIONI PIÙ SPECIFICHE È BENE RICHIEDERLE ALLO SPORTELLO UFFICIO ARMI ED ESPLOSIVI.

 

Aggiornato al 10/01/2023


27/10/2014
(modificato il 06/02/2024)

13/06/2024 08:53:54