Questura di Cuneo

  • Piazza Torino n. 5 - 12100 CUNEO ( Dove siamo)
  • telefono: 0171443411
  • fax: -------
  • email: gab.quest.cn@pecps.poliziadistato.it

Arrestati dalla Squadra Mobile trafficanti di esseri umani.

CONDIVIDI

Arrestate dalla Squadra Mobile trafficanti di esseri umani.

Mesi di serrate indagini, svolte dalla Squadra Mobile di Cuneo e coordinate dalla DDA di Torino, dott. Antonio Smeriglio, hanno permesso di arrestare 4 cittadini nigeriani gravemente indiziati, a vario titolo, di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e sfruttamento della prostituzione.

Dopo i 4 arresti operati a Novembre, le indagini si sono concentrate su un gradino superiore nella gerarchia criminale: gli asseriti "proprietari" di porzioni della città di Cuneo, da un lato, e i trafficanti di uomini che favoriscono l'ingresso di giovani clandestine in Italia, tra Cuneo e Torino, dall'altro lato.

In ordine al primo filone sono state tratte in arresto due donne O.M., classe 1980, e I.M., classe 1975, entrambe nigeriane, che si ritenevano padrone di porzioni della città; era a loro che chiunque volesse prostituirsi in Cuneo, fraz. Madonna dell'Olmo, dovevano pagare un affitto settimanali; il pagamento veniva effettuato direttamente dalle prostitute ovvero dalle loro "maman"; proprio da uno di questi pagamenti, effettuato da una delle persone arrestate a novembre sono partite le indagini. Nel corso delle attività investigative si sono rilevate, anche, ripetuti fenomeni di violenza e minaccia ai danni delle giovani che ritardavano od omettevano i pagamenti; violenze, spesso, attuate non direttamente dalle padrone delle postazioni ma dalle nuove affittuarie che venivano a scontrarsi con le affittuarie morose. Nel corso di tali liti si è registrato, anche, un accoltellamento ai danni di una giovane cittadina nigeriana.

O.M., però, aveva intenzione di allargare il proprio giro e stava pianificando di far entrare in Italia delle giovani per avviarle al meretricio in Cuneo e Torino. O.M., in concorso con altri due soggetti, anch'essi arrestati, A.E., classe 1980, e A.L., classe 1985, anch'essi tratti in arresto, avevano preso accordo con dei connazionali, trafficanti di esseri umani che, dopo aver preso "l'ordinativo" avevano fatto giungere dalla Nigeria in Marocco, via terra, attraverso il Mali, una giovane.

Il gruppo stava pianificandone l'arrivo in Italia, via terra o via mare, ma l'intervento dalla Squadra Mobile ha sventato il piano criminoso. A.E., tra l'altro, è stata arresta a Malpensa, all'atto dello sbarco da un aereo proveniente dalla Nigeria dove la donna si era recata per appianare, verosimilmente, problemi sorti in ordine all'arrivo illegale in Italia di connazionali.

I quattro arrestati sono, tutti, cittadini nigeriani, incensurati, domiciliati nel torinese e astigiano. Tre delle arrestate sono note, in Cuneo, per avervi esercitato, in prima persona, l'attività di prostituzione secondo un noto e triste cursus honorum che vede le prostitute divenire, con il tempo, sfruttatrici di altre connazionali.


26/03/2013

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

29/03/2020 16:03:44