Questura di Crotone

  • Largo Pastificio n.20 - 88900 CROTONE ( Dove siamo)
  • telefono: 09626636111
  • fax: 09626636777
  • email: gab.quest.kr@pecps.poliziadistato.it

ATTIVITÀ SVOLTA NELL’ARCO DELLA SETTIMANA - (Servizi di controllo del territorio e Piano d’azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta)

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale - Focus ‘ndrangheta” sono stati conseguiti i seguenti risultati:

- arrestate nr. 03 persone;

- deferite all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà nr. 05 persone, di cui nr. 01 all’Autorità Amministrativa;

- controllate nr. 23 persone sottoposte a misure di sicurezza;

- identificate nr. 911 persone, di cui nr. 75 extracomunitarie;

- controllati nr. 418 veicoli (anche con sistema Mercurio);

- effettuati numerosi posti di controllo;

- elevate nr. 19 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;

- effettuati nr. 02 fermi/sequestri amministrativi e/o penali;

- effettuate nr. 16 perquisizioni;

- accompagnate nr. 6 persone in Ufficio per identificazione.

- effettuati nr. 06 controlli amministrativi, elevate nr. 04 sanzioni amministrative ed effettuati nr. 02 sequestri amministrativi e/o penali.

 

Nella giornata del 22 giugno 2019, personale della Squadra Volanti ha deferito all’A.G., B.G., nata a Lamezia Terme (CZ) nel 1996, per il reato di furto aggravato

 

Nella giornata del 23 giugno 2019, personale della Squadra Volanti ha deferito all’A.G., P. G., nato a Crotone nell’84, per il reato di evasione.

 

Con riferimento allo sbarco avvenuto nelle prime ore del 24.06.2019 lungo la spiaggia di località “Sovereto” del comune di Isola di Capo Rizzuto (KR), personale della locale Squadra Mobile e dei militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Crotone, all’esito della attività investigative incentrate alla ricerca di eventuali scafisti, ha sottoposto a fermo di indiziato di delitto, i cittadini ucraini K. Y., classe 1990, e V. Y., classe 1987, indagati in concorso, in esecuzione di un medesimo disegno criminoso, per il reato di “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”, ai sensi degli artt. 110 c.p. e 12 c. 1 e 3 D. Lgs. 286/98.

 

Nella mattinata del 26 giugno u.s., personale della Squadra Volanti ha deferito N. O., nato in Nigeria il 14.07.1983, per i reati di resistenza a P.U. e rifiuto di indicazione sulla propria identità personale

 

Nella giornata del 26 giugno u.s., personale della Divisione P.A.S.I.- Squadra Amministrativa, unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza, personale della Polizia Locale di Crotone e dell’A.S.P. - S.I.A.N. di Crotone nell’ambito dei servizi di “Focus ‘ndrangheta”, ha effettuato controlli amministrativi in questo capoluogo, presso alcune attività commerciali, all’esito dei quali ha conseguito i seguenti risultati:

 

presso un’attività di vendita ambulante di frutta e verdura si accertava che la titolare, munita di licenza idonea a quella tipologia di vendita, era in contravvenzione per violazione dell’art. 28 c. 2 e 4 e art. 29 c. 1 del D. Lgs. n. 114/98 poiché non osservava il regolamento in delibera commissariale n. 1 del 27.03.2003. per tale motivo personale del Comando Polizia Locale elevava sanzione amministrativa di € 1.032,00 e veniva imposta la rimozione delle bancarelle non autorizzate;

 

presso un’attività di vendita ambulante di frutta e verdura si accertava che il titolare, munito di licenza idonea a quella tipologia di vendita, era in contravvenzione per violazione dell’art. 28 c. 2 e 4 e art. 29 c. 1 del D. Lgs. n. 114/98 poiché non osservava il regolamento in delibera commissariale n. 1 del 27.03.2003. per tale motivo personale del Comando Polizia Locale elevava sanzione amministrativa di € 1.032,00 e veniva imposta la rimozione delle bancarelle non autorizzate;

 

presso un’attività di vendita ambulante di frutta e verdura si accertava che il titolare risultava in contravvenzione poiché privo di autorizzazione alla vendita e di autorizzazione sanitaria, e si procedeva alla contestazione amministrativa di cui all’art. 28, c. 2 e 4 e art. 29, c. 1 del D. Lgs. n. 114/98 per l’importo di € 5.164,00, nonché al connesso sequestro amministrativo della merce posta in vendita e devoluta alla mensa dei poveri “Il Cireneo”; inoltre personale dell’A.S.P. - S.I.A.N. elevava sanzione amministrativa di € 3.000,00, poiché privo della predetta autorizzazione sanitaria.

 

Nella tarda mattinata del 26 giugno u.s., personale della Squadra Mobile, in esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Crotone in data 18.05.2019, ha tratto in arresto PUGLIESE Maurizio, nato a Isola di Capo Rizzuto (KR) il 03.02.1966 ed ivi residente in c.da Vermica, latitante dal 23.05.2019, indagato per le ipotesi di reato di cui agli artt. 612 bis co. 1 e 2, 61 co. 1 n. 2, 110, 112 co. 2, 424 co. 2, 425 co.1 n. 2, 610, 635 co. 1 c.p., commessi nel Comune di Crotone dal mese di gennaio al mese di maggio 2019. In particolare, il PUGLIESE Maurizio alias “Macario”, pregiudicato, la cui famiglia risulta contigua con gruppi di ‘ndrangheta operanti in quel territorio, sottrattosi alla custodia cautelare dal mese di maggio u.s. e successivamente dichiarato latitante con decreto emesso dal G.I.P. del Tribunale di Crotone in data 23.05.2019, all’esito di ininterrotte attività d’indagine di natura tecnica, corroborate da servizi di appostamenti e pedinamenti, veniva rintracciato all’interno della propria abitazione, mentre cercava di nascondersi sopra un armadio con la parte superiore incavata. Ultimate le formalità di rito, l’arrestato veniva associato presso la locale Casa Circondariale, a disposizione dell’A.G. competente, informata da questa Squadra Mobile.

 

Nel pomeriggio del 26 giugno u.s., personale della Squadra Volante ha segnalato amministrativamente al sig. Prefetto, M. V., crotonese, classe 2002, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti. Nella circostanza, il predetto veniva trovato in possesso di grammi 1,0 di sostanza stupefacente del tipo marijuana, opportunamente sequestrata.

 

Nella serata del 28 giugno u.s., personale della Squadra Volante ha deferito in stato di libertà E. L., crotonese, classe 1994, perché resosi responsabile del reato di reiterazione di guida senza patente, perché mai conseguita.

 

Nella serata del 28 giugno u.s., personale della Questura di Crotone Divisione P.A.S.I. - Squadra di Polizia Amministrativa, unitamente a personale dell’Ufficio di Gabinetto, dell’U.P.G.S.P. e del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza, e ad ispettori sanitari del servizio S.I.A.N. dell’A.S.P. di Crotone, ha effettuato controlli amministrativi nel territorio provinciale, presso alcune attività commerciali, all’esito dei quali ha conseguito i seguenti risultati:

 

presso un bar si accertava che il titolare aveva organizzato una serata di piccolo intrattenimento musicale con preparazione di alimenti senza che lo stesso avesse provveduto alla notifica di aggiornamento della S.C.I.A. sanitaria per l’attività di manipolazione e preparazione di alimenti. Si procedeva ad invitare presso questi uffici il titolare il giorno 01.07.2019 al fine di elevare la relativa sanzione amministrativa per un importo pari a € 1.000 e per la contestazione di cui all’art. 20 del codice della strada (abusiva occupazione del suolo pubblico) a mezzo di tavoli e sedie per una metratura superiore rispetto a quella autorizzata pari a mq 15, per un importo in misura ridotta pari a € 173,00. Si invitava, inoltre, il titolare ad esibire avvenuta notifica di S.C.I.A. amministrativa relativa alla serata di intrattenimento musicale in argomento e ricevuta inerente il pagamento degli oneri S.I.A.E.;

 

presso un ristorante cinese si identificavano n. 2 dipendenti per i quali si invitava il titolare a portare in visione il giorno 01.07.2019 i relativi contratti di assunzione, oltre alla documentazione amministrativa inerente l’attività non esibita al momento del controllo. Personale sanitario del S.I.A.N., al termine delle verifiche di competenza, procedeva al sequestro amministrativo di kg. 113 di prodotto di genere alimentare (carne e pesce), in quanto risultato essere privo di tracciabilità ed etichettatura. Medesimo personale impartiva inoltre prescrizioni di adeguamento di carattere igienico - sanitario;

 

presso un’attività di somministrazione di alimenti e bevande si riscontrava la mancata esposizione del listino prezzi e del cartello indicante gli orari di esercizio dell’attività, nonché del giorno di riposo settimanale. In merito si invitava il titolare a portarsi presso questi uffici il giorno 01.07.2019 al fine di elevare le relative contestazioni amministrative per un importo in misura ridotta pari a € 616,00. Personale del S.I.A.N., al termine delle verifiche di competenza, impartiva prescrizioni di adeguamento di carattere igienico - sanitario, e richiedeva esibizione documentale.


29/06/2019

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

20/10/2019 13:45:01