Questura di Chieti

  • Piazza Umberto I - 66100 CHIETI ( Dove siamo)
  • telefono: 08713421
  • email: dipps121.00f0@pecps.poliziadistato.it
  • facebook

LA POLIZIA DI STATO NOTIFICA D.A.S.P.O. AD ALTRI TRE RESPONSABILI DELLE VIOLENZE COMMESSE ALLO STADIO ARAGONA AL TERMINE DELLA PARTITA VASTESE-TERMOLI

CONDIVIDI
LA   POLIZIA   DI  STATO  NOTIFICA   D.A.S.P.O.

Il 14 maggio scorso, al termine dell'incontro di calcio di serie D Vastese-Termoli, un consistente gruppo di tifosi della vastese, dopo aver sfondato i cancelli perimetrali del campo sportivo, invadeva il terreno di gioco dirigendosi verso il settore ospiti, al cui indirizzo lanciava vari oggetti contundenti, con il proposito di ledere i tifosi avversari o comunque provocare una situazione di elevata tensione e potenziale rissa.

In seguito ad accurata attività d'indagine, i poliziotti del Commissariato di P.S. di Vasto avevano identificavano sette fra gli autori delle violenze, i quali, ciascuno in relazione alla propria condotta delittuosa, erano stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vasto per il reato di scavalcamento, invasione di campo, lancio di materiale pericoloso in occasione di una manifestazione sportiva, delitto punito con la reclusione da uno a quattro anni, con pena aumentata della metà poichè dal fatto era derivato un danno alle persone e denunciati altresì per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

L'attività di polizia giudiziaria, veniva affiancata da quella di polizia di prevenzione. Difatti le medesime condotte delittuose degli indagati, erano motivo per l'emissione da parte del Sig. Questore di Chieti nei confronti di ciascuno degli autori delle violenze, di sette provvedimenti, comunemente detti D.A.S.P.O, cioè Divieto di Accesso, per periodi da quattro a sette anni, a tutti gli impianti sportivi del territorio nazionale e degli altri stati membri della comunità Europea, ove si svolgeranno competizioni di calcio, nazionali ed internazionali, con la prescrizione inoltre di comparire presso il Commissariato di P.S. di Vasto, quindici minuti dopo l 'inizio e quindici prima del termine di ogni gara che la Vastese Calcio 1902 disputerà in campionato, coppe o amichevoli.

Nel proseguo dell'attività investigativa, la Polizia di Stato ha identificato altri tre soggetti autori degli atti di violenza del 14 maggio.

Fra di loro un minorenne di Vasto, il quale veniva denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minori di L'Aquila; al medesimo è stato notificato provvedimento di Daspo per anni tre ed obbligo di firma.

Gli altri due, sono persone maggiorenni appartenenti alla tifoseria del Francavilla Calcio, gemellata con quella della Vastese; i predetti hanno concorso alla realizzazione degli illeciti . Pertanto sono stati loro notificati DASPO rispettivamente per cinque anni con obbligo di firma e per sei anni.

Anche per questi tre ultras identificati di recente, i provvedimenti questorili sono stati tutti convalidati dal GIP del Tribunale di Chieti, che ha ritenuto concreta la prognosi di reiterazione di azioni della stessa specie e capaci di esporre a serio rischio tutti gli spettatori presenti e chiunque si trovi nelle vicinanze di impianti sportivi.


20/06/2023

Categorie

Servizi

  Permesso di soggiorno

Controlla il permesso di soggiorno online.

  Bacheca Oggetti Rubati

Ricerca oggetti rubati o rinvenuti.

  Dove siamo

Gli uffici della Polizia di Stato.

  Scrivici

Risposte alle tue domande.

29/05/2024 19:50:57