Questura di Chieti

  • Piazza Umberto I - 66100 CHIETI ( Dove siamo)
  • telefono: 08713421
  • email: gab.quest.ch@pecps.poliziadistato.it

MODIFICHE ALLA NORMATIVA IN MATERIA DI ARMI

CONDIVIDI

Il Decreto Legislativo nr. 104 del 10/08/2018 ha apportato modifiche alla   normativa in materia di armi. In particolare  è stato previsto l’obbligo di presentazione, ogni cinque anni, di  un certificato medico attestante i prescritti requisiti di coloro che detengono le armi, anche in collezione.

Tale certificato medico può essere rilasciato dal settore medico-legale delle ASL oppure da un medico militare, della Polizia di Stato o del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco in servizio effettivo.

Il certificato dovrà attestare che il detentore di armi non è affetto da malattie mentali oppure da vizi che ne diminuiscano anche temporaneamente la capacità d’intendere e di volere.

La certificazione medica dovrà essere presentata all’ufficio locale di Pubblica Sicurezza, per la provincia di Chieti al Commissariato di P.S. di Lanciano e Vasto   in base alla residenza dell’interessato oppure presso la Stazione dell’Arma dei Carabinieri ove l’arma o le armi sono denunciate e presso la Divisione Pasi della Questura di Chieti per le armi denunciate presso di essa.

Il termine perentorio per la presentazione della certificazione medica è il 13 settembre 2019.

In caso di mancato rispetto del termine anzidetto, il possessore sarà formalmente diffidato a presentare la certificazione richiesta nei successivi 60 (sessanta) giorni, trascorsi i quali verrà avviato un procedimento amministrativo finalizzato all’emanazione da parte del Prefetto di un provvedimento di divieto di detenzione armi ai sensi dell’art. 39 Tulps.

Sono esenti dall’obbligo di presentazione della certificazione medica:

- i detentori che siano anche titolari di licenza di porto d’armi in corso di validità; 

- i collezionisti di armi antiche; 


09/09/2019

11/08/2020 02:19:37